Sito RAI non accessibile, proteste

Utenti internet che pagano il canone televisivo pretendono con una petizione che il sito della radiotelevisione segua criteri di accessibilità, affinché tutti possano utilizzarne i servizi

Roma - Chi trova un interesse nel far uso del sito RAI se ne sarà accorto: il portalone utilizza tecnologie di presentazione dei contenuti che possono risultare indigeste ai browser non mainstream e ancora di più a chi utilizza tecnologie alternative di supporto alla navigazione, come i disabili. Per questo è partita da qualche giorno una petizione online di protesta animata da quelli di Screentiful, sito che se la prende anche con altri obiettivi, come il progetto Palladium di Microsoft.

I sostenitori della petizione affermano che, poiché gli utilizzatori del portale sono anche tra coloro che pagano il canone radiotelevisivo, la RAI non può evitare di fare i conti con i criteri dell'accessibilità web, cioè con i parametri tecnologici che rendono un sito accessibile agli strumenti di cui sopra.

"Come servizio pubblico - scrivono a Punto Informatico gli organizzatori della petizione - sono tenuti a darlo, questo servizio, a tutti: a chi è disabile, a chi usa Linux, a chi non ha i plug-in Flash installati, ecc".
La petizione, raggiungibile qui, cita anche la normativa che secondo i suoi proponenti dovrebbe spingere la RAI a modificare il proprio sito o almeno a vararne una versione accessibile, come peraltro già fatto da numerosi soggetti le cui attività sono di interesse pubblico.
TAG: italia
110 Commenti alla Notizia Sito RAI non accessibile, proteste
Ordina
  • sono stanco dei sopprusi rai , se almeno non pagassi il canone posso capirlo , ma visto che pago un canone , è un soppruso e un furto oscurarla , quindi non paghero piu il canone rai , visto che devo vedere quello che vogliono loro e cacellano una delle trasmissioni piu viste dagli italiani.
    non+autenticato
  • Poverini, avevano a disposizione pochi fondi per realizzare un sito accessibile....

    http://punto-informatico.it/p.asp?i=37793

    ...ma adesso grazie alla petizione riusciranno a spendere altri trecento miliardi per l'accessibilità....

    che buffoni alla RAI ... ma non solo...
    non+autenticato
  • Aggiungo che io non riesco ad ascoltare e visualizzare i file audio e video perchè sono pubblicati solamente in formato Real Player. Perchè non utilizzano anche il formato Windows Media Player, come fanno molti altri portali che utilizzano entrambi i formati?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Aggiungo che io non riesco ad ascoltare e
    > visualizzare i file audio e video perchè
    > sono pubblicati solamente in formato Real
    > Player. Perchè non utilizzano anche il
    > formato Windows Media Player, come fanno
    > molti altri portali che utilizzano entrambi
    > i formati?
    Il player per il formato real media esiste gratuitamente per molte piattaforme (linux e windows sicuramente, credo anche mac). Il formato WMP si puo` usare soltanto con una famiglia di sistemi operativi.
    non+autenticato
  • Possibile che alla Rai
    dopo propinarci la fastidiosissima pubblicità, nonostante il salatissimo canone televisivo,
    non capiscono che devono rendere dei servizi dignitosi almeno sul loro sito internet fino a poco fa tanto pubblicizzato?

