Mauro Vecchio

Apple: Ŕ ora di fermare il clone Psystar

Richiesta un'ingiunzione permanente nei confronti del produttore. Il suo business continuerebbe a danneggiare il marchio della Mela. Richiesti anche 2 milioni di dollari di risarcimento

Roma - L'aria era carica di elettricità, pronta a momenti a trasformarsi in tempesta. Il tuono più fragoroso si è abbattuto su Psystar, il produttore di cloni in grado di far girare Mac OS X su apparecchi non autorizzati. Apple ha richiesto al tribunale californiano un'ingiunzione permanente che fermi una volta per tutte le attività di vendita del produttore di Open Computer della Florida.

Cupertino si è rivolta nuovamente al giudice William Alsup, che già si era espresso su Psystar e sulla violazione del copyright relativo a OS X e sull'aggiramento delle disposizioni del Digital Millennium Copyright Act (DMCA) a seguito delle copie del sistema operativo Apple. Cupertino ha spiegato al tribunale come il business di Psystar continui comunque a proliferare, finendo con il danneggiare il brand della Mela.

"Finchè Psystar continua con le sue attività, i danni ad Apple e al suo marchio continueranno - si legge in un affidavit del vicepresidente Apple Phil Schiller - Credo che la stessa Apple non dovrebbe essere obbligata ad intentare una nuova causa legale ogni volta che rilascia una nuova versione di Mac OS X. Sarebbe uno spreco di denaro e di risorse, oltre che ingiusto".
L'azienda di Cupertino ha chiesto al giudice Alsup di obbligare Psystar a pagare una cifra di 2,1 milioni di dollari per riparare ai danni inflitti al marchio della Mela, nonostante sia ritenuto pacifico che l'azienda della Florida non ha i soldi necessari. Stando a dati recenti, i costi registrati da Psystar hanno superato i profitti sia nel 2008 che quest'anno, portando i suoi asset ad un valore inferiore ai 50mila dollari totali. In un comunicato ufficiale, Apple ha dichiarato: "anche se Psystar potesse pagare, i danni che ha causato al nostro marchio e alla nostra reputazione sono assolutamente non quantificabili".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
53 Commenti alla Notizia Apple: Ŕ ora di fermare il clone Psystar
Ordina
  • http://www.pearc.de/

    Alla faccia dell'EULA di Apple, che pare non valere da quelle parti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pomo
    > http://www.pearc.de/
    >
    > Alla faccia dell'EULA di Apple, che pare non
    > valere da quelle
    > parti.

    Certo che i prezzi sono veramente esagerati...per 700 euro di modello base mi compro l'imac a 1000 euro, almeno ho anche un display da paura e senza un cascione in giro per casa.
    Mah.
  • Apple guadagna miliardi su miliardi
    se anche PsyStar vende qualche clone, fa lo stesso effetto di una goccia in un mare infinito, in'oltre quei mac os x sono comprati, mica masterizzati.
    bah. bah. bah e ancora bah
    non+autenticato
  • Il danno è di immagine: un Mac è un computer di alta qualità. Se OS X viene messo in un bandone da quattro soldi, l'utente associa OS X a un computer di bassa qualità, di quelli in cui si rompe addirittura l'alimentatore.
    ruppolo
    33147
  • guarda, l'unica cosa che psystar sta facendo di male è violare l'eula. il danno di immagine sinceramente non ce lo vedo proprio.
    inoltre, non imitano i pc mac, ma ci caricano un sistema operativo sopra.
    anche il mio cane e la mia gattaA bocca aperta sanno che un computer apple è quello figoso con la mela su.
    e per finire, andare a chiedere 2 milioni a una società con un utile di 50000, è il classico "cagare fuori dal bulacco". pensa... 50000, e psystar non vende solo cloni apple ma anche pc windows e mi sa pure linux.
    ergo .. se ha venduto 100 "mac" è già tanto. cosa vuoi che danneggi ???
    non+autenticato
  • Per installare OSX su HW non prodotto da apple, devi "Imitare" la configurazione HD presente in un mac, sopratutto se usi quegli oggetti che mettono EFI nel tuo pc.
    Sgabbio
    26178
  • mi sa che sono duro di comprendonio. cosa c'entra l'hack che devi fare per mettere os x su un normale pc con il mio post ?Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: LuNa
    > guarda, l'unica cosa che psystar sta facendo di
    > male è violare l'eula. il danno di immagine
    > sinceramente non ce lo vedo
    > proprio.
    > inoltre, non imitano i pc mac, ma ci caricano un
    > sistema operativo
    > sopra.
    > anche il mio cane e la mia gattaA bocca aperta sanno che un
    > computer apple è quello figoso con la mela su.
    >
    > e per finire, andare a chiedere 2 milioni a una
    > società con un utile di 50000, è il classico
    > "cagare fuori dal bulacco". pensa... 50000, e
    > psystar non vende solo cloni apple ma anche pc
    > windows e mi sa pure
    > linux.
    > ergo .. se ha venduto 100 "mac" è già tanto. cosa
    > vuoi che danneggi
    > ???

