Alessandro Del Rosso

NetNote, il netbook visto da VIA

Il chipmaker taiwanese ha tolto i veli ad una piattaforma mobile con cui ambisce a colonizzare il segmento dei mini notebook con display compreso fra 10 e 12 pollici. Al cuore della piattaforma c'è anche la CPU Nano

Roma - Dopo aver tentato, con la piattaforma NanoBook, di cavalcare l'onda dei netbook di prima generazione, VIA riparte all'attacco del settore mini notebook con NetNote Turnkey, una piattaforma basata sulle nuove schede madri Surfboard e indirizzata ai portatili con schermo compreso fra 10,2 e 12,1 pollici. NetNote è il nome con cui VIA chiama i sistemi basati sulla sua nuova tecnologia, distinguendoli in tal modo dai netbook più classici basati sulle CPU Intel.

Prototipo di NetNoteSe la piattaforma NanoBook arrivava in risposta al vecchio Eee PC 701, e aveva dunque come target i netbook ultraeconomici con display da 7 pollici, NetNote Turnkey vuol essere la base tecnologica di laptop con livello di portabilità paragonabile a quello dei netbook capaci di fornire pieno supporto al video HD. In questo senso NetNote Turnkey si pone in diretta rivalità con il system-on-chip Nvidia ION: come quest'ultimo la piattaforma di VIA supporta la decodifica di filmati 1080p in formato H.264, MPEG-2/4 e VC-1/WMV9. Tali funzionalità vengono fornite dal chipset VX855 con grafica integrata (Chrome 9), capace di supportare sia le collaudate CPU C7-M ULV che il neonato processore Nano.

Richard Brown, dirigente di VIA, sostiene che la sua azienda può fornire ai produttori di netbook la piena compatibilità con i sistemi operativi e le applicazioni x86 senza però tutti i vincoli imposti da Intel sul design di questi dispositivi. "I NetNote mostrano il tipo di device che è possibile progettare senza tutti limiti artificiosi di dimensione dello schermo, risoluzione e connettività" ha affermato il dirigente dell'azienda taiwanese. "Ultraportatili leggeri e moderni ma dotati di un livello di funzionalità paragonabile ai notebook: questo - sostiene - è ciò che vogliono i consumatori e ciò che la categoria di dispositivi NetNote offre".
NetNote


I NetNote possono essere equipaggiati con un massimo di 2 GB di memoria RAM, hard disk o SSD, modulo wireless 802.11g e Bluetooth, adattatore Ethernet, ricevitore GPS, due o tre porte USB, uscita HDMI, modem 3G e batteria da 3 o 6 celle. A seconda della dimensione dello schermo, la risoluzione va da 1024 x 600 pixel a 1366 x 768 pixel.

VIA mostrerà i primi NetNote in occasione del VIA Global Mobility Bazaar Tech Forum, che si terrà a Shenzhen, in Cina, il prossimo 25 settembre. Un tipico dispositivo di questo tipo avrà un peso inferiore a 1 Kg e un prezzo inferiore ai 450 dollari.

Di seguito una tabella che riporta le specifiche integrali della piattaforma NetNote Turnkey.

VIA Surfboard NetNote Turnkey Platform Specifications


Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaIl nuovo XO avrà un chip VIANella prossima versione del portatilino a basso costo di OLPC l'attuale CPU di AMD sarà rimpiazzata da una di VIA. In attesa della prevista migrazione ad ARM
  • TecnologiaIntel e VIA, sfida sui mini notebookI due chipmaker hanno presentato due ultraportatili con schermo da 7 pollici che, benché di simili dimensioni, si rivolgono a mercati differenti. Quello firmato da Intel e Asus avrà un prezzo base inferiore ai 200 dollari
  • TecnologiaIl notebook di VIA è Creative CommonsPronta una nuova piattaforma hardware per i mini notebook low cost che aggiorna la precedente NanoBook e adotta un design aperto, disponibile sotto licenza Creative Commons. VIA tenta così di contrastare i sistemi Atom-based
2 Commenti alla Notizia NetNote, il netbook visto da VIA
Ordina