Alessandro Del Rosso

WD sposa l'e-paper con i dischi esterni

Saranno i primi ad utilizzare un piccolo schermo e-paper per visualizzare le informazioni sull'unità anche quando questa è spenta. A-Data ha invece svelato un drive esterno a prova di rafting

Roma - A differenza dei dischi interni, le unità di archiviazione esterne permettono ai produttori di hard disk di differenziare i loro prodotti in base a una più ampia gamma di attributi, quali design, interfacce, software in bundle. E c'è chi si sbizzarrisce: un chiaro esempio è dato dai nuovi dischi My Book Elite e My Book Studio di Western Digital, dotati di schermo e-paper, e dall'SH93 di A-Data, progettato per resistere a cadute e intemperie.

My Book EliteLe due nuove linee di hard drive esterni da 3,5 pollici di WD, la Elite per i PC Windows e la Studio per i Mac, introducono una caratteristica davvero peculiare: un piccolo display informativo che, grazie alla tecnologia e-paper, rimane leggibile anche quando l'unità non è alimentata.

Il mini display, che WD chiama e-label (etichetta elettronica), è posizionato sul fianco del drive, in modo da rimanere visibile anche quando l'utente affianca più unità dello stesso tipo l'una all'altra: questo permette all'utente di creare una sorta di "libreria" di hard disk esterni - non a caso i My Book, come suggerisce il nome, hanno la forma di un libro - e di identificarli immediatamente per mezzo della relativa e-label.
My Book Elite e-labelDi default l'e-label mostra tre informazioni principali: il numero di foto presenti sul disco, lo spazio rimanente (espresso sia sotto forma di gigabyte che attraverso una barra grafica) e lo stato della protezione (segnalata attraverso un lucchetto aperto o chiuso). Attraverso il software SmartWare l'utente può inoltre fare in modo che l'e-label visualizzi un nome a sua scelta, così da identificare immediatamente un disco o rammentare quali contenuti vi sono archiviati.

WD tiene a sottolineare come la tecnologia e-paper del suo display fornisca lo stesso livello di leggibilità di un foglio di carta prestampato.

My Book Elite e StudioL'e-label appare particolarmente utile a chi, per hobby o per lavoro, necessita di notevoli capacità di storage e intende crearsi una batteria di dischi. Nel caso si utilizzi una sola unità, invece, il piccolo schermo dei nuovi My Book appare più un orpello hi-tech che uno strumento di reale necessità. Ciò non toglie che avere sempre sott'occhio certe informazioni possa tornare comodo, soprattutto per chi non ha bisogno di tenere il disco costantemente acceso o collegato al PC.

I My Book Elite e Studio includono inoltre un meccanismo di protezione dei dati, basato su password e su cifratura in hardware con chiave a 256 bit, e sono corredati da un software per il controllo dell'unità e il backup automatizzato del personal computer.

I drive My Book Elite sono disponibili con capacità di 1, 1,5 e 2 TB, sono compatibili con Windows XP, Windows Vista e Windows 7, e sono dotati di un'interfaccia USB 2.0. I dischi My Book Studio arrivano invece pre-formattati per l'uso con i Mac, sono disponibili anche nel taglio da 500 GB e, oltre all'USB, forniscono anche un'interfaccia FireWire 800. I prezzi partono dai 150 dollari del My Book Studio da 500 GB e vanno ai 280 dollari del My Book elite da 2 TB.

L'SH93 di A-Data
A-Data SH93Il nuovo hard disk esterno da 3,5 pollici della taiwanese A-Data, l'SH93, ha invece la caratteristica - seppure non esclusiva - di possedere un guscio in gomma impermeabile e resistente agli urti.

Dedicato soprattutto a chi per hobby, sport o professione si trova spesso ad utilizzare il proprio notebook all'aria aperta, l'SH93 ha uno chassis completamente ricoperto di gomma e rinforzato con speciali cuscinetti capaci di assorbire urti e vibrazioni. A-Data afferma che i suoi dischi sono stati sottoposti ad alcuni dei rigorosi test di conformità previsti dallo standard civile IEC 529 IPX7 e da quello militare MIL-STD-810F: nel primo caso è stata certificata la perfetta impermeabilità del dispositivo ad un metro sott'acqua per 30 minuti; nel secondo caso è stata certificata la sua resistenza a cadute da un metro di altezza in modalità stand-by.

Per migliorarne la portabilità, il drive di A-Data è dotato di un cavo USB alloggiato nella fessura che contorna l'unità che, all'occorrenza, può essere utilizzato da maniglia.

A-Data SH93L'SH93 verrà introdotto sul mercato nelle prossime settimane ad un prezzo non ancora noto. Dotato di un'interfaccia USB 2.0, l'unità sarà disponibile nelle capacità di 250, 320, 500 e 640 GB con colorazione gialla o rossa. In bundle con il prodotto si troverà la suite di applicativi HDDtoGO, che comprende funzionalità di private browsing, sincronizzazione di file, cartelle e segnalibri, utilità per la compressione e la cifratura dei dati, strumento per il ripristino di file cancellati e funzione di blocco del PC.

Alessandro Del Rosso
9 Commenti alla Notizia WD sposa l'e-paper con i dischi esterni
Ordina