    Stai perdendo di vista alcune cose.
    Da quando in qua una società che perde più di quanto guadagna, i cui asset sono valutati in totale 50.000 dollari, può permettersi avvocati costosissimi per aggredire un gigante dell'informatica mondiale?
    Nah, come molti hanno già affermato e come si sono domandati tutti: chi c'è veramente dietro a Psystar?
  • veramente "l'aggredito" se così lo vogliamo definire, è psystar, non apple.
    ovviamente Apple ha ragionissima (e ci mancherebbe !) quello che intendo dire è che secondo me, visto il confronto (apple VS psystar aka davide VS golia) e visti i "danni d'immagine" che IMHO ritengo inesistenti, è una vittoria di pirro !
    non+autenticato
  • - Scritto da: LuNa
    > veramente "l'aggredito" se così lo vogliamo
    > definire, è psystar, non
    > apple.
    > ovviamente Apple ha ragionissima (e ci
    > mancherebbe !) quello che intendo dire è che
    > secondo me, visto il confronto (apple VS psystar
    > aka davide VS golia) e visti i "danni d'immagine"
    > che IMHO ritengo inesistenti, è una vittoria di
    > pirro
    > !


    Non hai letto bene la mia domanda...
  • quindi se apple ha "ragionissima" l'aggredito e' psystar
    nn si puo' essere l'offendente e allo steso tempo l'aggredito...
    bibop
    3451
  • "anche se Psystar potesse pagare, i danni che ha causato al nostro marchio e alla nostra reputazione sono assolutamente non quantificabili"
    Nel senso che la reputazione se la vogliono rovinare da soli?
    A bocca storta
    Comunque fanno bene. Finchè trovano i pirlotti che comprano il pc rimarchiato mela e che, se si vedono negata l'assistenza perchè fumatori, per ripicca comprano un altro pc rimarchiato mela nuovo di pacca, questi hanno il business assicurato. Ormai non importa fare buoni prodotti e fornire un supporto all'altezza di quanto si va professando in giro.
    L'importante è vendere ...

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • il primo commento inutile del giorno che leggo a tuo carico...
    bibop
    3451
  • Come se ogni computer con su Mac OS venduto dalla Psystar fosse uno in meno venduto dalla Apple. Non è così. Anzi, direi che se qualcuno compra un Open PC (come li chiamano loro) è perché, per chissà quali motivi, non avrebbe mai comprato un Mac. Quindi sono soldi in più per Apple.
    In quanto ai danni d'immagine... boh, sarà.
    non+autenticato
  • è un potenziale mancato guadagno, quindi un danno, come una cattiva pubblicità.
    ma la pubblicità comparativa negli usa è legale, violare le licenze d'uso no.
  • - Scritto da: lellykelly
    > è un potenziale mancato guadagno, quindi un
    > danno, come una cattiva
    > pubblicità.

    Si anche perche' se un manina-corta si compra un clone e poi questo inizia a crashare in continuazione, pensera' che il software apple non e' cosi infallibile come dicono tutti e non comprera' mai un mac originale.
    non+autenticato
  • dipende da dove sta il problema, se nell'assemblato o in macosx...
  • no, dipende da dove l'utente pensa che sia il problema
  • Il problema, nel mio caso, sta nell'HW Apple, e non in OSX!
    Ho l'ultimo iMac... A volte non si avvia... rimane impallato all'avvio con una bella schermata bianca...
    Pure il mio iPod Nano, incapace di gestire MP3 della durata < 3 sec. (non sono canzoni, ma parte di un corso di lingua) che va resettato una volta al mese...?
    Secondo voi cosa dovrei pensare? Che Apple fa dei buoni prodotti?
    non+autenticato
  • non tutte le ciambelle escono col buco?

    capita
  • - Scritto da: lellykelly
    > non tutte le ciambelle escono col buco?
    >
    > capita

    e guarda il caso, finiscono tutte e lui.
  • - Scritto da: Certo Certo
    > Il problema, nel mio caso, sta nell'HW Apple, e
    > non in
    > OSX!
    > Ho l'ultimo iMac... A volte non si avvia...
    > rimane impallato all'avvio con una bella
    > schermata
    > bianca...
    > Pure il mio iPod Nano, incapace di gestire MP3
    > della durata < 3 sec. (non sono canzoni, ma parte
    > di un corso di lingua) che va resettato una volta
    > al
    > mese...?
    > Secondo voi cosa dovrei pensare? Che Apple fa dei
    > buoni
    > prodotti?

