Giorgio Pontico

Google, bollette verdi

BigG istituisce una divisione che si occuperÓ di energia pulita. Dapprima servirÓ solo i datacenter di Mountain View, poi chissÓ

Roma - Essere carbon free è da sempre una delle prerogative di Google: alimentare gli immensi datacenter con energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e non inquinanti fa parte della mission aziendale. Ora BigG fa un consistente balzo in direzione verde creando Google Energy, una sussidiaria con cui Mountain View vorrebbe estendere ulteriormente il suo campo d'azione.

La nuova azienda è stata fondata nel piccolo stato del Delaware lo scorso 16 dicembre e successivamente è stata inoltrata la richiesta di ammissione della stessa nel registro della Federal Energy Regulatory Commission (FERC), l'ente che gestisce la rete elettrica locale.

Come viene fatto notare da alcuni addetti ai lavori, Google non medita di modificare il suo core business: si tratta piuttosto di trovare una soluzione per inquinare il meno possibile nell'alimentare le server farm negli scantinati di Mountain View. "Al giorno d'oggi non possiamo ottenere energia rinnovabile a prezzi competitivi - ha spiegato il portavoce di Google Niki Fenwick - vogliamo avere la possibilità di comprare e vendere elettricità nel caso diventi parte del nostro giro d'affari".
A motivare questa scelta non vi sarebbero solo lungimiranti intuizioni finanziarie: "I fondatori stessi e molti dipendenti - ha dichiarato Bill Weihl di BigG - sono molto sensibili alle tematiche ambientali". Non è in effetti la prima volta che Google si occupa di energia elettrica: a febbraio aveva rilasciato il suo Powermeter, un software per ottimizzare i consumi in ambienti domestici poi preso a modello anche da altri.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
14 Commenti alla Notizia Google, bollette verdi
Ordina
  • ...concordo con il fatto che UNA centrale termoelettrica classica non sia esteticamente migliore di UNA centrale solare o eolica, anzi...
    Peccato che il confronto estetico debba però essere fatto tra UNA termoelettrica e qualche MIGLIAIO di solari/eoliche!
    non+autenticato
  • Con il 78% dell'energia prodotta con il nucleare, l'elettricitß francese é in assoluto quella pi˙ "carbon free" ed é anche quella pi˙ economica e sicura.
    Google trasferisca in Francia i suoi data center ed avrß l'energia pi˙ verde disponibile.
    non+autenticato
  • Nucleare energia verde?!? Ok poi quando ti parcheggieranno un tir di scorie davanti a casa ne riparliamo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pippo
    > Nucleare energia verde?!? Ok poi quando ti
    > parcheggieranno un tir di scorie davanti a casa
    > ne> riparliamo.

    Le scorie vengono sepolte entro montagne a chilometri di profonditß.
    Certo é che il nucleare funziona e con zero emissioni di CO2.
    Due cose che né i combustibili fossili né le vostre (favolistiche) "energie verdi" sono in grado di fare assieme.
    non+autenticato
  • Ma hai letto bene l'articolo??? Si parla di "Energie Rinnovabili" il nucleare non è rinnovabile, perchè crea scorie e poi il "combustibile" è non è infinito, quindo non potrà essere mai rinnovabile

    Poi chiamare il nucleare Energia Verde... Io dire Giallo Fluorescente....
  • - Scritto da: giumarto
    > Ma hai letto bene l'articolo??? Si parla di
    > "Energie Rinnovabili" il nucleare non è
    > rinnovabile, perchè crea scorie e poi il
    > "combustibile" è non è infinito, quindo non potrà
    > essere mai> rinnovabile

    nemmeno l'energia solare é rinnovabile: tra qualche miliardo di anni il sole si esaurirß.
    Le scorte di uranio possono bastare per qualche secolo e convertendo l'U238 in plutonio per qualche millennio, penso che basti.

    > Poi chiamare il nucleare Energia Verde... Io dire
    > Giallo> Fluorescente....
    Se poi preferisci carbone e petrolio per respirare catrame o "energia solare" per stare al buio sono fatti tuoi
    non+autenticato
  • Che boiata...
    E tutte le nazioni che basano il loro approvvigionamento di energia elettrica su idroelettricità (Svizzera in primis), eolica, maree, ...?
    Quelle sono davvero fonti rinnovabili e senza scorie annesse. Anche se, ovviamente, non senza problemi ambientali.
    non+autenticato
  • I problemi ci saranno sempre, ma credo che siano di carattere estetico o altro...
    Alcuni si lamentano che i pali eolici in collina o a mare sono antiestetici, non posso che essere d'accordo....ma una centrale termoelettrica o a carbone mica è così bella da guardare!!!

    Ohhh Guarda!!! Che meraviglia dell'architettura, una centrale elettrica ad olio combustibile...
  • Ai fini del paesaggio, concordo con il fatto che UNA centrale termoelettrica classica non sia esteticamente migliore di UNA centrale solare o eolica, anzi...
    Peccato che il confronto estetico debba però essere fatto tra UNA termoelettrica e qualche MIGLIAIO di solari/eoliche!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Che boiata...
    > E tutte le nazioni che basano il loro
    > approvvigionamento di energia elettrica su
    > idroelettricità (Svizzera in primis), eolica,
    > maree,> ...?

    Nessuna nazione basa la produzione di energia sul
    "rinnovabile"
    Le uniche nazioni che possono permettersi questi costosi ed inutili giocattoli sono le nazioni ricche come la Svizzera (che ha anche diverse centrali nucleari)

    > Quelle sono davvero fonti rinnovabili e senza
    > scorie annesse. Anche se, ovviamente, non senza
    > problemi> ambientali.

    peccato che non funzionino
    Per l'alimentazione dei datacenter, poi le "energie verdi" sono davvero ridicole:
    vorresti alimentare dei server con fonti energetiche scostanti come il vento ?
    non+autenticato
  • > vorresti alimentare dei server con fonti
    > energetiche scostanti come il vento
    > ?

    Va bene che non ti piaceranno, ma definirle "scostanti"...A bocca aperta ...magari prova con "incostanti".
  • - Scritto da: Undertaker
    > Con il 78% dell'energia prodotta con il nucleare,
    > l'elettricitß francese é in assoluto quella pi˙
    > "carbon free" ed é anche quella pi˙ economica e
    > sicura.

    Economica, insomma... basta vedere i consumi di energia fossile della Francia: sono uguali ai nostri!
    Qual'è l'inghippo?
    Tanta energia nucleare invoglia a sprecarla, come i francesi fanno esageratamente con il riscaldamento quasi interamente elettrico delle case. Tanto che d'inverno, quando le richieste aumentano e come quest'anno tanti reattori sono spenti per manutenzione, hanno avuto grossi problemi e hanno dovuto ricorrere a massicce importazioni dalla Germania.
    Per non parlare del surplus di energia generata di notte, non è le centrali che si possono spegnere con un interruttore... ma questo conviene a noi che la compriamo a prezzi stracciati e la immagazziniamo nei nostri bacini idrici, quindi ben venga i nucleare, purché sia in FranciaCon la lingua fuori

    Poi in genere i nuclearisti mettono in conto solo le spese vive per il combustibile e per il funzionamento della centrale, e in genere si "dimenticano" i costi per la ingegnerizzazione/costruzione/smantellamento della centrale, e per il trattamento e smaltimento delle scorie. Costi enormi.
    Funz
    13032