    Erano richiesti come requisiti, per la TV on demand sul sito Rai, almeno una connessione a banda larga di 300Kb...
    Io nemmeno con una Adsl a 640Kbit/sec sono riuscito a vedere nulla!
  • sono sempre Elena ma scrivo a nome di tutto lo staff di Screentiful:
    Per commentare il "E BASTA" che non sa che la petizione la ha organizzata UNA PERSONA DISABILE VISIVA E CHE E' FIERA DI ESSERLO... aiutata da un ragazzo HIV+ anche lui che ha accettato la sua condizione, e con un "normodotato".
    chiedo a chi volesse commentarlo di sfogliare il dizionario dei sinonimi e contrari alla voce STUPIDO, ma credo che non ne valga poi così tanto la pena.
    Noi il nostro Linux ce lo coccoliamo, ce lo portiamo a letto, quando abbiamo fame ce lo mangiamo e lo usiamo anche per schiacciarci i brufoli che ne abbiamo tanti... ma lol! ma rotfl! ma looooollllll!!
    Io sono la prima a dire che dalla rai mi sento trattata come una povera deficiente, con quei "programmi audiodescritti" che fanno loro... incantesimo, sognando il mondo, un posto tranquillo, beh ma se si iniziasse a fare anche programmi come quelli culturali... e non quelli CUL turati (nel senso di occlusione in un determinato orifizio) che fanno? Poi non mi dire che io i problemi non li ho... io sono non vedente, il mio vice-collaboratore è HIV+, altri amici miei sono non vedenti... Cmq per rispondere alla battuta potrei dire che neanche i "tiro - lesi" sono tutelati (gli anziani) con tutti i film porno che fanno a tarda notte... Ovviamente sto ironizzando, non prendetela a male.
    Siamo un gruppo di sfigati, lo sappiamo, abbiamo un sito che è una... defecata pazzesca, ma ne siamo fieri e non chiediamo niente a nessuno, a parte quando, come adesso, ci vengono tolti dei diritti (a proposito Hiv-guy se leggi il forum firma pure tu che non ti ho ancora visto)...
    Un saluto da Brufolo Bill
    Elena Brescacin
    PS: chissà perché chi spara STR0N#4T3 si mette sempre anonimo??? Forse perché non ha il coraggio delle sue azioni? Come quello che mesi fa insultò in pubblico il mio collaboratore, quello sieropositivo (anche lui usa L I N U X!) E quando gli dissi di firmarsi con nome e cognome, scappò come un animale braccato. E io questa gente non ho alcuna intenzione di inseguirla...
    Per la cronaca io i soldi del tatuaggio non li ho neanche spesi, in quanto sono piena di brufoli ed ho pure scritto il mio nome in Braille con i foruncoli e c'è pure l'inchiostro (il pus.)
    Ovviamente la sto buttando in ridere, ma le affermazioni di oggi non sarebbero da buttare in ridere ma da compatire.
    Elena Brescacin (antipalladium, o Jois)
    Irus Landi (Virus)
    Valerio Bianchi (Essaido o Hivguy, come preferite)
    Massimo Voarino (Max Mammouth)
    All together, lo staff di Screentiful
    non+autenticato
  • ...ecco come rovinare una buona iniziativa
    4751
  • ??? Io non ho rovinato proprio niente.
    Io ho semplicemente detto quello che penso e quello che è... chi rovina la buona iniziativa sono i troll, qualunque cosa dicano.
    Elena Brescacin
    non+autenticato
  • > ??? Io non ho rovinato proprio niente.
    > Io ho semplicemente detto quello che penso e
    > quello che è... chi rovina la buona
    > iniziativa sono i troll, qualunque cosa
    > dicano.

    Tu hai il diritto di dire tutto quello che vuoi,
    almeno quanto io ho il diritto di pensare
    che quel post sia inutile, stupido e
    squalificante.

