Vincenzo Gentile

Ovi, Nokia corteggia gli sviluppatori

Non solo hardware per l'azienda finlandese, che ha annunciato nuovi strumenti per i developer. L'obiettivo è quello di fornire un servizio sempre più vasto, con al centro il web

Roma - Per tornare a fare la voce grossa nel mercato degli smartphone Nokia agisce sul fronte della fidelizzazione degli sviluppatori. Memore del successo di altre aziende che, grazie alla varietà di applicazioni messe a disposizione dei loro utenti, hanno messo su un florido ecosistema tra hardware e software, l'azienda di Espoo ha annunciato durante il Nokia World nuovi servizi e nuove opportunità legate alla piattaforma Ovi.

Dopo aver annunciato i nuovi modelli in arrivo per l'autunno, l'azienda finlandese ha posto l'accento su Ovi, la piattaforma web che concentra i servizi a disposizione degli utenti. Tra i più gettonati, Ovi Lifecasting, che permette di aggiornare il proprio status su Facebook direttamente dalla home dello smartphone. Disponibile attualmente per N97 e per il fratello Mini, il widget consente inoltre di utilizzare l'A-GPS dei dispositivi per condividere la propria posizione con gli amici e per scoprire punti di interesse nelle vicinanze.

Altre applicazioni sono in arrivo, dal momento che Nokia ha rilasciato un set di API, nonché un SDK per gli sviluppatori interessati a lavorare alla piattaforma del colosso della telefonia. L'obiettivo della casa finlandese è quello di trasformare ogni device in uno snodo multimediale in grado di unire nella maniera più semplice la vita online con i contenuti offline: "Questo è solo l'inizio" annuncia Niklas Savander, dirigente di Nokia. "Lavoreremo in stretta cooperazione con gli sviluppatori per evolvere la nostra offerta - continua - partendo proprio da soluzioni di localizzazione sociale".
Inoltre, per quanto riguarda gli utenti, l'azienda ha da poco rilasciato la beta 2.0 di Ovi Suite, evoluzione naturale del pacchetto di utility fornito su tutti i dispositivi. La suite, che può essere scaricata a questo indirizzo, viene descritta dal team di sviluppo come molto più performante nelle prestazioni, grazie all'ottimizzazione dei tempi di caricamento delle applicazioni e nell'utilizzo della memoria.

L'obiettivo dell'azienda, che spera di aver finalmente intessuto un degno ecosistema tra i nuovi modelli e il nuovo approccio al web e alla musica, è quello di rinsaldare la leadership nel settore, guadagnando ulteriori consensi soprattutto nel mercato statunitense, da sempre uno dei più accidentati per l'azienda.

