WinMX, clamorosa azione antipedofilia

I Carabinieri svolgono 400 perquisizioni in 54 province per scovare chi ha scaricato foto di pedo-porno attraverso il celebre sistema peer-to-peer. Un 25enne si butta dalla finestra. Critiche solo dai radicali

Roma - Aveva 25 anni il giovane M.D. di Biella che ieri si è suicidato gettandosi dal balcone dell'abitazione dove viveva con i genitori, proprio mentre i Carabinieri bussavano alla porta. Anche la sua abitazione di operaio era tra quelle da controllare nell'ambito di una maxi-operazione coordinata dai Carabinieri di Asti e diretta contro gli utenti di immagini porno-pedofile che circolano in internet sui network peer-to-peer.

La clamorosa operazione, la prima del genere condotta in Italia sul p2p, è stata denominata "Eurololitas" e ha portato ad accertamenti in 54 province italiane, con 400 perquisizioni e denunce per circa mille persone.

WinMX è, come noto ai lettori di Punto Informatico, uno dei software per lo scambio di qualsiasi genere di file via internet tra utenti di tutto il mondo ed è un network che, come tutti gli altri, non consente di filtrare a priori i contenuti che vi girano. Secondo gli inquirenti, nel periodo, durato un anno, nel corso del quale si sono svolte le indagini, gli indagati avrebbero illecitamente acquisito o scambiato le immagini, un'azione che a loro parere significa "certa alimentazione del mercato dello sfruttamento sessuale di minori per fini di pornografia".
A quanto pare i file che sono stati scaricati e che hanno portato all'individuazione dei mille indagati sarebbero perlopiù file rinominati con il nome di vip dello spettacolo, figure femminili molto note, nomi che attiravano in tutto il mondo, secondo i carabinieri, moltissime persone, soprattutto giovani.

I Carabinieri hanno sfruttato per l'indagine la possibilità di creare siti civetta e altre operazioni tese a "cogliere sul fatto" i malviventi in rete. In questo caso hanno simulato interesse per le immagini illecite, anche per il loro acquisto, individuando così persone che fungevano da "nodi di scambio". Non tutto, dunque, si esauriva su WinMx, utilizzato soprattutto per "attirare" certa utenza verso il mercato del pedoporno. Nelle perquisizioni sono stati effettuati numerosi sequestri di computer e, a quanto pare, sono stati oscurati decine i siti messi in piedi per questo business.

Sull'operazione condotta dai Carabinieri non contro gli sfruttatori dei minori ma contro chi ha visto quelle immagini (e in alcuni casi acquistato) sono intervenuti ieri i radicali. "Mentre è in corso l'ennesima maxi-operazione - ha affermato il segretario di Radicali Italiani Daniele Capezzone - le agenzie di stampa riferiscono del suicidio di un 25enne di Asti, che si è lanciato dalla finestra di casa mentre i carabinieri bussavano alla sua porta. E non è il primo caso in cui si verificano episodi di questo genere. Spero che tutti colgano questa triste occasione per riflettere su quanto sta accadendo". "Che sorte hanno avuto le migliaia di persone indagate - e, intanto, ridotte a mostri - nei mesi e negli anni precedenti? Cosa è stato di chi è andato su un sito Internet (magari per sbaglio: puo' succedere anche questo), ha visto qualche fotografia, e solo per questo è finito in un vero e proprio tritacarne giudiziario?". "Un conto - ha continuato Capezzone - è la legittima (personalissima, condivisibile o meno) riprovazione morale che alcuni possono provare per i gusti sessuali altrui, altra cosa è massacrare qualcuno solo a causa delle sue preferenze sessuali, senza che questi abbia mai recato danno ad altri, minorenni o no. I bambini non si difendono allungando una orrenda scia di sangue".
TAG: cybercops
279 Commenti alla Notizia WinMX, clamorosa azione antipedofilia
Ordina
  • a seguito delle perquisizioni e a seguito di una conferenza stampa e della conseguente pubblicazione di vari articoli su giornali locali e non, qualcuno a notizie dello svolgersi delle indagini? tutti qualli che sono finiti tra i 1165 sospettati sono ormai fuori "pericolo retata" o c'è ancora la possibilità di perquisizioni domiciliari? ancora, chi è coinvolto in qualche modo nella vicenda ha ricevuto un avviso di garanzia o c'è ancora chi è tenuto "in sospeso"? si è saputo qualcosa del contenuto dell'hard disk di qual povero ragazzo?

    grazie

    non+autenticato
  • sono uno degli indagati, ho ricevuto la visita dei CC che mi hasso portato via tre PC, tutta la mia azienda visto che per vivere faccio l'informatico.
    Mi indagano perche' in una notte di maggio dello scorso anno dicono che un indirizzo ip a me assegnato ha richiesto una pagina web di un sito identificato da un ip il quale conteneva un link al sito www.potop.com.

