Giorgio Pontico

Germania: ripulite Wolfenstein

Le svastiche che in alcuni frangenti si intravedono nel videogioco appena rilasciato da Activision sono illegali. E vanno eliminate

Roma - Le copie di Wolfenstein, erede dello storico sparatutto appena rilasciato in Germania, sono state ritirate dal mercato tedesco perché alcuni scenari del videogame includono delle svastiche, simboli entrati nel novero dell'iconografia nazista e per questo banditi dalla legislazione teutonica.

Activision, l'azienda che ha sviluppato il videogioco, ha deciso di svuotare gli scaffali appena riempiti in modo da poter sistemare al più presto il problema. "Non trattandosi di un elemento fondamentale del gioco - ha spiegato un portavoce della software house - abbiamo deciso di ritirarlo immediatamente in modo da poter intervenire subito".

I giocatori di Xbox 360, PS3 e PC dovranno quindi aspettare che Wolfenstein venga ripulito e riconsegnato al mercato, in osservanza alle leggi tedesche.
Giorgio Pontico
Notizie collegate
97 Commenti alla Notizia Germania: ripulite Wolfenstein
Ordina
  • Wolfenstein é un gioco dove lo scopo é uccidere schiere di tedeschi, cosa evidentemente permessa ed incoraggiata da moltissimi videogiochi e film.
    Dovrebbero proibirli per quello, non per le svastiche !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Wolfgang
    > Wolfenstein é un gioco dove lo scopo é uccidere
    > schiere di tedeschi, cosa evidentemente permessa
    > ed incoraggiata da moltissimi videogiochi e
    > film.
    > Dovrebbero proibirli per quello, non per le
    > svastiche
    > !

    Premesso che parlare di Wolfenstein nel 2009 mi fa sorridere (perchè non riesumare Carmageddon, allora?), è evidente che non puoi togliere il gioco nel suo contesto, quindi i tedeschi in sè non c'entrano una cippa. Nel gioco si uccidono nazisti, non tedeschi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lallo
    > - Scritto da: Wolfgang
    > > Wolfenstein é un gioco dove lo scopo é uccidere
    > > schiere di tedeschi, cosa evidentemente permessa
    > > ed incoraggiata da moltissimi videogiochi e
    > > film.

    > Premesso che parlare di Wolfenstein nel 2009 mi
    > fa sorridere (perchè non riesumare Carmageddon,
    > allora?), è evidente che non puoi togliere il
    > gioco nel suo contesto, quindi i tedeschi in sè
    > non c'entrano una cippa. Nel gioco si uccidono
    > nazisti, non> tedeschi.

    veramente sono soldati tedeschi, evidentemente la comoda etichetta di "nazisti" permette di massacrare a volontß chi si desidera.

    Quindi se qualche illuminato creatore di videgiochi facesse un gioco il cui scopo é quello di massacrare soldati italiani potrebbe dire che "non sono italiani, sono fascisti" : ti piacerebbe ?
    non+autenticato
  • Sono gia' usciti giochi dove si massacrano i soldati italiani... Ma sono giochi dove il realismo non fa preferenze.. infatti si puo' giocare anche tenendo gli italiani. (MOH - Call Of Duty..)
    non+autenticato
  • La svastica o croce uncinata (dal sanscrito स्वास्तिक, traslitterato in svāstika) è una croce equilatera con i bracci piegati ad angoli retti. ╚ stata usata come simbolo, generalmente con significati augurali o di fortuna, da molte culture fin dal neolitico, ed è ancora oggi un simbolo sacro in alcune religioni come l'Induismo, il Buddismo ed il Giainismo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: WTO
    > La svastica o croce uncinata (dal sanscrito
    purtroppo ilk partito nazional-socialista tedesco (i nazisti) l'hanno adottata come simbolo ed "esportata" in tutta europa, per cui noi europei la associamo al "male". Fate un giro ad Hong Kong, Thailandia, e altri paesi del sud-est asiatico e vedrete che le cose sono diverse.
    Un po come dire "negro"... ah, no, negro non e' politically correct, si dice "nero" etc... solo perche' i negri africani furono schiavizzati e agli europei ed agli statunitensi rimorde ancora la coscienza...
    Beh, io dico negro, e continuero' a dirlo... anzi, no, diro' "nero" ma in lingua portoghese, contenti? (che in portoghese, nero si dice negro).
    Paese che vai....
    non+autenticato
  • Bisogna essere imbecilli per vietare le svastiche.

    Cosa faranno, dichiareranno illegali i film storici ed i libri di storia?

