Giorgio Pontico

Ballmer: la crisi non è ancora finita

Il CEO di Microsoft pronostica un futuro difficile per l'IT. Ma secondo gli analisti proprio Silicon Valley starebbe guidando la ripresa economica

Roma - Steve Ballmer non teme Google: è la recessione economica a spaventarlo. Parlando alla BBC il CEO di Microsoft ha esternato le sue preoccupazioni riguardo l'attuale situazione economica. Anche a Redmond la scossa del credit crunch si è fatta sentire, ma se in occasioni del genere era stato proprio il settore hi-tech a guidare la ripresa, Ballmer ritiene poco probabile che si ciò si ripeta.

L'economia sarebbe quindi condannata a rimanere stagnante ancora a lungo, eppure secondo stime ufficiali presto dovrebbero ricominciare a crescere le assunzioni, guidate proprio da quell'industria dell'IT descritta da Ballmer come troppo impegnata a salvare se stessa per reggere il peso della rinascita.

Un rapporto stilato da International Data Corporation (IDC) prevede per il 2013 circa 5,8 milioni di assunzioni in aziende che si occupano di tecnologia. Ancora una volta la Silicon Valley dovrebbe gettare il salvagente all'economia mondiale.
Il settore hi-tech appare dunque ancora forte e degno della fiducia di grandi enti statali: la Gran Bretagna, per iniziativa del primo ministro Gordon Brown, ha istituito un fondo specifico per finanziare il business legato alla tecnologia.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
276 Commenti alla Notizia Ballmer: la crisi non è ancora finita
Ordina
  • dicono fanno come il bue che dice all'asino "cornuto"?
    lroby
    5311
  • o sei linuxiano open source convinto o sei troll. Punto Informatico per loro è Punto Linux
    non+autenticato
  • Mi pare che lo scontro fosse con yellow, e yellow non mi sembra un linuxiano
    non+autenticato
  • - Scritto da: Emoticon e video
    > o sei linuxiano open source convinto o sei troll.
    > Punto Informatico per loro è Punto
    > Linux
    Ha ragione Angros, Yellow è un Macaco.
    questo sito è diventato Punto informachintoshA bocca aperta
    lroby
    5311
  • Diccelo tu che sei uno di loro.
    non+autenticato
  • come da oggetto. non ho intenzione di pagare per sempre per tenere a galla una società che detiene il 98% del mercato desktop (e lasciamo perdere le altre percentuali questa basta e avanza)
    cosa probabile visto che "bisognerà" salvarla nel malaugurato caso che dovesse andare a bagno. purtroppo (o per fortuna ? boh) su M$ si basa una fetta di mondo, quindi fallire significherebbe provocare troppi danni collaterali. ergo, M$ NON PUO' fallire, che piaccia o no. e chi paga ? noi, ovvioA bocca aperta
    non+autenticato
  • Si tratta solo di quantificare se i danni collaterali dovuti alla sua scomparsa sono inferiori ai danni che ha creato al mercato IT in questi anni di suo dominio. Calcolo difficile se non impossibile, ma che sarebbe interessante poter fare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Yellow
    > Si tratta solo di quantificare se i danni
    > collaterali dovuti alla sua scomparsa sono
    > inferiori ai danni che ha creato al mercato IT in
    > questi anni di suo dominio. Calcolo difficile se
    > non impossibile, ma che sarebbe interessante
    > poter
    > fare.
    DOVRESTI VERGOGNARTI DI TUTTO QUELLO CHE SCRIVI, SEI LA PECORA NERA DEL FORUM..
    DOVRESTI SOLO TACERE PER NON FARE SEMPRE E SOLO DELLE ENNESIME FIGURE DI M...A
    rigattiere dei miei stivali (manco dell'IT)
    lroby
    5311
  • Pensa a vergognarti e a non far figuracce ai registrati che è già qualcosa.

