Alessandro Del Rosso

OCZ svela SSD con USB 3.0

Il produttore Ŕ pronto a presentare al prossimo CES un disco esterno in grado di sfruttare l'ampia banda passante del nuovo protocollo

Roma - Dopo SuperTalent, che ha di recente annunciato chiavette USB 3.0 con capacità massima di 128 GB, anche OCZ sta progettando drive flash basati sulla nuova versione dell'interfaccia USB. A differenza dei drive di SuperTalent, che avranno la foggia di classiche pennette, quelli di OCZ somiglieranno ad un hard disk esterno da 2,5 pollici.

SSD USB 3.0 di OCZ


Dal momento che la presentazione ufficiale avverrà all'inizio del prossimo anno, in occasione del CES di Las Vegas (7-10 gennaio), il produttore californiano ha fornito pochissimi dettagli sui futuri SSD. Ciò che è noto è che il controller USB 3.0 sarà prodotto dall'americana Symwave e che, secondo OCZ, sarà in grado di raggiungere una velocità teorica di 5 Gbps e di minimizzare sia i consumi che l'occupazione di CPU. Nessuna informazione, invece, su capacità e velocità degli SSD.
Come si è detto, il design dei drive di OCZ sarà simile a quello di un HDD esterno mobile: ciò lo si evince dal disegno di un prototipo fornito da DailyTech e riportato sopra. Come si può vedere dall'immagine, lo spazio fisico interno al drive è ben maggiore di quello fornito da una chiavetta USB, pertanto si può ipotizzare che OCZ sarà in grado di stipare nei suoi dischi una quantità di memoria superiore ai 128 GB offerti da SuperTalent. I costi potranno venire eventualmente contenuti utilizzando chip NAND flash di tipo multi-level cell (MLC).

Quando si parla di USB 3.0 bisogna però tenere a mente che si tratta di una tecnologia che, nel migliore dei casi, si diffonderà sul mercato mainstream soltanto nel 2011, con la futura generazione di chipset Intel e AMD. Fino ad allora, per sfruttare appieno le performance dei dischi USB 3.0 sarà necessario sborsare un extra per l'acquisto di una scheda di espansione.

OCZ era finita sotto i riflettori già la scorsa settimana per aver annunciato un SSD da 1 TB di capacità. L'unità, appartenente dalla famiglia Colossus, ha un form factor di 3,5 pollici, un'interfaccia SATA 3Gbps e performance di picco pari a 260 MB/s. Prezzi a partire da 3.500 dollari per 1TB, ma esiste anche in tagli da 120, 250 e 500 GB.

Alessandro Del Rosso

fonte immagine
Notizie collegate
14 Commenti alla Notizia OCZ svela SSD con USB 3.0
Ordina
  • Come da oggetto, mancano le periferiche.
    Basta con queste recensioni di un'interfaccia che non ha nulla a cui attaccarci.
    Non compero una testata nucleare per uccidere una mosca. Compro l'insetticida. Possiamo tirare fuori tutto quello che vogliamo, usb 3, 4, 5, 6 che vanno anche a 1000Gbs, ma se non facciamo le periferiche che vanno a quella velocita', dello standard non ce ne facciamo un oCZ
    non+autenticato
  • Ma visto che nessun S.O. supporta il protocollo la scheda citata nell'articolo dovrà "tradurre" i flussi di dati nei due sensi con una notevole perdita di velocità, per cui in realtà non si potranno mai toccare le velocità citate nell'articolo, e visto i costi ci sono delle altre interfacce che convengono di più...
    Paperolibero
    non+autenticato
  • firewire?
    MeX
    16902
  • Anche Sata se non sbaglio conviene in esterno !!??!!
    non+autenticato
  • si... infatti mi é venuta in mente appena dopo aver scritto Firewire... non capisco perˇ perché non decolla... forse perché limitata ad HD esterni? (e non stampanti, scanner, usbdrives etc etc ?)
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > si... infatti mi é venuta in mente appena dopo
    > aver scritto Firewire... non capisco perˇ perché
    > non decolla... forse perché limitata ad HD
    > esterni? (e non stampanti, scanner, usbdrives etc
    > etc
    > ?)

    Io veramente non ho capito perchè è nata proprio la porta eSata. C'è già firewire che raggiunge velocità incredibili...usare quella no?
    Mah...ognuno cerca di imporre la propria tecnologia, questa è la realtà...
  • > Io veramente non ho capito perchè è nata proprio
    > la porta eSata.

    per connetere HD esterni con alte prestazioni di velocitß...

    > C'è già firewire che raggiunge
    > velocità incredibili...usare quella
    > no?

    la Fireware ha bisogno del controlle Fireware... con controller Sata probabilmente é pi˙ economico da implementare

    > Mah...ognuno cerca di imporre la propria
    > tecnologia, questa è la
    > realtà...

    si chiama concorrenza, speriamo pi˙ che altro vinca "il migliore" e non quello che si "impone meglio"Occhiolino
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > > Io veramente non ho capito perchè è nata proprio
    > > la porta eSata.
    >
    > per connetere HD esterni con alte prestazioni di
    > velocitß...
    >

    Penso intendesse che la porta Sata normale sarebbe stata più che sufficiente, visto che tra Sata e eSata cambiano solo gli agganci e la chiave di inserimento (sono elettricamente la stessa cosa).
    Solo che così un cavo eSata lo paghi più di uno stupido cavetto Sata rosso...
  • ma.... non saprei su Wiki dicono:
    "eSATA, standardized in 2004, provides a variant of SATA meant for external connectivity. It has revised electrical requirements in addition to incompatible cables and connectors"
    http://en.wikipedia.org/wiki/Serial_ATA#External_S...

    non so se le differenze elettriche siano messe solo per rendere incompatibile i due plugs... oppure se sia necessario essendo un drive esterno, quindi non connesso direttamente alla scheda madre... qualcuno ha idee in merito?
    MeX
    16902
  • Io ho visto lo stesso controlelr fornire eSata e Sata su schede madri diverse. Parlo del famoso JMicron che tutte le Asus montano.
    Penso che il problema sia la schermatura.

    In ogni caso l'eSata è una grande boiata a mio parere. Avevo una vecchia scehda Asus che aveva le porte Sata esterne posteriori che andavano da dio e le usavi col cavetto rosso normale...

    Comunque dovrebbero ben decidersi, la firewire poteva andare bene anche prima dell'eSata... Boh!

    L'unico casino è che i cavetti eSAta costano ==
  • > In ogni caso l'eSata è una grande boiata a mio
    > parere. Avevo una vecchia scehda Asus che aveva
    > le porte Sata esterne posteriori che andavano da
    > dio e le usavi col cavetto rosso
    > normale...

    perˇ il cavo sata normale si sfila con estrema facilitß... mi ricordo che solo spostando il case a volte si sconnetteva

    > Comunque dovrebbero ben decidersi, la firewire
    > poteva andare bene anche prima dell'eSata...
    > Boh!

    il declino della fireware credo sia legato al bisogno del controller speficico e l'obolo da versare ad Apple come licenza

    > L'unico casino è che i cavetti eSAta costano ==

    eh...
    MeX
    16902