Vincenzo Gentile
Notizie collegate
  • TecnologiaNokia, collezione autunno-invernoL'azienda finlandese ha svelato tre nuovi dispositivi, da sommare al già annunciato N900, con i quali spera di rinsaldare il proprio share nel mercato autunnale. In vista delle feste natalizie
  • BusinessNokia punta sul mobile bankingL'azienda finlandese ha da poco annunciato Money, servizio con cui mira a guadagnare consensi sui mercati emergenti offrendo servizi bancari via cellulare
  • TecnologiaNetbook, anche Nokia della partitaLo ammette il CEO, e poi arriva il primo prodotto. Che sarà disponibile entro la fine dell'anno, a un prezzo da chiarire. Ma con caratteristiche più da telefono che da portatile vecchio stile
19 Commenti alla Notizia Ovi, Nokia corteggia gli sviluppatori
Ordina
  • il mercato parla chiaro, la gente non spende 600 euro per un bel giocattolino che non si può estendere con *molti* programmi.
    ma gli sviluppatori si muovono o per soldi, quindi vanno su iphone, o perchè sperano di imparare qualcosa e di poterlo far fruttare, quindi vanno su android.
    dove sta l'incentivo a sbattersi per Nokia?
    non+autenticato
  • Buongiorno a tutti,
    sono un possessore di un Nokia N82 e la mia esperienza con il servizio OVI è stata pessima. Lasciando perdere l'accesso a tale servizio via WiFi con il cellulare (mi veniva chiesto continuamente di scegliere la connessione wireless - ma se imposto la prima volta una connessione, perchè deve tornarmela a chiedere più volte? Mah - ). Il mio obiettivo era scaricare l'ultimo aggiornamento di Nokia Maps ma, una volta finito l'upload e dopo parecchi tentativi, il software non si installa.
    Deciso di lasciare un commento nel form dedicato, al momento dell'invio del feedback mi viene fuori un errore riguardante il numero di caratteri usati (anche se ero stato dentro ai limiti).
    Pessima anche l'interfaccia web sul pc; mi collego ad ovi.com, mi loggo, sfoglio qualche applicazione/servizio e quando voglio scaricarlo, mi torna a chiedere di loggarmi nuovamente.
    Molto deluso anche dal software Nokia; ho dovuto scaricare 4 programmi per interfacciarmi con il cellulare; PC Suite, Nokia Maps, Nokia Software Update e un altro programma per la gestione della musica sempre prodotto dalla Nokia. Ma è possibile? Fare un unico programma che racchiuda tutto
    è tanto difficile?
    Saluti
    non+autenticato
  • Nokia dovrebbe smetterla di produrre miriadi di apparecchi tutti "ognuno per se e Dio per tutti". Apple con un solo apparecchio perdippiù alla sua prima uscita sta facendo tremare i grandi storici marchi della telefonia mobile mondiale. Perchè, a parte il non trascurabile "fattore Apple", nonostante le limitazioni imposte dalla casa madre è un prodotto compatibile con milioni di suoi simili, un po' come un Mac o un PC con Windows, è aggiornato continuamente e continuamente migliorato sia in hardware che in software pur restando quest'ultimo compatibile con i precedenti modelli. Insomma, non ti fa sentire isolato in mezzo al mare ma in buona compagnia e fortemente supportato. L'apparecchio puro e semplice, se ne si sopportano le limitazioni e i diktat imposti dalla casa madre, è un ottimo compagno di viaggio e di vita quotidiana, sempre nell'ottica di "apparecchio", eh!
    E Apple in fatto di marketing ha molto da insegnare e nulla da imparare, chissà se Nokia ha bene studiato ed imparato la lezione. Spero di sì, mi piacerebbe avere un prodotto Nokia "con le s-palle grosse". Staremo a vedere...
    non+autenticato
  • perché i cosiddetti nuovi terminali nokia sono così eccellenti?
    Ho avuto Nokia fino all'E90, che tutt'ora possiedo e provando così per caso un 5800 ed un n97 mi son promesso di non comprare mai piu nokia...ormai è una sola, il nuovo symbian è una ciofeca ed anche i terminali "business" sono giocattolosi...contenta nokia...
    Ah, mi son dimenticato dell'N900...carino, a parte lo zoom che sembra un accrocchio messo così alla buona...il software che si installa con il solito marasma delle librerie da includere...oltre al fatto che è come portarsi dietro un mattone...boh, chissà alla nokia cosa hanno in testa ultimamente...
    non+autenticato
  • Si avete letto bene.. Nokia taglieggia gli sviluppatori...

    Provate un po' a vedere le tariffe sul sito Ovi! L'adesione è + o meno come AppStore, ma poi per inviare in test ogni release del vostro software che, tra parentesi, può anche essere bocciata a loro insindacabile giudizio, e non solo per problemi tecnici, costa 100 dollari!!

    Si avete letto bene.. 100 dollari ogni submission. Anche se la Vostra applicazione è free o sfortuna voglia non venda neanche una copia...

    Allora non si prendono una percentuale sulle vendite direte voi... no! Si prendono il 30% esattamente come Apple, che invece non chiede nulla per le submission...

    Bah! Corteggiano gli sviluppatori? Ne attireranno a frotte!
    frk
    344
  • Azz... Brutta cosa quella che hai detto... Quasi quasi passo ad Android.
    Tanto il Symbian lo vedo sempre più indietro rispetto agli altri...
  • Symbian non è indietro rispetto agli altri, ha IMHO diversi vantaggi, primo fra tutto il poter gestire interamente il telefono senza dover installare alcun client sul pc: l'iPhone deve essere registrato alla prima accensione, windows mobile ha bisogno di activesync per installare i programmi. Chissà android?

    PS: i vantaggi di symbian si riferiscono a telefoni hackati, in cui l'intera memoria è visibile, comprese le directory protette!

    Jack
    non+autenticato
  • Forse perchè su Ovi non si trovano troiai tipo lo Scorreggiometro come nell'AppStore e fanno almeno un po di selezione sulle applicazioni...
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRutt
    > Forse perchè su Ovi non si trovano troiai tipo lo
    > Scorreggiometro come nell'AppStore e fanno almeno
    > un po di selezione sulle
    > applicazioni...

    Basta evitare di cliccare su un nome come iFart non vedo il problema.