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • però è vero, per colpa loro migliaia di aziende sono morte e sepolte

    poi negli USA se perdi il posto lo trovi da un'altra parte

    alla fin fine se muore ms la gente comunque non finisce in mezzo alla strada come da noi
  • Ahhaah l'è vero!

    Come si fa a quantificare i danni e quanto ci costa quell'azienda?

    Comunque non è vero che non ci sarebbero alternative. Quelle che ci sono, sono alla pari o superiori, Linux compreso.
    non+autenticato
  • quale parte di "Calcolo difficile se non impossibile, ma che sarebbe interessante poter fare." non riesci a capire?
    non+autenticato
  • quella dove non hai scritto W UBUNTU Occhiolino
    non+autenticato
  • A parte le scempiaggini, cosa ci volevi dire?
    non+autenticato
  • bisognerebbe anche eliminare l'open source, ma è più difficile perchè le aziendone di hardware sono interessate ad avere il software per i loro computers
    non+autenticato
  • - Scritto da: Emoticon e video
    > bisognerebbe anche eliminare l'open source, ma è
    > più difficile perchè le aziendone di hardware
    > sono interessate ad avere il software per i loro
    > computers

    Anche certa gente che scrive cose di questo tipo andrebbe eliminata dal mondo informatico.
    non+autenticato
  • Vediamo di andare al nodo le assunzioni ci sono perche' ad un certo punto le ditte hanno licenziato in massa i vecchi co.co.pro. e per portare avanti dei nuovi progetti ne assumono di nuovi , magari ragazzini alla prime armi cosi' pretendono sempre meno.
    In certi settori il prossimo passo sarà pagare per lavorare...inzomma una vergogna...
    non+autenticato
  • > In certi settori il prossimo passo sarà pagare
    > per lavorare...inzomma una
    > vergogna...

    Sarebbe poi così strano? Del resto, in tanti qui cominciano a dire che dovrebbe essere la Microsoft a pagare noi, per convincerci ad usare i suoi prodotti
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros

    > Sarebbe poi così strano? Del resto, in tanti qui
    > cominciano a dire che dovrebbe essere la
    > Microsoft a pagare noi, per convincerci ad usare
    > i suoi
    > prodotti

    veramente nel mondo commerciale e' diventato normale che una ditta che produce "materiale non idoneo alla vendita" ne paga un'altra o i consumatori per usare i propri prodotti...pensiamo solo a tute le sponsorizzazioni sportive,...
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Sarebbe poi così strano? Del resto, in tanti qui
    > cominciano a dire che dovrebbe essere la
    > Microsoft a pagare noi, per convincerci ad usare
    > i suoi
    > prodotti
    pensa quante caxxate si sentono qui in giro..
    lroby
    5311
  • Eh si, basta andare a leggerti e hai perfettamente ragione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dont feed the Troll
    > [img]http://clanuk.com/forums/images/smilies/troll

    Quello sarebbe un troll? Me lo immaginavo un pò diverso...
    non+autenticato
  • - Scritto da: bollito
    > - Scritto da: Dont feed the Troll

    > [img]http://clanuk.com/forums/images/smilies/troll

    > Quello sarebbe un troll? Me lo immaginavo un pò
    > diverso...

    C'e' una foto qui : http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Punto_Informat...
    krane
    22544
  • ma cosa dici? lui parla di lavoro e tu parli di microsoft?!?!?

    ma la cosa bella è che manco trolli... sei proprio convinto!

    La verità è che serve sempre meno gente specializzata perchè tanto si scarica il framework open source gratuito (seee ok open!=gratis, infatti ho specificato le due cose) e si fanno solo applicazioni web o lavori da sistemista.

    Ma ovviamente... non ho i links per dimostrarlo

    boh mi installo la mia ubuntu jumping leopard 5
    non+autenticato
  • > ma cosa dici? lui parla di lavoro e tu parli di
    > microsoft?!?!?

    Non sapevo che parlare di Microsoft in un commento ad una notizia che parla di Microsoft fosse OT.