    Ma che vadano a*f*n*u*o!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vault Dweller
    > - Scritto da: uno
    > > ... i simboli del nazismo si censurano.
    > > Qua invece, purtroppo, si vendono magliette,
    > > statuine e bottiglie di vino con l'immagine del
    > > duce.
    > > Vabbè tanto la storia lo dice, come vanno poi a
    > > finire queste cose.
    > >Ficoso
    >
    > Ma ti sei fumato un albero?!?! Quest'iconoclastia
    > è di parte, inutile e deleteria: di parte perché
    > se si volesse eliminare i simboli di tutti coloro
    > che hanno sterminato popoli nella seconda guerra
    > mondiale, bisognerebbe elidere anche la bandiera
    > rossa con falce e martello (i pogrom vi dicono
    > nulla?); inutile perché si va a cancellare un
    > simbolo, e i simboli non significano nulla se non
    > per l'ideologia che vi è sottesa e che da ad essi
    > significato; deleteria perché volendoli a tutti i
    > costi cancellare si va a dare ulteriore
    > significato a questi simboli aumentandone il
    > potere catalizzativo dell'attenzione pubblica, e
    > dando di conseguenza più potere alle ideologie ad
    > esse
    > sottese.
    >
    > Non bisognerebbe rinnegare e cancellare i simboli
    > e le ideologie della storia passata, ma
    > ricordarli e ricordare a cosa hanno portato sia
    > nel bene che nel male; altrimenti si rinuncia
    > all'occasione d'imparare dagli sbagli del
    > passato, e inoltre si accresce l'interesse e il
    > mistero verso le stesse inducendo altra gente a
    > cadere negli stessi
    > errori.

    Condivido Assolutamente. In Più:

    > se si volesse eliminare i simboli di tutti coloro
    > che hanno sterminato popoli nella seconda guerra
    > mondiale, bisognerebbe elidere anche la bandiera
    > rossa con falce e martello (i pogrom vi dicono
    > nulla?);

    Se si volessero eliminare tutti i simboli che nella storia del genere umano abbiano causato delle nefandezze si dovrebbe evirare direttamente la capacità di scrittura dall'uomo, si farebbe prima.

    Io sinceramente non riesco a capacitarmi di tali (ingenue?!) idiozie.
    Se è necessario mantenere la memoria storica di un avvenimento positivo (e questo avviene in primis attraverso il mantenimento dei suoi simboli) al fine di perpetrarne il significato attraverso il tempo senza influenze esterne e/o voluttuose;
    E' immensamente ancor più necessario mantenere la memoria storica degli avvenimenti "negativi", nella loro totalità e nella totalità dei loro significati al fine che essi possano sempre essere eliminati dall'uso della "luce della ragione", qualora si ripropongano, e in maniera tale da rendere impossibile ogni forma di vizio e strumentalizzazione esterna.

    Alla luce di ciò, si potrebbe dire che la "svastica", è patrimonio indiscutibile tedesco alla stessa maniera in cui lo sia la "porta di brandeburgo" e questo proprio grazie ai "ricordi negativi" che essa incanala.

    Vorrei ricordare inoltre che la cancellazione della conoscenza passata (buona o cattiva che sia), come forma di "espiazione dei problemi di carattere sociale" è stato proprio un punto focale della lobotomizzazione di massa che operarono i proprio i tedeschi negli anni '20 e '30 in germania.

    Loro davano fuoco i libri, per cancellare il passato.

    e IMHO, la censura nell'era digitale (e soprattutto questo tipo di censura in quei determinati paesi) non è altro che l'equivalente della tedesca opera di lavaggio del cervello dei tempi.

    Avvilito, Sconvolto ma Lucido,
    XYZ
    non+autenticato
  • che sciocchezza censurare le svastiche in un gioco dove *non* si inneggia al nazismo, soprattutto in un paese come la germania dove si permette ai neonazisti di manifestare.
    non+autenticato
  • no caro, è solo in italia che si permette ai neofascisti, neonazisti, squadristi, e feccia varia di manifestare, sponsorizzati dal governo
    in germania se provi a parlare di queste cose su un palco, ti staccano la spina e ti mandano a casa
    non+autenticato
  • Purtroppo ti sbagli. Le marce neonaziste sono assolutamente previste dalla legge tedesca, come quelle, tanto per fare un paio di esempi, del 2 aprile 2005 a Monaco e del 14 febbraio 2009 a Dresda.

    E tanto per parlare di incoerenza tedesca, aggiungerei il fatto che l'uso della Reichskriegsflagge (la bandiera imperiale di guerra) è ancora considerato legale.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)