    Non posseggo il programma di cui tanto si parla , manco sapevo che esisteva.
    Si, navigo anche su siti porno ma per maggiorenni, mi piacciono mature ma sopratutto uso i news group, che sono seri.

    Nel periodo indicato , me lo hanno ricordato dei colleghi, stavo lottanto per un visitatore sulla mia rete, avevo un programma installato da chi no so che faceva traffico senza l amia volonta. per toglierlo ho dovuto riformattare la macchina windows.

    Tutta questa operazione puzza e tanto; anche se so che presso alcuni sono stati realmente trovete tracce di traffico pedofilo , sono convinto che almeno la meta' sia del tutto ignara .

    Mi spaventa l'approssimazione sia delle indagini che dei sequestri. Quando io ho dovuto produrre prove per certicifare reati p attivita presunte tali ho agito in modo diverso, facendo operazioni atte a difendere e certificare le rpove.

    Non ho visto nulla di tutto questo.

    Sono amareggiato perche' da un lato so con certezza che molti sono innocenti e dall'altro so che molti colpevoli a causa della grande approssimazione ed ignoranza degli inquirenti potranno farla franca.

    Comincio a pensare che forse la pedofilia non sia il vero obiettivo di tali azioni.

    Devo comunque dire, che almeno nel mio caso, coloro che hanno effettuato materilmente il sequestro erano impacciati, resosi conto che ero del tutto estraneo alle accuse , ma hanno dovuto agire .
    Ma oltre ai dischi fissi che cosa se ne fanno anche del resto del pc ? Meno male che almeno gli acessori esterni sono rimasti . e manco il backup ti fanno fare cosi' perdi tutti i dati , anche quelli che nulla hanno a che fare con un eventuale corpo di reato.

    Credo , visto che il passaporto mi rimane ancora che presto accettero' l'incarico in USA , almeno li il primo e quarto emendamento hanno valore reale.

    ps:
    ma come si fa ad abbinare la persona ad un indirizzo IP??
    io ho conosco mile modi per impossessarmi di indirizzi ip , id e pwd di accesso . da domani mi colleghero' ai vari provider con dati di altri e ovviamente mi dedichero' ad attivita' "diverse", chissa' che succedera?.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    [cut]

    > Tutta questa operazione puzza e tanto; anche
    > se so che presso alcuni sono stati realmente
    > trovete tracce di traffico pedofilo , sono
    > convinto che almeno la meta' sia del tutto
    > ignara .

    stanno semplicemente facendo una crociata contro WinMX, tutto qui.

    >
    > Mi spaventa l'approssimazione sia delle
    > indagini che dei sequestri.

    Tipico...

    > Comincio a pensare che forse la pedofilia
    > non sia il vero obiettivo di tali azioni.

    concordo

    >
    > Devo comunque dire, che almeno nel mio caso,
    > coloro che hanno effettuato materilmente il
    > sequestro erano impacciati, resosi conto che
    > ero del tutto estraneo alle accuse , ma
    > hanno dovuto agire .
    > Ma oltre ai dischi fissi che cosa se ne
    > fanno anche del resto del pc ? Meno male che
    > almeno gli acessori esterni sono rimasti . e
    > manco il backup ti fanno fare cosi' perdi
    > tutti i dati , anche quelli che nulla hanno
    > a che fare con un eventuale corpo di reato.

    Ti consiglio di iscriverti alla mailing list 'computer_sequestri, raggiungibile all'url:

    http://it.groups.yahoo.com/group/computer_sequestr.../


    regards
    extrabyte

    http://robjack22.supereva.it
    non+autenticato
  • é incredibile: indagato per un click e nulla più? Ti hanno scaricato dal letto alle 5 di mattina per una cosa simile?
    Chiunque navighi in rete, sa bene che è possibile imbattersi in siti di questo tipo. L'importante è segnalarli immediatamente.

    Le indagini si sono concluse? Sarei davvero curioso di sapere come terminerà questa storia, ti auguro di...ricevere le scuse dalla polizia e di poter dimenticare tutto.

    Aspettiamo tue notizie!
  • A loro piace il sensazionalismo e il radicalismo.
    Se non aveva niente da temere, che ozzac si è buttato a fare?
    I spero che i pedofili muoiano lentamente con ampio dolore e straziati da un senso di colpa come quello che ha fatto buttare quel tipo dalla finestra.

    Va a finire che i poverini sono i pedofili che non possono avere preferenze sessuali...

    Vergogna!

    Un padre.
    non+autenticato
  • In primo luogo è necessario saper distinguere una persona pericolosa da una che non lo è.

    La pedofilia è una deviazione sessuale che porta un soggetto a provare attrazione fisica nei confronti di esseri umani prepuberi per più di sei mesi (definizione del Manuale Diagnostico Statistico in uso a psicologi & psichiatrici).

    Ovviamente chi soffre di questa parafilia può (non è che deve necessariamente) rappresentare un pericolo per sé e per gli altri e lo Stato ha il dovere di minimizzare i rischi per la società, senza sacrificare i diritti della persona umana (o, più realisticamente, sacrificandoli il meno possibile).