    Le ultime che ho scaricato sono "Space Ace" e "Secret of Monkey Island™" ricordi di gioventù sighSorride

    Ma anche il TomTom, ed uno per guardare la viabilità autostradale in tempo reale grazie alle webcam di Autostrade e l'app del WSJ.

    Quando su Ovi ci saranno tutte queste Apps (ma ne dubito) fammi un fischio...

    Fan LinuxFan Apple
  • - Scritto da: FinalCut


    > Quando su Ovi ci saranno tutte queste Apps (ma ne
    > dubito) fammi un
    > fischio...

    no ma c'e' l'Ovi Lifecasting, che permette di aggiornare il proprio status su Facebook direttamente dalla home dello smartphone!!!

    azz innovazione.
    non+autenticato
  • Non ci dormiremo la notte...
    non+autenticato
  • Occhio a non far due pesi due misure. Non è "Symbian" a non aver bisogno di attivazione, è che per i prodotti con Symbian, al momento, le case costruttrici non hanno inserito un meccanismo di "attivazione" come quello di iPhone, ma potrebbero benissimo farlo se volessero. E il "gestire il telefono senza installare client sul pc" non dipende dal sistema operativo, Symbian, OSX, o Windows che sia, ma da chi produce quell'apparecchio, volendo tutti gli smartphone potrebbero essere resi indipendenti da applicazioni su pc. Volendo. Sto vedendo da anni, trippi anni, gli smartphone con Symbian zoppicare in un comparto o l'altro, e un solo apparecchio non Symbian arrivato fresco fresco spazzare via questo vecchiume in un niente, con un sistema di fruizione dell'apparecchio semplice e immediato e col tempo sempre migliore. Non faccio nomi ma si capisce di che parlo. Certo non è perfetto, ma uno schiaffone sulla faccia e un calcione nel sedere come questo ci voleva ai grandi produttori di apparecchi per telefonia mobile, giusto per fargli capire che bisogna cambiar rotta. E mano male!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Spazio6
    > Occhio a non far due pesi due misure. Non è
    > "Symbian" a non aver bisogno di attivazione, è
    > che per i prodotti con Symbian, al momento, le
    > case costruttrici non hanno inserito un
    > meccanismo di "attivazione" come quello di
    > iPhone, ma potrebbero benissimo farlo se
    > volessero. E il "gestire il telefono senza
    > installare client sul pc" non dipende dal sistema
    > operativo, Symbian, OSX, o Windows che sia, ma da
    > chi produce quell'apparecchio, volendo tutti gli
    > smartphone potrebbero essere resi indipendenti da
    > applicazioni su pc. Volendo. Sto vedendo da anni,
    > trippi anni, gli smartphone con Symbian zoppicare
    > in un comparto o l'altro, e un solo apparecchio
    > non Symbian arrivato fresco fresco spazzare via
    > questo vecchiume in un niente, con un sistema di
    > fruizione dell'apparecchio semplice e immediato e
    > col tempo sempre migliore. Non faccio nomi ma si
    > capisce di che parlo. Certo non è perfetto, ma
    > uno schiaffone sulla faccia e un calcione nel
    > sedere come questo ci voleva ai grandi produttori
    > di apparecchi per telefonia mobile, giusto per
    > fargli capire che bisogna cambiar rotta. E mano
    > male!

    Hai comprato un samsung jet? Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • - Scritto da: Jack
    > Symbian non è indietro rispetto agli altri, ha
    > IMHO diversi vantaggi, primo fra tutto il poter
    > gestire interamente il telefono senza dover
    > installare alcun client sul pc: l'iPhone deve
    > essere registrato alla prima accensione,

    non è certo una questione "tecnica"...
    non+autenticato
  • per quanto riguarda Android, google si sta facendo sviluppare il software gratis mettendo premi in denaro per i migliori programmi (con pochi soldi google si fa tutta la collana delle applicazioni principali).

    Android tende verso l'open source e quindi offre probabilmente possibilità di guadagno più scarse rispetto a Nokia e Apple.

    Nokia ti chiede 100 euro per depositare il tuo software e questo terrà lontani quelli che regalano (va a tuo vantaggio se vuoi vendere)

    Apple non ti chiede 100 euro, ma ti chiede di sviluppare su uno dei suoi computer (che non costano di certo 100 euro)

    Chi investe 100 euro è convinto del suo software e di aver fatto un buon lavoro e questo potrebbe alzare la qualità dell'app store
    non+autenticato