Mauro Vecchio

Videogame musicali, crisi in chiave di Re

Gli analisti sono pessimisti: i profitti generati dall'industria dei game in sette note si dimezzeranno. Troppi titoli e troppa musica hanno inondato le tasche dei gamer. Per qualcuno è colpa di editori troppo avidi

Roma - Si tratta di cifre poco incoraggianti che potrebbero indicare all'industria dei videogame musicali la malinconica strada del tramonto. Sono stati alcuni analisti di mercato a suggerirlo: titoli come DJ Hero, Band Hero e Guitar Hero stanno perdendo l'iniziale presa sugli utenti, osservando quella che appare come un'inesorabile caduta, verso un fondo già visibile e minaccioso.

Mentre il 2009 si avvicina alla sua fine, Michael Pachter - ricercatore di Wedbush Morgan Securities - si è mostrato particolarmente pessimista sull'immediato futuro della globalità dei profitti relativi all'industria dei videogiochi musicali. Parla di un calo drastico o meglio un vero e proprio dimezzamento, da 1,4 miliardi di dollari maturati lo scorso anno ai circa 700 milioni di dollari attesi per l'alba del 2010.

Sono praticamente serviti a poco i fragorosi lanci di titoli come Rock Band: The Beatles o Guitar Hero 5, così come non fa ben sperare quello di Guitar Hero: Van Halen. Stando ad altri dati - pubblicati dalla società di ricerca NPD Group - le vendite relative a questi videogame non avrebbero affatto soddisfatto le attese generate. Rock Band: The Beatles, ad esempio, non è riuscito a raggiungere la quota attesa di 1 milione di copie acquistate, fermandosi a vendite per 800mila copie.
Situazione ancora più imbarazzante per Guitar Hero 5, che ha raggiunto una non troppo emozionante quota di 500mila unità vendute nel primo mese dalla prima distribuzione sul mercato. Guitar Hero 3, durante lo stesso periodo di due anni prima, aveva raggranellato 1,4 milioni di acquirenti. E per DJ Hero - ovvero il gioco che avrebbe dovuto far espandere la serie nel mondo del rap - una vera debacle: appena 123mila unità vendute nel periodo immediatamente successivo alla prima apparizione sul mercato.

Per Michael Pachter tutto ciò sarebbe in parte colpa degli stessi editori di videogame che avrebbero confidato troppo nella disponibilità alla spesa dei gamer. Una quantità eccessiva di titoli avrebbe come inondato di musica gli utenti, non più disponibili a seguire la marea di chitarre simulate e batterie giocattolo. Gli editori avrebbero quindi spremuto troppo il connubio tra musica e console, giungendo ad una pericolosa saturazione di titoli, oltretutto spesso dotati di ingombranti strumentazioni da salotto.

Per gli analisti, dunque, il business legato ai videogame musicali verrà notevolmente a ridimensionarsi, assestandosi su un livello più basso di circa 500-600 milioni di dollari all'anno. Pare, tuttavia, che Dahni Harrison - il figlio del chitarrista George che ha contribuito allo sviluppo di Rock Band: The Beatles - stia cercando accordi con la società di sviluppo Harmonix e con Microsoft per introdurre un principio di gioco nuovo che potrebbe risollevare le sorti del mercato: sfruttare il divertimento da salotto per imparare davvero a suonare la chitarra elettrica.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
18 Commenti alla Notizia Videogame musicali, crisi in chiave di Re
Ordina
  • Come tutto, se vendessero i giochi a un prezzo piu basso vedrebbero che le vendite aumenterebbero!
    Inoltre è assurdo che la chitarra vada ricomprata per ogni console, dato che non è altro che un dispositivo wireless... Al massimo ci sta di ricomprare il ricevitore per ogni console, ma la chitarra non se ne parla.
    Mi viene solo da dire che gli sta bene, e che se lo meritano!
    non+autenticato
  • Ho giocato a Guitar Hero su Ps2 per alcuni mesi, ora ho l'Xbox360 (pagata 150 euro con pochissime ore di vita) e non ho alcuna intenzione di spendere altri 100 e rotti euro per quel pezzo di plastica con i tasti!
    Specialmente se consideriamo che con 150 € mi prendo una chitarra elettrica Yamaha da battaglia + amplificatore!!Con la lingua fuori
    Per come la vedo io, andrebbe fatta una sola edizione di Guitar Hero che non dovrebbe costare più di 60-70 € con la chitarra inclusa.
    Poi andrebbe messa On-line la vendita di tracce audio appositamente preparate per il gioco (ovviamente con la mappatura dei pulsanti e quant'altro), vendendole magari a 2€ l'una.
    Finalmente questa "crisi" forse li farà svegliare un po'.
    Carina l'idea della vera chitarra elettrica!!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 dicembre 2009 11.32
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: stefdragon
    > Poi andrebbe messa On-line la vendita di tracce
    > audio appositamente preparate per il gioco

    Bella ideaSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: stefdragon
    > Poi andrebbe messa On-line la vendita di tracce
    > audio appositamente preparate per il gioco
    > (ovviamente con la mappatura dei pulsanti e
    > quant'altro), vendendole magari a 2€
    > l'una.
    > Finalmente questa "crisi" forse li farà svegliare
    > un
    > po'.

