Flat-rate FRIACO anche in Irlanda

Mentre da noi si tentenna, nel paese delle fate e dei folletti un accesso dial-up flat non costerà più di 30 euro al mese. Pubblicate le tariffe all'ingrosso

Roma - In Italia la flat-rate è vittima di strani fenomeni mentre in altri paesi, come in Irlanda, sta conoscendo una nuova giovinezza. L'Autorità garante sul mercato delle TLC locale, ComReg, ha infatti pubblicato le tariffe all'ingrosso con cui i provider avranno a che fare per organizzare le proprie offerte flat all'utenza.

A quanto pare un utente flat costerà ai provider, per un mese, non più di 13 euro. Una cifra che, con l'aggiunta di spese amministrative e start-up e il ricarico dell'operatore, non dovrebbe tradursi in un canone mensile superiore ai 30 euro per l'utente finale.

Secondo ComReg il varo della FRIACO in Irlanda è essenziale per lo sviluppo della rete e soprattutto per la diffusione dell'accesso presso le famiglie. Sebbene molti progressi siano stati fatti in tema di connettività in quel paese, infatti, una connessione che può essere utilizzata senza la mannaia del pagamento al minuto viene vista come decisiva per l'affermazione di internet.
In Italia, invece, con alcune rarissime eccezioni di eccellenza dovute a situazioni del tutto particolari nel panorama delle TLC italiane, la flat continua ad essere pressoché un fantasma.

Di recente un'offerta flat aveva improvvisamente fatto il giro della rete perché con le medesime caratteristiche veniva proposta da molti diversi operatori, evidentemente facenti tutti capo ad un unico "reseller" centrale. Alcuni di questi servizi, nonostante singhiozzi e interruzioni, sono ancora proposti su web. La loro qualità è al centro di ampie discussioni su Usenet e altrove ma, visti gli scetticismi di Telecom Italia e la sostanziale inazione dell'Autorità TLC, è difficile prevedere quanto a lungo tali offerte potranno essere mantenute o quali garanzie possano offrire agli utenti.

A Dublino, intanto, si fa festa.
TAG: dial-up
15 Commenti alla Notizia Flat-rate FRIACO anche in Irlanda
Ordina
  • Ecco cosa appare sulla home-page di FuturaFlat:

    "STIAMO AGGIONANDO IL SITO CON TANTISSIME NOVITA'
    SAREMO ON LINE DALLE ORE 23.00"

    Ragazzi... incrociamo le dita! Sorride
    non+autenticato
  • Tanto é quanto costerebbe un cliente flat al provider...

    Bella notizia, di quelle da far accapponare la pelle quando si pensa a quanto Telecom riesce a mungere di solo canone. Con la tariffazione a tempo, internet diventa la manna dal cielo per il monopolista ed i suoi esimi sostenitori.

    Eh si, non ho difficoltà a credere a quella cifra comunque; ricordo ancora quando le chiamate urbane costavano uno scatto e si poteva chiamare gli amici senza avere i genitori preoccupati dalla bolletta con il fiato sul collo. Bei tempi, ero ragazzino, parecchi anni fa..

    Come..? anche oggi si può avere tutto il traffico urbano ed interurbano a costo forfettario ?
    ..spetta che controllo.. ah si, é vero, offrono questo tipo di tariffa tutti e due i quasi monopolisti...ma non é valida per l'accesso ad internet.

    Egregio Signor Garante, non é che magari uno di questi giorni, preso da una irrefrenabile voglia di fare tipica primaverile, possa uscire dalla routine e chiedere conto a chi di dovere di queste disparità di trattamento e spiegarci perché queste straordinarie offerte valgono per tutti i numeri di rete fissa *ma non* per gli internet provider ?

    Ritiene ragionevole che in un paese con un forte operatore dominante un'authority tanto fondamentale si permetta il lusso di far trascorrere diciotto mesi senza veder nascere una vera friaco e resti pacificamente a guardare ?

