Registration Authority fuori dalle regole?

La RA accetta i suggerimenti della Presidenza del Consiglio ma ne nasce una querelle interna al NIC. Impappinamenti vari portati in superficie dai domini registrati da Grauso

Registration Authority fuori dalle regole?Web (internet) - Riassunto delle puntate precedenti: tutto Ŕ cominciato con "la questione" Nichi Grauso. La registrazione da parte dell'imprenditore sardo di decine di migliaia di domini .it sembra aver gettato nello sconforto gli organismi che presiedono alle regole (Naming Authority) e alla registrazione (Registration Authority).

Nelle liste interne di dibattito tra i membri delle autoritÓ (mantainer, aziende ecc.) al momento vengono discussi due temi: il primo Ŕ come reagire alle registrazioni effettuate da Grauso, malsopportate da tutti, mentre il secondo riguarda l'emergere di comportamenti dei direttivi del NIC non pi¨ condivisi da alcuni. Addirittura un provider piuttosto noto ha chiesto la privatizzazione della Registration Authority come unico modo per "sanare" la situazione.

Ad ogni modo, sull'azione di Grauso c'Ŕ chi sostiene che la registrazione di una parte consisente di quei domini effettuata attraverso la societÓ Polis srl sarebbe da considerare nulla in quanto Polis non sarebbe "una societÓ attiva". A muovere i responsabili del NIC c'Ŕ anche una raccomandazione della Presidenza del Consiglio che il 25 gennaio chiedeva di "limitare al massimo le registrazioni ai casi in cui sia provato il titolo all'uso di quello specifico nomecognome.it da parte del richiedente".
Grauso, lo ha ripetuto pi¨ volte in questi giorni, ha voluto portare in evidenza alcuni "nodi chiave" relativi allo sviluppo della rete e in particolare alla questione dei domini. L'eventuale "restituzione" al NIC o ad altri di domini "nomecognome.it" pone infatti seri problemi, e tra questi anche quello su chi abbia o meno diritto di possedere un dominio del genere. Il sottosegretario all'Innovazione Stefano Passigli, si era lamentato della registrazione del dominio stefanopassigli.it rivendicandone la disponibilitÓ. La domanda Ŕ: a quale dei vari Stefano Passigli in Italia "spetta di diritto" quel dominio?
TAG: domini