Informazioni genetiche, troppe in rete

Lo dicono gli esperti

Roma - Secondo una Commissione della UE che si occupa di etica nella scienza e nelle tecnologie in rete con troppa facilitÓ arrivano informazioni personali sui test genetici, informazioni che sono frequentemente ingannevoli o incomplete. Una situazione che secondo gli esperti ha risvolti "etici, sociali e legali".

Gli strali sono rivolti soprattutto al mercato dei test di paternitÓ basati sul DNA e quelli relativi alla predisposizione a patologie di varia natura. Tutte informazioni che secondo gli esperti non sono garantite e possono produrre anche lesioni alla privacy dell'individuo.
TAG: italia