Ma chi li vuole i domini cinesi?

Da questa settimana chiunque potrà registrare i .cn. Ma il registrar cinese mantiene il diritto di non registrare qualunque dominio dal nome... scomodo

Roma - Aggredire il mercato cinese partendo dai domini internet cinesi.cn. Quanti sono interessati a farlo? Al CNNIC, il registrar cinese, sperano che siano tanti e che numerosi siano i domini.cn che in questi giorni verranno registrati da tutto il mondo.

Già, perché CNNIC ha stretto un accordo con NeuLevel, che già gestisce i domini.biz, per far sì che più di 50 servizi di registrazione in molti paesi inizino ad accettare la registrazione di domini.cn. La novità rispetto al passato è che, fino ad oggi, per ottenere un dominio così occorreva disporre di una sede di impresa in Cina.

Le speranze di CNNIC potrebbero però andare deluse se saranno in molti a sentirsi oppressi dalle numerose regolamentazioni che accompagnano la registrazione di un dominio del genere. Una su tutte: il CNNIC si riserva il diritto di rigettare la registrazione di qualsiasi nome a dominio ritenga inadatto, offensivo, pornografico o contrario agli interessi nazionali.
Cosa accadrà? Difficile dirlo ora, visto che le nuove registrazioni si aprono ufficialmente solo tra qualche giorno, ma è significativo il fatto che, almeno in un primo momento, non sarà possibile registrare domini in caratteri cinesi ma solo in caratteri ASCII. NeuLevel assicura che presto arriveranno dal CNNIC le specifiche necessarie a proporre anche domini in caratteri cinesi. Basterà?
TAG: domini
6 Commenti alla Notizia Ma chi li vuole i domini cinesi?
Ordina