Giorgio Pontico

USA, la pubblicità vola

Un altro tassello si aggiunge al mosaico della banda larga a bordo degli aeroplani. Stavolta è una piattaforma pubblicitaria che, a pagamento, consente l'accesso a Internet

Roma - Il WiFi a bordo degli aeroplani è un idea che da qualche tempo inizia farsi largo nella mente di ingegneri e imprenditori. L'ultima novità nel settore non è un nuovo network ma una piattaforma di advertising denominata Skytown Center, che dovrebbe assolvere le mansioni del duty free shopping, generalmente demandato al personale di volo, ospitando inoltre i banner di svariati inserzionisti.

Una partnership tra i provider Row 44 e JiWire consentirà l'allestimento del sistema che, a differenza del progetto di Aircell, non è a pagamento: i passeggeri potranno navigare gratuitamente entro i confini del portale con il proprio laptop, e per una cifra ancora non precisata sarà possibile connettersi alla Rete vera e propria.

Le compagnie aeree che stanno dotando i propri velivoli della tecnologia necessaria sono per ora Southwest Airlines e Alaska Airlines, ma secondo alcune prevsioni altri vettori dovrebbero presto aggiungersi alla lista: a quanto pare i viaggiatori preferirebbero di gran lunga la banda larga in volo al servizio di ristorazione.
Giorgio Pontico
1 Commenti alla Notizia USA, la pubblicità vola
Ordina