    Aspetta e spera...hanno modelli di business inadeguati, finchè non tagliano i vertici e ci mettono gente moderna non cambierà mai nulla.
    Non hanno la visione del futuro, anzi del presente, guardano troppo al passato e pensano ancora di applicare i modelli del passato ad oggi. Non lo vogliono capire che la gente si irrita soltanto nel vedere rilasciare decine di giochi ed essere costretti a ricomprarli (a 70 euro) solo perchè c'è qualche canzone nuova.
  • Edizioni Diverse dello stesso prodotto fatte per spillare più soldi possibili, portano a questa conclusione.

    Se poi considerando che molti di quei giochi, possono usare file audio presi altrove, non vedo tanto l'utilità di edizioni cosi specifiche su questo o quel gruppo musicale.

    Però sono veramente curioso sulla creazione di un videogioco che ti insegni a suonare veramente una chitarra elettrica...chi sa cosa esce fuori.
    Sgabbio
    26178
  • Non sono semplici file audio, ma registrazioni multitraccia... non si trovano facilmente, però in effetti si potrebbero prendere tutte quelle che circolano prese dalle varie edizioni e usarle su un solo gioco... se si può fare!

    Per imparare a suonare la chitarra elettrica non occorre un videogioco, fidati, solo molta pazienza e passione...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Damage92
    > Non sono semplici file audio, ma registrazioni
    > multitraccia... non si trovano facilmente, però
    > in effetti si potrebbero prendere tutte quelle
    > che circolano prese dalle varie edizioni e usarle
    > su un solo gioco... se si può
    > fare!

    La versione su pc dei vari guitar hero, permettevano di aggiungere tracce da file mp3 se non vado errato è giochi simili su console permettono una cosa simile tramite chiavetta.
    Caso mai potrebbero fare una sola versione con tutte le tracce, spazio del supporto permettendo, però bisogna vedere anche le major, che sono molto ingorde e stupide...

    > Per imparare a suonare la chitarra elettrica non
    > occorre un videogioco, fidati, solo molta
    > pazienza e
    > passione...

    Io citavo del progetto che stanno facendo, potrebbe essere utile.
    Sgabbio
    26178
  • E' possibile inserire le tracce audio nel clone opensource per pc: Frets On Fire
    http://fretsonfire.sourceforge.net/

    Si tratta comunque non di banali MP3 ma di tracce che contengono anche i dati del gioco (quali tasti e quando premerli).
    Esistono dei tool che esportano le tracce di guitar hero e di rockband per usarle su Frets On Fire.

    Inoltre nelle versioni con batteria (in particolare su Guitar Hero WT, su rockband2 non è altrettanto vero) la batteria ha la stessa disposizione ed elementi di una batteria vera in configurazione minimale. Se la giochi a livello expert è come suonare lo strumento vero. Inoltre ti insegna la coordinazione mani-piede necessaria per suonare lo strumento. Diciamo che se non è una vera batteria quanto meno è propedeutica.
    La chitarra invece non centra un cazzo.
    Lo dico perchè dopo essermi appassionato a guitar hero ho deciso di imparare lo strumento vero. Ancora non riesco a suonare neanche i Cranberries.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vincenzo
    > La chitarra invece non centra un cazzo.
    > Lo dico perchè dopo essermi appassionato a guitar
    > hero ho deciso di imparare lo strumento vero.
    > Ancora non riesco a suonare neanche i
    > Cranberries.

    Quoto! Anche io dopo un pò di Fof e dopo essermi costruito una chitarra-controller ho comprato una vera chitarra.
    Non c'entra proprio nulla col gioco!
    non+autenticato
  • suonare la chitarra su un videogioco è come pretendere di imparare la professione di pilota giocando a Need For Speed.
    Il gioco è appunto un gioco, simula una situazione senza troppe pretese di realtà.. Se si vuole imparare realmente c'è solo da studiare!
    PS: un mio amico bravo chitarrista non riesce a giocare a Guitar Hero auhauha!!!
  • Io parlavo anche dell'ultima parte dell'articolo comunqueA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • io devo molto a Need For Speed per il mio stile di guidaSorride
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > io devo molto a Need For Speed per il mio stile
    > di guida
    >Sorride

    Ho-ho
    :D
    non+autenticato
  • giá... ho dovuto molto anche la carrozziereA bocca aperta
    MeX
    16897
  • ..visto che nessuno si è filato DJ Hero!A bocca aperta

    Che gioco del piffero..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vincenzo
    > ..visto che nessuno si è filato DJ Hero!A bocca aperta
    >
    > Che gioco del piffero..

    Da accanito appassionato di Guitar Hero e Rock Band, non posso che essere d'accordo con teSorride
    Shu
    1232
  • Ognuno ha il suo stile o_o
    non+autenticato
  • Vero... Che cagata.