    Ma una mano sulla coscienza...proprio no eh ?
    non+autenticato
  • Mia considerazione basata su personale esperienza:
    -1- questa tanto pompata ADSL terrestre tipo Alice non è poi tanto veloce come dicono, anzi spesso si piange sangue per mancato ping;
    -2- quando si allaccia un numero fisso (sempre Telekom Italia) poi è praticamente impossibile staccarsi da chi fornisce per primo ADSL (quasi sempre Telekom Italia o suoi vassalli rivenditori come Virgilio o TIn.it o Tiscali o Wind);
    -3- ADSL è brevetto Telekom Italia per cui bene o male, gira che ti rigira, tanto più si svilupperà in qualsiasi modo, tanto più ritorneremo dal già tragico attuale oligopolio al de-factu-monopolio di 5-6 anni fa; per giunta con notevoli problemi di saturazione se 10-20 milioni di italiani saranno always-on;
    -4- da mesi ADSL non è più una flat, guardate bene i contratti Telekom Italia e vedrete che ci scappa sempre una tariffazione a consumo; inoltre c'è sempre TACITO RINNOVO anche quando non c'è servizio;
    -5- a questo punto se si vuole rimanere SVINCOLATI o SVINCOLABILI meglio farsi una satellitare anche solo entrante purchè abbia banda garantita (segnalo le ottime nuove Sat Flat di Clic.it - www.clic.it) facendo upload in TUT o free o semi-flat; evitare comunque Netsystem perchè non da' alcuna garanzia di banda e poi perchè ha già venduto baracca e burattini a Telekom Italia che così si prenderà anche il sat (MA DOV'E' IL GARANTE DELLA CONCORRENZA???);
    -6- dovendo poi spostarsi o essere liberi di collegarsi in riservatezza con login e password, allora meglio comunque una flat o semi-flat su numero verde ma anche questa con banda garantita (come provider abbastanza seri da me provati segnalo Ngi - Clic.it - Futura).
    Armellini Domenico "DOMMY"
    saluti allo staff di Punto   Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mia considerazione basata su personale
    > esperienza:
    > -1- questa tanto pompata ADSL terrestre tipo
    > Alice non è poi tanto veloce come dicono,
    > anzi spesso si piange sangue per mancato
    > ping;

    Nelle zone a bassa densità di popolazione
    (come la mia) non si scende mai sotto i 70 Kbyte al secondo (quindi sempre sopra in 500 kbit /sec...) .

    Con Alice 640. Spesso vedo tutti gli 80 Kbyte/s che mi garantisce la linea.

    In altre zone il rapporto è di 1,5 Mbits per 2000 utenti.
    E' questione di fortuna.

    > -2- quando si allaccia un numero fisso
    > (sempre Telekom Italia) poi è praticamente
    > impossibile staccarsi da chi fornisce per
    > primo ADSL (quasi sempre Telekom Italia o
    > suoi vassalli rivenditori come Virgilio o
    > TIn.it o Tiscali o Wind);

    Ho avuto Slice, sono passato a Libero, poi McLink e poi di nuovo Alice.
    Mai avuto problemi nei passaggi.
    Sicuramente sono stato fortunato.

    > -3- ADSL è brevetto Telekom Italia per cui
    > bene o male, gira che ti rigira, tanto più
    > si svilupperà in qualsiasi modo, tanto più
    > ritorneremo dal già tragico attuale
    > oligopolio al de-factu-monopolio di 5-6 anni
    > fa; per giunta con notevoli problemi di
    > saturazione se 10-20 milioni di italiani
    > saranno always-on;

    Questo è vero.

    > -4- da mesi ADSL non è più una flat,
    > guardate bene i contratti Telekom Italia e
    > vedrete che ci scappa sempre una
    > tariffazione a consumo; inoltre c'è sempre
    > TACITO RINNOVO anche quando non c'è
    > servizio;

    Mai pagato più di della flat stabilita a contratto.
    Mai trovata una clausola sui contratti con accenni a tariffazione a Consumo.

    Supero come traffico i 100 Gb al mese.

    ciao,

    p.s. faccio notare che telecom mi sta sulle palle
    , ma alla fine il loro servizio è il migliore,
    quello che mi ha dato meno problemi e quello che
    mi da tutta la banda che il link alla centrale di fornisce di contratto (libero era scandaloso, mclink, stracaro, è andato bene per un po' poi la velocità è crollata...).



    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    ....
    > -5- a questo punto se si vuole rimanere
    > SVINCOLATI o SVINCOLABILI meglio farsi una
    > satellitare anche solo entrante purchè abbia
    > banda garantita (segnalo le ottime nuove Sat
    > Flat di Clic.it - www.clic.it) facendo
    > upload in TUT o free o semi-flat;
    ....
    > semi-flat su numero verde ma anche questa
    > con banda garantita (come provider
    > abbastanza seri da me provati segnalo Ngi -
    > Clic.it - Futura).