    Io ho una ferrari fatta su misura.
  • certo. Tutte a te.
    Cmbia mestiere
    non+autenticato
  • e io un Cray MTA-2 su cui cuocio le uova di struzzo tibetano e le braciole di poiana assassina nana
    bibop
    3451
  • La Psystar aveva fatto una scelta sbagliata, secondo me, vincolandosi agli standard ed alle specifiche Apple: basta che Apple faccia qualche cambiamento, e cosa succede? I tuoi computer non sono più compatibili, e dovrai spiegarlo ad un mucchio di clienti insoddisfatti (basti pensare al cambio di processore: che fai, cambi tutta la tua linea di produzione per star dietro ad Apple?)

    E' lo stesso problema del software piratato: sul momento funziona, ma poi esce l' aggiornamento, tu lo scarichi sul programma craccato, e si blocca tutto.
    La Apple avrebbe fatto meglio a bloccare tutta la storia fin dall' inizio, con un bel "cease and desist", così nessuno avrebbe avuto danni da risarcire o problemi di immagine.

    Oltre tutto, il sistema operativo OSX è basato su FreeBSD, il motore del browser è software libero... ci voleva tanto a mettere un sistema operativo simile a OSX, ma indipendente? Avrebbero fatto un computer quasi uguale (certo, senza il logo della mela sullo schermo, ma potevano metterci il loro), ancora più economico (nessun bisogno di comprare OSX) e perfettamente legale (oltre che indipendente dalle scelte Apple)
    non+autenticato
  • non si riesce a fare un linux user friendly e vuoi replicare macosx??
  • linux è abbastanza user friendly, spesso è solo l' installazione che è un po' ostica, ma se lo fornisci preinstallato (tra l' altro, sui computer assemblati da te) non c' è questo problema.
    non+autenticato
  • se per abbastanza intendi che bisogna ricorrere frequentemente al terminale per ottenere quello che gli os concorrenti hanno, non mi sembra che la definizione "user friendly" sia adatta a linux.
  • Una volta installato e configurato, non hai nessun bisogno di usare il terminale, per le operazioni "normali".
    Certo, se vuoi metterti a programmare in C, magari il terminale ti serve, ma se sai usare il C sai anche usare il terminale (e comunque, l' utente normale non sa nemmeno cos' è il C)
    Ti dico, è da un po' che uso linux, e posso usarlo tranquillamente senza toccare il terminale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Una volta installato e configurato

    si ma qui sei giß in contraddizione
    MeX
    16897
  • Perchè, scusa? Dove mi contraddico?

    E comunque, non è mica obbligatorio che sia l' utente a fare questo lavoro: l' utente medio di Windows si installa il sistema da solo o compra il PC con tutto già installato?
    L' utente medio mac si installa OSX da solo? (sto parlando di installazione da zero, non di aggiornamento ad una versione nuova)
    non+autenticato
  • il discorso é uno solo:
    1. é facile da usare PUNTO
    2. richiede alcuni passaggi non da neofita

    Come giustamente dici Windows e OSX sono preinstallati.
    Windows perˇ dopo 30 giorni inizia a martellarti con licenze di antivirus da aggiornare e altre amenitß, OSX no.

    Linux non lo si trova preinstallato, il supporto driver é limitato (non in assoluto ma rispetto la concorrenza), recuperare software é relativamente facile con apt-get se sai esattamente cosa cercare, dal web invece é una selva di tar-gz e repositori poco "intuitivi"
    Molte cose non sono limiti o colpe di Linux (installazione e drivers per esempio) perˇ sono dei dati di fatto, che di fatto, non rendono Linux ancora un prodotto "facile" come Win od OSX
    MeX
    16897
  • Ostica hahahahahahaha, ma cos'è trent'anni che non installi una distribuzione?? Ubuntu se sai inserire il cd, sai installarla!
    non+autenticato
  • Con Ubuntu, se installi con Wubi è facilissimo (più facile che installare un videogioco per Windows); se però fai l' installazione completa, magari un utente inesperto non sa cosa sono le partizioni e si fa prendere dal panico (soprattutto un utente Mac, abituato a trovarsi tutto pronto all' uso da subito).

    Se però fornisci un sistema preinstallato, e verifichi già di avere tutto l' hardware compatibile, poi il sistema è facilissimo da usare, più di Windows, e forse anche più di OSX (dal momento che non esistono problemi con applicazioni che hanno un periodo di prova gratuita, o con le modalità di pagamento/licenza/attivazione per scaricare un programma)
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > se però fai l' installazione completa,
    > magari un utente inesperto non sa cosa sono le
    > partizioni e si fa prendere dal panico

    succede la stessa cosa se installi windowsSorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)