Alessandro Del Rosso

Fusion 3 accoppia Win7 con Snow Leopard

La nuova versione del software di virtualizzazione per Mac di VMware introduce il supporto ai guest Windows 7 e sfrutta il nuovo kernel a 64 bit di Snow Leopard

Roma - Il prossimo 27 ottobre, a poco più di un anno di distanza dal rilascio della versione 2.0, VMware lancerà sul mercato Fusion 3.0, il suo noto software di virtualizzazione per Mac OS X.

VMware afferma che la nuova major release di Fusion porta con sé circa una cinquantina di nuove funzionalità e migliorie, nonché il pieno supporto ai neonati sistemi operativi di Apple e Microsoft: Mac OS X Snow Leopard e Windows 7. Di quest'ultimo e di Vista, Fusion 3 saprà sfruttare l'interfaccia grafica avanzata Aero con la relativa funzione Flip 3D.

Ma la più importante novità celata sotto al cofano di Fusion 3 è data dal suo motore completamente a 64 bit, capace di sfruttare a fondo la nuova architettura di Snow Leopard e le CPU a 64 bit che equipaggiano i più recenti Mac. La modalità a 64 bit è peraltro pienamente compatibile anche con Leopard.
Il rinnovato software di virtualizzazione di VMware migliora poi in modo significativo il supporto alle API grafiche DirectX 9.0c con Shader Model 3.0 e OpenGL 2.1, rendendo possibile giocare su Mac a titoli come Portal e Lego Star Wars o riprodurre, come già permetteva di fare la versione precedente, video Full HD. Questo a patto di possedere un Mac equipaggiato con almeno una scheda grafica della serie ATI Radeon 2600 o GeForce 8.

Il nuovo Fusion fornisce poi all'utente nuovi strumenti per la migrazione da Windows a Mac, automatizzando completamente il processo di clonazione via rete di una macchina Windows fisica in una macchina virtuale su Mac.

Già pre-ordinabile su Apple Store Online e Amazon, Fusion 3 viene venduto ad un prezzo di 80 dollari per la versione standard e 40 dollari per quella aggiornamento.

Citando un rapporto di NPD Group, VMware afferma che Fusion ha recentemente superato una quota di mercato del 50%, superando dunque gli equivalenti prodotti per la virtualizzazione di Parallel.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaParallels virtualizza Windows: 4a puntataRilasciata una nuova versione del software che consente di tenere il sistema operativo Microsoft in una finestra di Mac OS X. Tra le novità spicca una applicazione per iPhone. Ma non solo
  • TecnologiaVMware lancia Fusion 2.0Disponibile la seconda major relase del software di virtualizzazione per Mac. Consente di far girare Windows sotto Mac OS X: con supporto alla grafica 3D, al video HD, e non solo
  • BusinessParallels virtualizza i server su MacHa lanciato quello che definisce il primo software di virtualizzazione server al mondo per sistemi Mac Intel-based. E' in grado di virtualizzare oltre 50 sistemi operativi x86 a 32 e a 64 bit, incluso Windows Server 2008
43 Commenti alla Notizia Fusion 3 accoppia Win7 con Snow Leopard
Ordina
  • Io che ho la versione 2 faccio gia' girare tranquillamente Windows 7. Un abisso in termini di richiesta risorse rispetto a quella chiavica di Vista..
    non+autenticato
  • bravo! ora torna a giocare... leggi l'articolo originale e non il disappunto digitale... e scopri cosa realmente pensa miller di SL...poi bastava tu leggessi i commenti per capire quanto e' stupido quell'articolo...

    trollata mediocre...
    bibop
    3451
  • - Scritto da: bibop
    > bravo! ora torna a giocare... leggi l'articolo
    > originale e non il disappunto digitale... e
    > scopri cosa realmente pensa miller di SL...poi
    > bastava tu leggessi i commenti per capire quanto
    > e' stupido quell'articolo...
    >
    Già letto. Dice che tutti i sistemi attuali (addirittura Linux) hanno il controllo ASLR, in Leopard la cosa è abbozzata.

    Per quanto riguarda i commenti è normale che difendano i prodotti della Mela: devono auto-convincersi di aver speso bene 2 stipendi!!A bocca aperta

    > trollata mediocre...
    La tua è ancora peggio.
    non+autenticato
  • si si bravo...
    bibop
    3451
  • - Scritto da: DioFa
    > Già letto. Dice che tutti i sistemi attuali
    > (addirittura Linux) hanno il controllo ASLR, in
    > Leopard la cosa è
    > abbozzata.

