Mauro Vecchio

Che tutti i jack siano creati uguali

Dichiarazione di standardizzazione per i plug su dispositivi mobili. L'organizzazione del wireless prevede i soli 3,5mm sul mercato nel 2012. E la FCC sottoscrive

Roma - Erano anni che consumatori e aziende chiedevano la definitiva standardizzazione delle piccole porte audio e USB per laptop e dispositivi mobili. La CTIA Wireless Association, gruppo internazionale che rappresenta svariati produttori di apparecchi portatili, ha prestato ascolto alle continue voci in nome di una universalità connettiva: ha annunciato che sarà di 3,5mm il plug comune ad auricolari, cuffie e connessioni micro-USB.

"Standardizzando input e output sui dispositivi mobili - ha spiegato Steve Largent, presidente di CTIA - le economie di scala andranno a ridurre i costi per i consumatori". Tutti i jack saranno dunque uguali, per apparecchi mobile che non potranno più scegliere la più stretta via delle porte proprietarie, almeno non dopo il gennaio 2012, data fissata per l'avvio della standardizzazione sul mercato. Addio, in pratica, alla caotica convivenza tra plug da 2,5mm (presenti ancora su alcuni cellulari) e quelli da tempo invocati come gli unici e soli.

"Sostengo vivamente questi passi in avanti - ha dichiarato Julius Genachowski, presidente della Federal Communications Commission (FCC) - e non vedo l'ora che vengano implementati perché sono un bene per i consumatori, gli inventori e l'ambiente". I passi in avanti di cui ha parlato Genachowski comprendono anche una precedente iniziativa della CTIA che aveva chiesto di rendere universali le batterie per tutti i dispositivi mobili. Per ora, tocca ai jack.
Mauro Vecchio
Notizie collegate
23 Commenti alla Notizia Che tutti i jack siano creati uguali
Ordina