MS e Sony si sfidano sul gioco on-line

Ad un passo dal debutto europeo di Xbox live, di cui sono stati annunciati i provider partner, Microsoft e Sony danno il via alla tradizionale guerra dei numeri in merito alla popolarità dei rispettivi servizi di gaming on-line

Roma - La guerra dei numeri relativa al mercato delle console sembra destinata ad espandersi ai servizi per il gioco on-line, un settore dove Microsoft e Sony hanno già aperto le ostilità.

Se pochi giorni fa Microsoft ha annunciato a gran voce che Xbox Live, in USA e Giappone, ha raggiunto i 350.000 abbonati, ieri Sony ha controbattuto con un comunicato in cui afferma di aver venduto, negli stessi due mercati, 600.000 adattatori di rete per PlayStation 2: un dato fra l'altro già noto e qui ripreso con l'unico obiettivo di rispondere all'euforico proclama della rivale.

Al di là delle enfatizzazioni del marketing, gli osservatori del mercato sostengono che queste cifre possano essere considerate molto positive per entrambe le aziende: nel confrontarle bisogna però tenere conto della schiacciante superiorità numerica della PS2 rispetto a Xbox e del fatto che Sony ha lanciato i suoi primi servizi di gaming on-line lo scorso agosto, circa tre mesi prima della propria avversaria.
Microsoft ora si prepara a lanciare il proprio network per il gioco on-line anche in Europa, dove il debutto ufficiale è previsto per il 14 marzo. Proprio ieri il big di Redmond ha annunciato i nomi dei partner locali che forniranno la connettività per Xbox Live: qui in Italia il provider broadband sarà Telecom Italia, un colosso che si affiancherà agli atri 14 ISP europei, 12 nord americani e 6 giapponesi. Telecom Italia, come service provider "Xbox Compatible", collaborerà con Microsoft per assicurare la perfetta compatibilità dei propri servizi broadband con Xbox Live.

"I partner aderenti al programma sono attivamente impegnati nello sviluppo di servizi per la connettività e iniziative marketing congiunte con Xbox destinate ad assicurare un elevato livello di connessione e un utilizzo di Xbox Live semplice e veloce", ha spiegato Microsoft in un comunicato. "I partner potranno esporre sul packaging e sui materiali promozionali il logo di compatibilità Xbox Live, che assicura agli utenti un'esperienza di online gaming indimenticabile".

Come ha tenuto a precisare Robbie Bach, chief Xbox officer, gli ISP aderenti al programma di compatibilità non avranno accesso esclusivo al network di Xbox Live.

"Xbox Live - ha affermato Bach - è totalmente indipendente dalla connessione broadband ed è progettato per essere compatibile con tutti i servizi broadband esistenti, anche quelli di provider che non aderiscono all'iniziativa. Tuttavia, gli utenti che desiderano collegarsi a Xbox Live e utilizzare il servizio di online gaming nel modo più semplice e veloce possono beneficiare delle speciali proposte sviluppate per il Compatibility Programme. Iniziative quali l?assistenza Xbox Live dedicata e router appositamente configurati per ottimizzare l'esperienza di online gaming degli utenti".

E' possibile trovare altri dettagli sul lancio europeo di Xbox nell'intervista a Michel Cassius, direttore della piattaforma Xbox per l?Europa, pubblicata di recente su Punto Informatico.

I piani di Sony per il gaming on-line europeo, a cui PI ha dedicato questo approfondimento, prevedono l'inizio dei primi test in Gran Bretagna a partire dalla tarda primavera.

Durante il prossimo anno, nei vari paesi toccati dal network promosso da Sony, sarà possibile acquistare il Broadband Gaming Pack, un kit contenente tutto il necessario per connettere la propria PS2 ad una connessione a banda larga (cavo o ADSL) e iniziare a giocare via Internet. Il kit, che SCEE sostiene verrà venduto al prezzo tipico di un gioco per PS2, comprenderà l'adattatore di rete Ethernet, un gioco on-line e un disco contenente alcune demo di titoli di imminente uscita.
TAG: mercato
3 Commenti alla Notizia MS e Sony si sfidano sul gioco on-line
Ordina