    Un ragazzino od un adulto che per errore o per curiosità clicca nel posto sbagliato non è né un pedofilo, né una persona pericolosa... soprattutto partendo dal presupposto che con sistemi come WinMx prima si compierebbe il reato scaricando il file e solo dopo (quando ormai si è fritti senz'olio) ci si accorge che era materale illegale...Triste

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A loro piace il sensazionalismo e il
    > radicalismo.
    > Se non aveva niente da temere, che ozzac si
    > è buttato a fare?
    > I spero che i pedofili muoiano lentamente
    > con ampio dolore e straziati da un senso di
    > colpa come quello che ha fatto buttare quel
    > tipo dalla finestra.

    Sono d'accordo con te . ma io che ci sono in mezzo e' so di no aver mai visto foto del genere , ma non so come ci sono finito in mezzo , non so piu' cosa pensare sul fatto che si sia ucciso.

    per ora preferisco aspettare per sapere se aveva in casa o sul pc cose del genere e al momento penso solo che si stato uno con dei gravi problemi di relazione.




    >
    > Va a finire che i poverini sono i pedofili
    > che non possono avere preferenze sessuali...

    Chiunque fa azioni di violenza merita di esserepunito, sui bambini poi deve esserlo ancora di piu' .

    Mio figlio ha superato l'eta' critica da un po' e finalmente siamo piu' tranquilli in casa.

    non+autenticato
  • Perchè la suprema legge mondiale tende a demonizzare esclusivamente piccoli utenti probabilmente ignari di ciò che scaricano mentre preti pedofili beccati con le dita nella marmellata e denunciati dai genitori delle vittime continuano a fare il proprio "mestiere" di prete? Sapete qual'è la loro punizione da parte del clero per il reato? Un trasferimento ad un altra chiesa per chetare il mormorio dei bravi paesani cristiani... E la punizione penale prevista per i non ecclesiastici?           che schifo!
    non+autenticato
  • Mi stavo chiedendo se è possibile che nel sito civetta predisposto dagli inquirenti ci sia capitato anche qualche utente straniero davvero interessato a materiale pedopornografico e a cui, per ovvi limiti territoriali, non è stato consegnato alcun avviso di garanzia.
    Paradossalmente i Carabinieri in incognito si sarebbero trasformati in spacciatori di materiale illecito per tutti quegli utenti che non ricadono nelle maglie della Giustizia Italiana?, visto che la rete Internet -forse è il caso di ricordarlo- non si ferma alle Alpi...

    da ieri mi sento molto più sicuro, eccome!
  • salve a tutti.volevo solamente dire che le persone indagate sono quelle che hanno effettuato un pagamento tramite carta di credito oppure tramite altri differenti sistemi.solo cosi' successivamente uno si puo incolpare perche s'ha benissimo che cosa ha comprato.poi i media in genere e non solo in italia(io parlo per la svizzera ed la gran bretagna),non vengono specificati ai giornalisti in genere i tipi di file a cui fanno riferimento le autorita' giudiziarie.i loro tecnici informatici sono preparatissimi ma sono chiusi in un limbo di mistero voluto apposta. tutti sanno benissimo che cliccando solamente .AVI oppure .DIVX oppure altri del genere inerente al video ma senza mettere il nome di un film o un'attore in particolare, verranno fuori i film di tutti i generi. dai cartoni ai documentari alla pornografia adulta e minorile.poi il problema sono i forum dove c'e' apposta una caccia alle streghe. pero' e qui dove sono sguinzagliati gli agenti informatici. allora e ben diverso.e per me fanno benissimo.se io imposto una richiesta di una particolare genere probabilmente sia che lo vendo che lo acquisto mi rendo da solo responsabile.tutto qua. pero' questa forma la si attua anche alla lotta contro gli stupefacenti/prostituzione/ contrabbando etc etc. poi il fattore di essere trovati e tracciati dalle e-mail o dall'ip del proprio pc o quello aziendale allora poi e piu facile cadere nelle trappole.e praticamente impossibile che a me mi trovino se inserisco il mio pc a scaricare film pornografici utilizzando peer to peer.e come farebbero?ma nel file di lettura ci sono inseriti i dati per i successivi contatti.50 mb regalati di pornografia minorile e una forma subdola di marketing di vendita. le cifre sui guadagni di questa vergogna parlano da sole. chi prosegue e accetta di pagare s'ha benissimo cosa sta' facendo. io uso edonkey e bearshare. tutti e due software pagati e registrati. io avverto la loro compagnia quando trovo file sospetti. loro possono intervenire subito. chi altri puo fare cosi'?puo essere noioso.ma se tutti avvertisero il proprio provider sarebbe differente la lettura dei giornali.tutto qua. poi le leggi in attesa possono essere modificate etc etc ma tutto devepartire dalla informazione delle compagnie di connessione. tutto qua. e scusate la lunghezza.emanuelle .
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | Successiva
(pagina 1/12 - 57 discussioni)