Mauro Vecchio

HP, con MusicStation nel download sonico

Annunciato un accordo con l'operatore britannico Omnifone. MusicStation verrà preinstallato su svariati laptop e desktop prodotti dall'azienda di Palo Alto. Lanciato il guanto di sfida a Spotify e iTunes

Roma - Lo scenario di mercato legato alla musica digitale si è ormai trasformato in un vasto campo di battaglia in cui non sono soltanto le grandi etichette a combattere. Ci sono anche i produttori di hardware, tra i quali l'ultimo arrivato Hewlett-Packard. L'azienda di Palo Alto ha infatti annunciato recentemente un accordo con Omnifone, il provider britannico che ha sviluppato il servizio musicale MusicStation.

Stando ai dettagli del patto, il software di Omnifone verrà implementato su svariati laptop e desktop di HP, distribuiti in dieci nazioni europee tra cui la Gran Bretagna, la Spagna e l'Italia. MusicStation verrà preinstallato sui dispositivi HP e sarà disponibile inizialmente per un periodo di prova di due settimane. Successivamente, tutti quegli utenti che vorranno mantenere attivo il servizio dovranno abbonarsi.

La spesa mensile sarà di circa 10 euro - come ad esempio nel Belpaese - e sarà inoltre l'unico modo per mantenere in vita i brani scaricati durante il periodo gratuito di prova. MusicStation garantirà un accesso illimitato ad un archivio di circa 6,5 milioni di canzoni, protette da meccanismi di DRM e distribuite da tutte e quattro le grandi sorelle del disco.
Quella di HP e Omnifone è una stretta di mano nel tentativo di contrastare innanzitutto l'ascesa in Europa di Spotify, insieme alle precedenti manovre di Apple per assicurarsi i servizi della start-up Lala. Acquisizione che aveva fatto intuire un futuro impegno di Cupertino nel restyling di iTunes.

E l'azienda di Palo Alto non è stata la sola a muovere le sue pedine sullo scacchiere della musica digitale. DoubleTwist, servizio alternativo ad iTunes che permette la gestione di brani su dispositivi come BlackBerry e Android, sta per annunciare una partnership con l'operatore tedesco T-Mobile. I banner di doubleTwist appariranno tra gli scaffali online di T-Mobile.com, così come lo stesso servizio sarà preinstallato sugli smartphone Android.

Particolarmente soddisfatto, Rob Lewis, CEO di Omnifone: "Il più grande PC vendor del mondo ha ora l'opportunità di introdurre sul mercato un valido competitor di iTunes". Il CEO del provider britannico si è poi mostrato fiducioso rispetto alla possibilità futura di HP di estendere la nuova partnership a praticamente tutti i dispositivi venduti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessiMeem e MySpace: sì, lo voglioIl loro matrimonio era stato appena annunciato: il social network acquisisce il servizio di streaming per 1 milione di dollari. Ma la cifra sale per debiti e buonuscite dei suoi dipendenti. CEO compreso
  • AttualitàDa MOG, buffet per orecchieLanciato negli Stati Uniti il servizio di streaming musicale del giovane blogging network californiano. 5 dollari al mese d'abbonamento per abbuffarsi con 6 milioni di brani. Intanto, nel Regno Unito, MySpace Music all'assalto di Spotify
  • AttualitàSky sfida iTunes e SpotifyIl broadcaster britannico entra nell'agone della distribuzione musicale in rete con un nuovo servizio interamente basato sul Web. Basterà a impensierire i sempre più agguerriti concorrenti?
  • BusinessUK, Microsoft si tuffa nel flusso musicaleRedmond sta per rilasciare nel paese di Sua Maestà un servizio musicale alimentato dagli spot. In linea con i nuovi trend del settore, che premiano il successo di servizi di streaming legale
8 Commenti alla Notizia HP, con MusicStation nel download sonico
Ordina