Il Pinguino nelle armi del futuro

Linux Ŕ il sistema operativo scelto dalla U.S. Army per equipaggiare una vasta gamma di armi intelligenti, fra cui veicoli da combattimento in grado di agire senza intervento umano

Washington (USA) - Con il progetto Future Combat Systems, la US Army, in collaborazione con la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), sta vagliando diversi progetti per la creazione di nuovi sistemi da combattimento intelligenti, fra cui veicoli robotizzati, piattaforme di controllo e comunicazione wireless, sistemi di puntamento con visuale a tre dimensioni, nuove armi portatili con tecnologie avanzate di riconoscimento degli obiettivi.

Come si legge in queste FAQ, il comitato tecnico del progetto FCS ha scelto Linux come sistema operativo di riferimento per tutte le armi intelligenti partorite in seno all'FCS. Fra i sistemi operativi scartati dalla U.S. Army vi sono Windows, VX Works e Lynxos.

Linux dovrÓ garantire che i dispositivi su cui verrÓ adottato possano funzionare in modo affidabile anche in situazioni estreme.
Non Ŕ la prima volta che il Pinguino viene arruolato fra i ranghi della U.S. Army: nel 2000 Rymic Systems, un'azienda specializzata in embedded appliance, forný all'esercito americano dispositivi di diagnostica e controllo basati su di una versione embedded di Linux.

Il progetto FCS, il cui obiettivo dichiarato Ŕ quello di "minimizzare il rischio massimizzando l'abilitÓ", vede giÓ colossi come Lockheed Martin, General Dynamics e la stessa Boeing impegnate nello sviluppo di prototipi che possano, entro la fine di questo decennio, dar vita alla prima generazione di robot da combattimento.

Queste unitÓ intelligenti dovranno essere in grado di schierarsi sul campo di battaglia nel minor tempo possibile e con piena capacitÓ offensiva, ed il loro primo obiettivo dovrÓ essere quello di "dominare la minaccia e vincere".

I robottoni della US Army, che a differenza di quanto ci si possa immaginare non avranno forma umanoide, somiglieranno a piccoli carroarmati e saranno dotati di armi di nuova generazione, fra cui cannoni laser e a microonde.
161 Commenti alla Notizia Il Pinguino nelle armi del futuro
Ordina
  • I militari,

    prendono il meglio della scienza e della tecnologia per gli scopi peggiori... Il problema non è il fatto che gli uomini sono forniti di un cervello, ma dell'uso che ne fanno. Il software delle nostre meningi non è linux o altro... e non l'abbiamo scritto noi.

    bye
    non+autenticato
  • ... non potevano certo scegliere Windows ME. C'era il rischio che le bombe intelligenti tornassero al mittente con lo schermo blu.
    non+autenticato
  • Salve a tutti, questa storia non e' che mi garbi molto, tuttavia, bisognerebbe fare qualche considerazione.

    La licenza GPL definisce chiaramente modi e limiti nell'utilizzo
    di free sofrware nelle applicazioni commerciali, ma non definisce in
    alcun modo gli scopi per cui il software viene utilizzato in ambienti
    non commerciali (come purtroppo e' il caso degli ambienti militari).

    Quindi, e' molto difficile (forse impossibile) agire legalmente contro
    questo stato di cose senza mettere mano alla licenza.
    In quest'ultimo caso, cambiamenti nei termini della licenza non avrebbero
    effetto retroattivo.

    C'e' poi un altra questione. Bisognerebbe capire se la legislazione sulla
    tutela della proprieta' intellettuale (su cui si basa anche la GPL) e'
    applicabile in questo campo. Cioe': e' valida una licenza che preclude l'uso
    militare del prodotto? Faccio presente che per esempio una limitazione d'uso
    sul piano nazionale o etnica (per esempio: questo prodotto non lo possono
    usare gli americani) non e' lecita.

    Infine, la logica di precludere l'uno o l'altro impiego di una scoperta
    scientifica non ha mai funzionato e non credo sia un principio molto sano.
    La ricerca scientifica (anche quando e' finanziata dai militari), produce
    benefici per tutta l'umanita', non si possono impedire i suoi usi in nessun
    ambiente. Con questo non voglio dire che e' giusto applicare i progressi
    tecnologici in attivita' deprecabili, voglio solo dire che vietare
    questo tipo di applicazioni, oltre che non attuabile (e quindi inefficace),
    non e' lo strumento giusto per fermare queste attivita'.

    In altre parole, la gente che fa soldi con la produzione di
    armi, e quella che fa soldi usando le armi, utilizzeranno ogni
    mezzo a disposizione per perpetuare i loro guadagni. Chi (giustamente) non e'
    d'accordo, dovrebbe agire sugli ambienti che hanno prodotto queste persone
    (la politica, l'alta finanza, le lobbies industriali), non sugli strumenti
    che utilizzano, poiche', quando una entita' cerca i mezzi per portare a
    termine i suoi scopi, vuol dire che ha gia' forza, consenso e potere per farlo,
    cioe', e' gia' troppo tardi.