    > La verità è che serve sempre meno gente
    > specializzata perchè tanto si scarica il
    > framework open source gratuito (seee ok
    > open!=gratis, infatti ho specificato le due cose)
    > e si fanno solo applicazioni web o lavori da
    > sistemista.


    Non ti seguo. Dove vuoi andare a parare? Cosa c' entrano le disquisizioni sulle differenze tra open e gratis?


    > Ma ovviamente... non ho i links per dimostrarlo

    Dimostrare cosa?
    non+autenticato
  • > Non sapevo che parlare di Microsoft in un
    > commento ad una notizia che parla di Microsoft
    > fosse
    > OT.
    >

    Non parlavo di OT. Parlavo del fatto che la tua risposta non è attinente
    >
    > > La verità è che serve sempre meno gente
    > > specializzata perchè tanto si scarica il
    > > framework open source gratuito (seee ok
    > > open!=gratis, infatti ho specificato le due
    > cose)
    > > e si fanno solo applicazioni web o lavori da
    > > sistemista.
    >
    >
    > Non ti seguo. Dove vuoi andare a parare? Cosa c'
    > entrano le disquisizioni sulle differenze tra
    > open e
    > gratis?
    >

    se scrivi open source gratuito trovi sempre quello che ti risponde con open!=gratis così ho evitato che lo facessero

    >
    > > Ma ovviamente... non ho i links per dimostrarlo
    >
    > Dimostrare cosa?

    quello che ho detto
    non+autenticato
  • ... i problemi per Microsoft sono appena iniziati!
  • E il peggio, per lui, che è la crisi proprio non c'entra per nulla Occhiolino
    non+autenticato
  • beh considerando le schifezze che hanno prodotto in 30 anni gli andata anche troppo bene

    in un mercato IT realmente competitivo, MS sarebbe fallita in 2-3 anni
  • - Scritto da: pabloski
    > in un mercato IT realmente competitivo, MS
    > sarebbe fallita in 2-3
    > anni

    Non ho capito, il mercato IT non è realmente competitivo? In che senso?
    non+autenticato
  • che prima non c'erano concorrenti contro microzozz ma adesso c'e' Ubuntu.

    Avete mai installato ubuntu?

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ma basta con questo aborto di SO!!! Non vi si può più sentire!
    Le uniche persone che hanno il coraggio di installare questo sub-SO desktop (ubuntu) sono tipicamente dei rimasti; l'altra casistica sono gli amici dei rimasti che vengono torturati a morte dall'amico rimastone per installare quella robaccia: inutile dire che nel 99% dei casi tutti tornano a Windows dopo max un mese (il restante 1% compra un Mac).

    Volete sapere perchè nessuno vuole quell'aborto di linux se non su sistemi server? Vi mostro un caso semplice, semplice capitato a me circa un mese fa (ogni tanto mi piace vedere come butta il mondo linux) ma inutile dire che da 10 anni a questa parte gli unici progressi fatti (lato desktop) sono a dir poco patetici.
    Ho scaricato ad agosto Ubuntu 9.04 e l'ho installato su VirtualBox: NOTARE che non ho installato nient'altro che non fosse nel setup di default. A settembre, di ritorno dalle ferie, avvio Ubuntu (rimasto "illibato" dopo il setup) e dopo un lentissimo avvio (il doppio rispetto ad XP su una macchina virtuale IDENTICA) mi ha subito chiesto di fare gli aggiornamenti: non ho spuntato nulla che non fosse già spuntato, ha quindi scaricato una valanga di roba e alla fine mi ha chiesto di riavviare (patetico).

    - Nella prima screenshot vedete il sub-SO che si sta riavviando:
    http://www.allfreeportal.com/imghost/viewer.php?id...

    - Nella seconda screenshot vedete il risultato dei Critical Updates di Ubuntu alla fine del riavvio:
    http://www.allfreeportal.com/imghost/viewer.php?id...

