Alessandro Del Rosso

Le Radeon 5000 salgono sui notebook

AMD ha presentato la sua nuova linea di GPU mobili, l'ATI Mobility Radeon HD 5000. Basata sulle stesse tecnologie che hanno debuttato nel comparto desktop pochi mesi addietro

Roma - Se quattro mesi or sono le ATI Radeon HD 5000 sono state le prime GPU a portare il supporto hardware alle DirectX 11 nel segmento dei computer desktop, AMD rivendica oggi lo stesso primato nel segmento dei netbook, dove ha appena lanciato la serie di processori grafici ATI Mobility Radeon HD 5000.

ATI Mobility Radeon HD 5000La nuova serie si compone di dieci modelli: i top di gamma 5870, 5850 e 5830; i mainstream 5770, 5750, 5730 e 5650, e gli entry-level 5470, 5450 e 5430. Tutti hanno in comune la compatibilità con le API DirectX 11, il pieno supporto alla libreria aperta OpenCL per il GPGPU computing, il processo di fabbricazione a 40 nanometri, la compatibilità con la specifica HDMI 1.3 e il supporto alla tecnologia multi-display ATI Eyefinity (capace di gestire fino a 6 monitor nei modelli 5800, 5700 e 5600, e fino a 4 monitor nei modelli 5400). Disponibili anche le tecnologie ATI Stream (in grado di accelerare, tra le altre cose, diversi task sotto Windows 7 e Unified Video Decoder 2 (UVD2).

Le nuove GPU promettono di migliorare il risparmio energetico e, in particolare, la capacità di cambiare dinamicamente le frequenze di clock. AMD afferma che le nuove Mobility Radeon HD 5000 forniscono un rapporto potenza/consumi circa doppio rispetto a quello che caratterizza la generazione precedente, e fino a quattro volte superiore a quello della vecchia serie 3000.
Per quanto riguarda le performance, AMD sostiene che i suoi nuovi chip sono fino al 40% più veloci in confronto ai predecessori: la serie HD 5800 raggiunge performance massime di 1,12 TFLOPS contro i 572 GFLOPS della serie 5700/5600 e i soli 120 GFLOPS della 5400. La differenza di prestazioni è data soprattutto dal diverso numero di stream processor integrato nei vari modelli di Mobility Radeon HD 5000: questo è pari a 800 unità nei modelli 5800, 400 nei modelli 5700 e 5600, e 80 nella serie 5400.

Le altre principali differenze che possono contraddistinguere un modello dall'altro sono le frequenze di clock di core e memoria, l'ampiezza del bus di memoria (pari a 128 bit nei modelli di fascia media e alta e di 64 bit in quelli di fascia bassa) e il thermal design power, che va dai 15 watt delle GPU meno potenti ai 50 watt delle soluzioni più pompate.

Le nuove Mobility Radeon faranno parte delle imminenti piattaforme Danube e Nile per notebook di AMD.

Proprio in questi giorni hanno fatto capolino su alcuni negozi online europei i primi esemplari di Radeon HD 5870 e 5850 per PC desktop: il prezzo delle prime schede va da 340 a 400 euro, mentre il prezzo delle seconde parte da 240 euro e può arrivare a 290 euro.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • BusinessAMD porta le DirectX 11 nel mainstreamDopo la serie 5800, AMD introduce sul mercato la nuova serie di GPU Radeon HD 5700, caratterizzata da un bilanciato rapporto prezzo/prestazioni
  • TecnologiaFermi, la prossima GPU NvidiaUna nuova architettura per schede grafiche, che ha molti punti in comune con le classiche CPU e ambisce a conquistare il mercato dell'high perfomance computing. Con già ottime referenze
  • TecnologiaLe Radeon 5800 aprono l'era DirectX 11Sono i primi processori grafici sul mercato a introdurre il supporto a DirectX 11 e alla tecnologia multi-display ATI Eyefinity. Svelata anche la prima CPU Phenom II a sei core
  • TecnologiaWindows 7, DirectX 10 dentro la CPU Microsoft al lavoro per offrire a tutti i computer gli ultimi ritrovati in fatto di effetti speciali. Almeno tra cartelle e file. Novità anche per le VGA DirectX 9 e qualche anticipazione sulla release 11 delle API grafiche di Redmond
8 Commenti alla Notizia Le Radeon 5000 salgono sui notebook
Ordina