In un unico chip tutto il wireless

Texas Instruments ha svelato un nuovo chipset che consentirà ai produttori di integrare sui telefoni cellulari il supporto ai tre maggiori standard wireless sul mercato, fra cui Wi-Fi. La sfida si gioca sui consumi

New Orleans (USA) - Telefonare, navigare sul web e trasferire dati con il notebook: il tutto dal proprio cellulare. E' quanto renderà possibile un nuovo chipset per telefoni mobili svelato ieri da Texas Instruments.

Il prodotto, il cui progetto di riferimento porta il nome in codice di Wanda (Wireless Any Network Digital Assistant), viene descritto da TI come il primo chipset a combinare, in un singolo package, il supporto ai tre maggiori standard wireless sul mercato: GSM/GPRS, Wi-Fi (802.11b) e Bluetooth.

Sono molti i produttori ad offrire telefoni cellulari GSM dotati di un'interfaccia Bluetooth: fino ad oggi, però, il supporto di Wi-Fi all'interno dei cellulari è stato frenato, oltre che da problemi di costi e di spazio, da quello dei consumi. Notoriamente la tecnologia Wi-Fi riduce infatti sensibilmente la durata delle batterie, soprattutto a causa della continua ricerca di reti a cui accedere.
TI sostiene di aver minimizzato il problema grazie all'integrazione, in Wanda, di un sistema di risparmio energetico che trae vantaggio dal nuovo design a basso consumo del proprio chipset.

Wanda combina un processore OMAP e la circuiteria necessaria per la connettività wireless con il sistema operativo Pocket PC di Microsoft. I primi telefoni cellulari a farne uso dovrebbero arrivare sul mercato entro la fine dell'anno.
3 Commenti alla Notizia In un unico chip tutto il wireless
Ordina
  • Era anche ora che si inventassero qualcosa.... Clamoroso che a farlo sia proprio Texas Instruments
    non+autenticato
  • non è un telefonino ..... ma un chip

    per fare il telefonino servono molte altre + cose

    utile a chi?
    in un articolo ho letto che si stima che oltre il 90% delle persone che ha aquistato un ericsson t68/t39 non ha MAI utilizzato sia la porta ad infrarossi sia quella bluetooth .... nonostante loro l'anno pagata .... e stimavano che lo stesso telefono senza queste due tecnologie sarebbe costato almeno 100euro in meno(sul t68i).... circa un 25% in meno

    sarà sicuramente utile per lo 0.1% delle persone che fanno uso costante di queste tecnologie

    o forse sbaglio ...
    tu aquisteresti un pc che ha di serie scheda bluetooth, irda e wifi se non li usi ....
    non+autenticato
  • Ma come mai in questa epoca si parla sempre e solo del trasporto (Internet , Telefonini , Wireless ...) e mai dei contenuti?
    Il sogno di Internet come fonte di sapere universale è in reatà un ricettacolo della peggiore spazzatura mondiale.
    C'è ancora più conoscenza in un buon libro tematico (a piacere) che non in una navigazione forsennata di 12 ore.
    Quando con il Wireless sarò inseguito dalle Onde Elettromagnetiche fino al Polo Sud per permettermi di collegarmi ad Internet mentre forse dovrei piuttosto guardare i Pinguini, cosa potrò fare per staccare un po la spina?
    Qualcuno brevetti delle gabbie di Faraday portatili per isolarsi da questo bombardamento.
    non+autenticato