    Se impedissimo ai militari di usare Linux, loro potrebbero sia fregarsene, sia
    farselo per conto loro, sia usare qualcos'altro. Se invece togliessimo il
    consenso ed il potere alle persone che hanno interesse nelle azioni militari,
    il risultato sarebbe sicuramente migliore (sebbene, innegabilmente,
    difficilissimo da ottenere).

    Un'ultima cosa per quanto riguarda il "movimento open source". In italia, in
    ambienti amatoriali, sento spesso affermazioni infondate ed inesatte su
    questo preteso "movimento". Innanzitutto, non si tratta di un movimento
    organizzato, si tratta piuttosto di una cultura diffusa. Cultura che riguarda
    un ambito preciso (la proprieta' intellettuale). In Italia, a questa
    cultura, sono stati attribuiti significati e contenuti che, almeno alla base,
    non le appartengono. C'e' chi vede nell'OpenSource il romantico paladino che
    lancia in resta combatte contro microsoft, C'e' chi l'ha eletta, non senza
    lirismo, a "casa dell'anima" di tutti gli sfigati che con alterne fortune
    pestano una tastiera. Ho visto raduni di utenti linux in cui improbabili
    relatori pontificavano sulla validita' dell'OpenSource come ideale
    anti-neoliberista(!!). Piantiamola! Collochiamo tutte le cose nel giusto
    contesto. Tra le molte altre cose, sia l'OpenSource, sia la societa' civile
    non avranno che da guadagnarne.

    Che ne pensate?

    --pagina777

  • - Scritto da: pagina777
    [snip]
    >
    > Che ne pensate?

    1) che anche l'elettricità è usata per uccidere. Perché nessuno di quei genii ha pensato di metterla fuorilegge?
    2) che è in atto una criminalizazione delle istituzioni militari tout-court, e bisogna piantarla! ╚ una cosa ignobile che viene fatta acriticamente, e questo vuol dire che chi segue quelle idee è una pecora del gregge umano. Non sono nè ho parenti militari, ma dare addosso a un'intera categoria è da superficiali e pressappochisti.
    L'ipocrisia e la scarsa dignità dei pacifisti di oggi nascono dal fatto che fino ad ora essi non si sono mai espressi in altri ambiti dove la guerra ancora imperversa e dove i diritti umani sono letteralmente andati a meretrici.

    Tit.
    non+autenticato
  • Sono desolato (e mi scuso con quanti non sono interessati a questo breve scambio di battute), ma mi vedo costretto a replicare.

    1) Non ho motivato le mie opinioni anti-militari (pretese tout-court) perche' era un argomento non pertinente al contesto. Il fatto che non abbia spiegato le mie ragioni, non indica che non ne abbia, e soprattutto non fa necessariamente di me una pecora.

    2) I pacifisti, (ma anche i militaristi, gli animalisti, e quant'altri) avranno pure il diritto di esprimersi se e quando hanno la possibilita' di farlo, essendo valutati e criticati per quello che dicono piuttosto che per "quando e dove" lo dicono.

    3) Nel merito: non credo che si possa togliere i diritti umani dalle cure delle meretrici di cui parli a suon di bombe intelligenti, multitasking o che altro siano, il solo riultato che si ottiene e' ammazzare "esercente" e "cliente". Le pecore del "Gregge Umano" avranno (e hanno sicuramente) torto su molti punti, ma bisogne dar loro atto che questo cosa qui l'hanno sempre detta a chiunque abbia deciso di sparare sulle "case di tolleranza".... o no?

    --pagina777
  • armi intelligenti? x me e' un controsenso interno. cmq bello smacco per microsoft, secondo me ci sono stati male
    non+autenticato
  • Sono veramente disgustato dai commenti che leggo. Sembra che qui siano pochi ad aver capito cosa si intende per codice libero. O forse molti l'hanno capito, questo e' solo un esempio di becero antiamericanismo. Bah.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sono veramente disgustato dai commenti che
    > leggo. Sembra che qui siano pochi ad aver
    > capito cosa si intende per codice libero. O
    > forse molti l'hanno capito, questo e' solo
    > un esempio di becero antiamericanismo. Bah.

    volevo aprire un nuovo topic quando ho letto questo...

    MI ASSOCIO...

    Mah leggetevi... criticate linux perchè è usato per uno scopo bellico... quando siete ITALIANI e cone le vostre tasse (e anche le mie purtroppo) pagate il 60% della produzione di armi MONDIALE.

    Che tristezza quelli che si attaccano a questo per criticare linux e quelli che ci credono davvero...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 32 discussioni)