Federica Ricca

Se i cani sniffano i cellulari in gattabuia

Negli USA si sperimenta un nuovo sistema per scovare i detenuti che nascondono telefoni nelle prigioni

Roma - Il problema della detenzione non autorizzata di cellulari nelle prigioni statunitensi è diventato talmente importante da richiedere la discesa in campo di "squadre speciali" a quattro zampe, addestrate per scovare i detenuti che nascondono i dispositivi.

Un'iniziativa avviata sia in New Jersey che in Virginia, dove cani speciali entrano nelle carceri alla ricerca di cellulari. Così, sarebbero già 35 i detenuti individuati in questo modo mentre mantenevano contatti con l'esterno. Questi ultimi si andrebbero ad aggiungere alla lista dei 400 telefoni scoperti nelle prigioni degli States dall'inizio dell'anno.

Un sistema, quello dei cani addestrati per fiutare i dispositivi, che sembra funzionare, fornendo così la soluzione ad un problema. In passato, le unità cinofile erano state già utilizzate con successo per individuare CD e DVD illegali.
Federica Ricca
Notizie collegate
  • AttualitàJamming chirurgico nelle carceri?Disturbare le comunicazioni dietro le sbarre per tagliare i ponti tra i detenuti e l'esterno. Senza abbandonare a se stessi i secondini. Il Senato statunitense chiede lumi
  • AttualitàNegli USA il jamming è di gran modaLargamente impiegata durante l'inaugurazione della presidenza Obama, la tecnologia di disturbo dei segnali wireless si conquista un posto speciale nel cuore di ufficiali e politici. Concordi nel chiederne un'ampia adozione. Ma non tutti sono d'accordo
  • AttualitàGermania: lecito bloccare i telefoniniIl Governo tedesco intende dare il via libera all'oscuramento delle frequenze usate dagli utenti mobili in una serie di casi, che comprendono stadi sportivi e prigioni. Ma c'č chi polemizza
  • AttualitàDue nuovi cani sniffaCDLucky e Flo vanno in pensione. Arrivano forze fresche dall'Irlanda. Per scovare ancore pių dischi, anche quelli pirata
7 Commenti alla Notizia Se i cani sniffano i cellulari in gattabuia
Ordina