    Al massimo "addirittura Windows"...
    Shiba
    3923
  • non sarà così tanto sicuro intanto xò non c'è sempre da smadonnare con applicativi apple..tanto x farvi un esempio excel 2003 sp3 ha il bottone ordinamento crescente/decrescente che a volte va e a volte no..lo stesso succede dal menù..a volte succede che se va uno non va l'altro e viceversa..ridicolo problema. sicuramente w7 sembra + sicuro
    non+autenticato
  • - Scritto da: hash
    > sicuramente w7 sembra + sicuro

    Non "sembra"... Lo è!
    non+autenticato
  • mhm..certo..come i piccoli accorgimenti che hanno già fatto x'...indovina 1 pò:)

    - Scritto da: DioFa
    > - Scritto da: hash
    > > sicuramente w7 sembra + sicuro
    >
    > Non "sembra"... Lo è!
    non+autenticato
  • Prima dici che se Windows 7 crasha è perché beta; ma asserisci che sia più sicuro... e usi appunto una beta (che magari ha dei servizi disattivati).

    Perché non aspetti la versione finale, magari comprandola, e poi ci dici quanti attacchi ti porterai al giorno?
  • Uso la versione RTM (quindi final) scaricata regolarmente dall'MSDN. La uso da più di 3 settimane e mi trovo benissimo.
    non+autenticato
  • Io non dico che tu ti ci debba trovare per forza male, ma non insisto se asserisci che la versione scaricata da MSDN sia la stessa che sarà messa in commercio.
  • Apple non sa più come accaparrarsi utenze.. Chi vuole usare Windows si prende un pc con oem, non si compra un Mac con licenza retail di Windows. Così come chi lavora seriamente: manco il photoshop a 64Bit hanno fatto su quella fallimentare poattaforma. W Windows!
    non+autenticato
  • - Scritto da: MeX
    > http://www.neowin.net/news/main/09/08/13/adobe-cs5

    Chissà quanti soldi e programmatori fornisce Apple ad Adobe per permettergli di riscrivere Photoshop a 64bit... E di conseguenza non perdere uno dei pochi SW che girano anche sul Mac. In fondo ad Apple le risorse economiche non mancano, visti i prezzi dei suoi prodotti!! A bocca aperta
    non+autenticato
  • come scritto nell'articolo visto il passaggio da Carbon a CoCoa la Adobe ha peferito rimandare una versione a 64 bit per OSX tutto qui.

    Nel desktop publishing il mac viene usato per infiniti motivi (tra cui la gestione dei fonts) ed é ad oggi sempre meglio lavorare con la CS4 sul mac piuttosto che la CS4 64bit su PC...
    MeX
    16897
  • forse x' non hai mai provato la differenza di utilizzo su win e mac di file ps o ai di grandi dimensioni..gestione di memoria!
    non+autenticato
  • - Scritto da: hash
    > forse x' non hai mai provato la differenza di
    > utilizzo su win e mac di file ps o ai di grandi
    > dimensioni..gestione di
    > memoria!

    Tu hai già provato a fare le stesse cose su Win7, tanto per fare un paragone o ti sei fermato a Win95??
    non+autenticato
  • e tu hai provato ad usare osx per 6 mesi e a tornare indietro a uista a bubusettete??
    bibop
    3451
  • - Scritto da: bibop
    > e tu hai provato ad usare osx per 6 mesi e a
    > tornare indietro a uista a
    > bubusettete??

    Spiacente non ho soldi da buttare.

    Ho però visto quello di un mio amico che per necessità ha preso il modem 56K della Apple (alla modica cifra di 60€ o giù di lì). Al momento della connessione era un terno al lotto: solitamente si freezava Leopard costringendolo al reset, a volte spariva solo il puntatore del mouse (doveva fare logoff-login per riattivarlo), raramente si connetteva senza intoppi. Alla fine ha buttato nel cesso il modem bianco & trendy e ha preso una chiavetta Vodafone.
    non+autenticato
  • hai visto?????? e hai il coraggio di parlare!!

    inutile... sparate aria dalla bocca come compressori
    bibop
    3451
  • - Scritto da: DioFa
    > Alla fine
    > ha buttato nel cesso il modem bianco & trendy e
    > ha preso una chiavetta
    > Vodafone.

    Dalla padella alla brace, quindi Occhiolino
  • - Scritto da: alexjenn

    > Dalla padella alla brace, quindi Occhiolino

    Sarà... però ha risolto il problemaOcchiolino
    non+autenticato