    Una bella schermata nera con delle bellissime righe colorate in alto (molto artistico devo dire). Ulteriori riavvii non sono serviti a niente: ovviamente è un problema che si sistema con facilità in qualche .conf di quella schifezza di X ma ora voi, GENI dell'open, mi saprete senza dubbio spiegare come un utente di PC "qualunque" risolve casi come questo. Ma se questo sub-SO non funziona nemmeno sull'HW base di una macchina virtuale come potete anche solo sperare che prenda mai piede in ambito desktop???? Fatevi un giro sul forum di Ubutnu e vedete quanti hanno problemi come questo (tenendo conto inoltre che lo usate solo in 4 gatti). Vi rendete conto ogni tanto che le vostre sono solo patetiche illusioni??? Linux funziona solo su server perchè non c'è la parte grafica: il layer grafico di un SO non è semplice da sviluppare e progettare e bisogna lasciarlo fare a CHI lo sa fare quindi Win & Mac. Non è un caso che dopo oltre 10 anni X non sia ancora un prodotto nemmeno considerabile a livello enterprise.

    Per fortuna il mio sistema host, Vista, roccioso e performante mi ha consentito di fare un bel tasto destro -> delete sulla macchina virtuale Ubuntu: con gioia del mio hard disk e tanti saluti!

    Quindi finitela di proporre Ubuntu come un'alternativa perchè NON lo è: è solo un accrocchio fatto da dilettanti, che da problemi di continuo anche su cose basilari!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 ottobre 2009 10.22
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Uau (TM)

    > ma ora voi, GENI dell'open, mi saprete senza
    > dubbio spiegare come un utente di PC "qualunque"
    > risolve casi come questo.

    Esattamente come lo fa su windows : se lo fa installare da qualcuno che e' capace.

    Rotola dal ridereRotola dal ridere

    Del resto perche' mai un utente qualunque windows se lo fa installare dal produttore e per provare linux vuole giocare all'installatore ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Esattamente come lo fa su windows : se lo fa
    > installare da qualcuno che e'
    > capace.
    >

    Forse ti sfugge che il problema è post-setup (un setup standard, nulla di strano): l'utente non devo fare nemmeno i critical updates proposti dal sistema a questo punto?

    >
    > Del resto perche' mai un utente qualunque windows
    > se lo fa installare dal produttore e per provare
    > linux vuole giocare all'installatore
    > ?

    idem come sopra
  • - Scritto da: Uau (TM)
    > - Scritto da: krane
    > > Esattamente come lo fa su windows : se lo fa
    > > installare da qualcuno che e' capace.

    > Forse ti sfugge che il problema è post-setup

    Cioe' quello che normalmente ti viene offerto con un preinstallato.

    > (un
    > setup standard, nulla di strano): l'utente non
    > devo fare nemmeno i critical updates proposti dal
    > sistema a questo punto?

    Sai quanta gente ha fatto danni installando il service pack 3?

    > > Del resto perche' mai un utente qualunque
    > > windows se lo fa installare dal produttore
    > > e per provare linux vuole giocare
    > > all'installatore ?

    > idem come sopra

    Che c'entra ?!?!?!
    krane
    22544
  • Tanto i soliti troll linari di questo pseudoforum ti risponderanno che hai fatto qualche casino tu, che non lo sai usare, etc...

    Ma soprattutto, come ogni volta che c'è un problema con linux: "E' IMPOSSIBILE, IO HO LA STESSA VERSIONE E A ME FUNZIONA BENISSIMO"



    Dopo aver ricevuto tre risposte di questo tipo nel primo mese che ho provato ubuntu li ho mandati a quel paese, ho piallato ubuntu e ho rimesso Vista in tutto l'hard disk... almeno quello funziona!
    non+autenticato
  • È quello che ci scrivete voi talebani-windows quando qualcuno segnala un problema di windows.

    Eh si sono sempre gli altri eh
    non+autenticato