Mauro Vecchio

UK, multe per i dati in fuga

Fino a 500mila sterline per tutte quelle aziende che sembrano ignorare il Data Protection Act. L'autoritÓ britannica per la tutela della privacy sarÓ pragmatica, decidendo caso per caso. L'importante sarÓ tappare pericolose falle

Roma - Si tratta di una multa consistente che dovrebbe spingere le aziende a prendere in più seria considerazione le direttive imposte in Gran Bretagna dal Data Protection Act, la legge locale a tutela della privacy. Così gli auspici di Christopher Graham, a guida dell'Information Commissioner's Office (ICO), che ha illustrato alla stampa il nucleo di una nuova regolamentazione nel tentativo di contrastare spiacevoli fenomeni come la perdita dei dati elettronici.

Dal prossimo inizio di aprile, l'ICO sarà in grado di sanzionare le società più disattente con penalità di natura economica, precisamente fino a 500mila sterline (circa 560mila euro). Punizione proprio recentemente approvata dal Segretario di Stato per la Giustizia britannico Jack Straw.

"Questo tipo di sanzione - ha spiegato Christopher Graham - è stata ideata per funzionare come deterrente, per promuovere una più severa applicazione del Data Protection Act. Resto a disposizione di organi pubblici e privati per aiutarli a conformarsi meglio con la legge. Ma allo stesso tempo non esiterò ad utilizzare queste nuove, dure penalità, specie nei casi più seri dove le varie organizzazioni dimostrino di ignorare le regole".
Casi che certamente varieranno, facendo oscillare la stessa quantificazione della multa da imporre. L'approccio dell'ICO sarà quindi di natura pragmatica, dipendendo da una serie variabile di fattori come, ad esempio, il livello effettivo di criticità della perdita dei dati. Oppure quello dei danni reali inferti agli utenti. O in base a quello della negligenza mostrata da parte dell'azienda in questione.

Di sicuro, i cittadini britannici sono spesso stati feriti da organizzazioni pubbliche e private, con conseguenti emorragie di dati personali. Basterebbe ricordare l'imponente fuga di informazioni sensibili che ha colpito l'Esercito di Sua Maestà nel corso del 2008. ╚ proprio in seguito a casi come questo che l'ICO ha premuto per sanzioni dure, senza alcuna pietà. "Quando le cose vanno male - ha detto Graham - un buco nella sicurezza potrebbe causare forti danni e grandi sofferenze a migliaia di persone".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • SicurezzaDati perduti? Colpa del capoSarebbero le alte sfere gli anelli deboli della catena di sicurezza di un'azienda. Che rischia di fare della sua forza, la chiusura, la sua debolezza: con gravi conseguenze economiche. E intanto in California...
  • AttualitàYahoo!, la riservatezza è opzionaleSunnyvale vende allo stato dati dei propri utenti. Ma non vuole che i cittadini della rete conoscano i dettagli di queste operazioni. Mentre offre loro pi¨ garanzie nella tutela dei dati venduti all'advertising
  • SicurezzaHotmail, password in fugaMigliaia di credenziali d'accesso pubblicate su un forum per sviluppatori. Iniziano per A e B, sono europee, appartengono a utenti Windows Live
2 Commenti alla Notizia UK, multe per i dati in fuga
Ordina
  • ...con windows truecrypt e full system encryption, oppure linux e luks; così, se non si può curare l'ingenuità delle persone che li lasciano incustoditi assieme a borsa e caricabatteria, senza neppure sapere cosa sia quel buco chiamato "slot kensington", perlomeno si può ridurre la probabilità che qualcuno ottenga i dati.
    A meno che ovviamente la password non sia una tra "c***o c**o t***e f**a segreto password datadinascita" o addirittura non sia scritta su un postit appiccicato sul manuale di istruzioni (ovviamente dentro la borsa assieme al caricabatteria...)
  • ... alla fine paga il cittadino ...

    Per quanto riguarda il settore privato, ciò che si otterrà non è tanto una maggiore attenzione alla protezione dei dati, quanto una maggiore attenzione a nasconderne la perdita ...

    In aggiunta, verranno tutti qui in Italia a fare dei master sulla professione dello scaricabarile ...

    Sorride