    Sia per il tono che per gli argomenti
    (ad esempio se parli di disabili cosa
    c'entra tirare in ballo Linux ?)
    4751
  • Cico, ti confondi: io non parlo solo di disabili.
    L'accessibilità non è solo una questione di disabilità, è una questione di tutti. Linux è un sistema operativo, come lo è windows, come lo è Mac OS e come lo è Windows, e come tale è giusto che venga considerato anche lui quando si fanno i siti Web di un certo tipo.
    Il fatto della disabilità mia e non solo mia, lo ho tirato in ballo perché un troll aveva detto che non capivamo i problemi VERI della gente... la storia dei brufoli, si, ammetto che era una stupidaggine ma ho solo voluto buttare in ridere il messaggio del troll, solo che mi sa che mi son messa al suo stesso livello... però almeno rispondo delle mie azioni.
    Io non mi sento superiore a nessuno, adesso chi vuole firma, gli altri facciano a meno francamente a me non è che cambi molto... il "statevene zitti" del sito non è con tono di dire "qua val solo quello che dico io", ma è un "statevene zitti" nel senso di "rispettate le iniziative e se non ne siete d'accordo nessuno vi obbliga a sostenerle."
    quello che mi ha dato fastidio è l'aver trovato firme false tipo Nonna papera o cose simili, nonostante ci sia scritto anche bello in grande. Beh se lo hanno fatto per darmi qualcosa da fare... io da fare ne ho lo stesso!!!
    Ripeto: piuttosto che fare gli stupidi firmandosi con nomi falsi, mandatemi una mail e ditemi guarda che secondo me la petizione non serve a niente... io mi limiterei solo a dirgli: beh amen!
    Elena Brescacin
    non+autenticato
  • > Cico, ti confondi: io non parlo solo di
    > disabili.
    > L'accessibilità non è solo una questione di
    > disabilità, è una questione di tutti. Linux
    > è un sistema operativo, come lo è windows,
    > come lo è Mac OS e come lo è Windows, e come
    > tale è giusto che venga considerato anche
    > lui quando si fanno i siti Web di un certo
    > tipo.

    Su questo non sono daccordo, e sopratutto
    non sono daccordo nel mettere insieme
    i due argomenti.

    Quello di Win/Linux scredita l'unico
    argomento importante: quello dei disabili.

    Inoltre l'accessibilita' non sara' solo questione
    di disabilita', ma mentre per la tecnologia
    basterebbe magari fare piu' attenzione,
    per la realizzazione di un sito che sia fruibile
    in maniera efficace anche dai disabili e'
    necessario cominciare ad educare le
    persone che si occupano di architettarli.

    Problema ben piu' complesso.

    > Il fatto della disabilità mia e non solo
    > mia, lo ho tirato in ballo perché un troll
    > aveva detto che non capivamo i problemi VERI
    > della gente...

    Quello e' un troll, quindi "Don't Feed The Trolls",
    comunque non sto asserendo che dichiarare
    la vostra disabilita' sia un argomento supido
    o capzioso per dare piu' legittimita' agli argomenti.

    > la storia dei brufoli, si,
    > ammetto che era una stupidaggine ma ho solo
    > voluto buttare in ridere il messaggio del
    > troll, solo che mi sa che mi son messa al
    > suo stesso livello... però almeno rispondo
    > delle mie azioni.

    E' questo che ho trovato un po' squalificante.

    Come per il movimento no-global, pur non
    condividendo tutte le argomentazioni, trovo
    ci siano moltissimi punti validi e meritevoli
    di approfondimento.

    Purtroppo le solite 4 voci stonate che
    interagiscono con i media fanno si che
    la gente che in piazza non ci va gli tolga
    completamente il credito.

    > quello che mi ha dato fastidio è l'aver
    > trovato firme false tipo Nonna papera o cose
    > simili, nonostante ci sia scritto anche
    > bello in grande. Beh se lo hanno fatto per
    > darmi qualcosa da fare... io da fare ne ho
    > lo stesso!!!

    Beh questo non lo puoi evitare, dietro
    l'anonimato il branco ne fa di ogni.

    Basta ricordarsi qualche anno fa i messaggi
    lasciati alla segreteria di Radio Radicale
    (in onda 24/24) quando la stavano per chiudere.

    4751

  • mi piace soprattutto questo passaggio:

    "Se non siete d'accordo piuttosto che sparar cavolate, statevene zitti. Grazie. "


    Molto democratico...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)