    Clic... clic... clic... ottima clic...
    SatADSL meglio di ADSL...
    ...mah!Annoiato

    Per non dimenticare...

    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=3019...

    Stefano
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > ....
    > > -5- a questo punto se si vuole rimanere
    > > SVINCOLATI o SVINCOLABILI meglio farsi una
    > > satellitare anche solo entrante purchè
    > abbia
    > > banda garantita (segnalo le ottime nuove
    > Sat
    > > Flat di Clic.it - www.clic.it) facendo
    > > upload in TUT o free o semi-flat;
    > ....
    > > semi-flat su numero verde ma anche questa
    > > con banda garantita (come provider
    > > abbastanza seri da me provati segnalo Ngi
    > -
    > > Clic.it - Futura).
    >
    > Clic... clic... clic... ottima clic...
    > SatADSL meglio di ADSL...
    > ...mah!Annoiato
    >
    > Per non dimenticare...
    >
    > http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid
    >
    > Stefano
    Ahahahahahah me la ero persa questa grande ahaahahahah
    non+autenticato
  • Vorrei solo introdurre un elemento di "tecnicismo" riguardo alle flat rate: il sistema di telefonia fissa e' stato calibrato in modo da poter reggere un certo numero massimo di chiamate contemporanee, e tale dimensionamento e' stato calcolato in base ad alcune caratteristiche statistiche relative alle chiamate, tra cui una importante e' la durata media.

    Il fatto nuovo e' che la durata media di una connessione a Internet e' completamente diversa da quella di una chiamata voce (dura molto di piu').

    Quindi, se le flat rate venissero adottate in massa, non e' da escludere che si arrivi a saturare la rete, e che in alcuni momenti risulti impossibile effettuare chiamate sulla rete fissa (come succede, ad esempio, a Capodanno, quando il traffico generato dagli utenti di discosta notevolmente dal modello statistico tipico, poiche' tutti vogliono telefonare nello stesso momento).

    La soluzione ideale per ovviare a questo tipo di inconveniente sarebbe ovviamente cercare di rendere massima la velocita' di diffusione dell'ADSL, che non soffre di tali problemi, ma questo e' un altro discorso.

    Saluti
  • Si in effetti se tutti per assurdo avessero il flat ci vorrebbero tante linee quanti telefoni..
    Anche secondo me è meglio l'ADSL!
    non+autenticato
  • Si ma come è gia successo quando la Telecom ha iniziato una campagna martellante per le attivazioni di Alice il MIX andrebbe ultra-saturo e verrà sistemato attraverso un upgrade con più linee in parallelo alla buona e in fretta e furia..

    Anche un'attivazione massiccia di ADSL potrebbe mettere in crisi la rete (dati) e forse è principalmente questo (oltre ad un fatto puramente commerciale) il motivo per cui non attivano molte zone alla volta.
    non+autenticato
  • A mio parere no: il vantaggio della flat è che la puoi usare OVUNQUE,l'adsl no.
    Con la flat mi posso collegare con il MIO username e password dalla Valle d'Aosta che dalla Sicilia, da un'hotel, da un amico presso il cui sono ospite... la connettività adsl non te la puoi portare dietro...
    Mi ricordo negli USA, anche il più modesto albergo aveva nalle camere un telefono con a lato la presa per connetterti al modem; mi sarebbe bastato pagare un mese di flat e da qualsiasi città avrei navigato senza pagare la telefonata, perchè avevo già pagato tutto prima.
    È questo il grande vantaggio delle friaco; bene o male più o meno dappertutto c'è un telefono fisso; l'adsl e i cellulari (vedi flat gprs) no.
    pieggi.
    non+autenticato
  • Bho,
    a chi non è coperto da ADSL consiglio www.futurafl*t.com

    Ce l'ho da 2 settimane e funzia benone, non come altre di cui si possono vedere "in eterno" banner un po' ingannevoli...Con la lingua fuori

    Cmq no, non lavoro per Futura e non mi frega se leggerete sto postSorride

    Il mio è solo un consigilio.

    Bye bye
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)