Claudio Tamburrino

Apple sempre più su

Trimestrale in crescita per Cupertino: continua il trend positivo e fattura oltre 15 miliardi di dollari

Roma - Apple ha pubblicato i risultati finanziari del primo trimestre del nuovo anno fiscale conclusosi il 26 dicembre 2009: confermano la splendida forma di cui gode l'azienda, uscita indenne, se non rafforzata, dalla crisi dell'economia internazionale. Il fatturato arriva a 15,68 miliardi di dollari (il corrispettivo dell'anno fiscale precedente si fermava a 11,88 miliardi di dollari) con un utile netto trimestrale di 3,38 (pari a 3,67 dollari per azione diluita): rispetto alla prima trimestrale dell'anno precedente, in cui aveva registrato un utile di 2,26 miliardi di dollari (2,50 dollari ad azione) il margine lordo è del 40,9 per cento (il corrispettivo del 2009 era del 36,6 per cento).

Parte delle cifre sono dovute ad una revisione del sistema contabile adottato, tanto che alcuni osservatori ritengono che in un certo senso Cupertino abbia gonfiato i bilanci: ma il successo apparirebbe comunque notevole.

I numeri assoluti parlano chiaro: venduti 3,36 milioni di Mac (più 33 per cento) e 8,7 milioni di iPhone. Unico prodotto a registrare un calo (in percentuale) è iPod (meno otto punti percentuali rispetto al trimestrale precedente) ma arrivando comunque a 21 milioni di lettori venduti non si potrebbe parlare di prodotto in crisi.
Si tratta di numeri che spingono l'azienda ad un chiaro ottimismo anche per i mesi successivi: "Guardando al secondo trimestre dell'anno 2010, ci attendiamo un fatturato compreso fra gli 11,0 e gli 14,4 miliardi di dollari circa e un utile per azione diluita compreso fra 2,06 e 2,18 dollari circa", ha affermato Peter Oppenheimer, CFO di Apple.

Cupertino non avrebbe poi finito gli assi nella manica, ed è pronta a rilanciare: "Se si guarda al nostro fatturato trimestrale in una prospettiva annuale, è sorprendente notare come Apple sia oggi un'azienda da oltre 50 miliardi di dollari - ha affermato Steve Jobs, CEO di Apple - e i nuovi prodotti che abbiamo in programma di lanciare quest'anno sono molto forti, a cominciare da questa settimana, con un'importante novità per cui siamo davvero elettrizzati".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessApple non conosce crisiTrimestrale da record. Aumentate le vendite di Mac e iPhone. Guadagnate fette di mercato nel settore dei PC. E Steve Jobs annuncia nuove sorprese
  • BusinessGoogle, guadagni su e titoli giùUltima trimestrale in chiaroscuro per l'azienda di Mountain View. I ricavi complessivi lievitano, ma le quote azionarie hanno perso dollari significativi. E Schmidt manda messaggi di pace alla Cina
  • BusinessAMD: siamo fuori dal tunnelIl chipmaker di Sunnyvale torna a guadagnare dopo un'astinenza durata più di quattro anni. Merito del nuovo business model, secondo il CEO Dirk Meyer
89 Commenti alla Notizia Apple sempre più su
Ordina
  • Non hai capito che è ironico vero?!
    non+autenticato
  • Tempo fa scrissi di un test prestazionale di photoshop CS3 effettuato su di un Mac (era un core2Duo a 2,6Ghz con 4Gb di ram) e su di un PC (core2Duo a2,4Ghz, 2Gb ram e WinXP), e di come il Mac con TUTTI i filtri risultasse molto più lento, in alcuni casi di ben 4 volte rispetto al PC costato meno della metà.
    Ovviamente sono stato massacrato dai Mac-Fans, impossibile di qua, ma in rete ci sono test che dicono il contrario di la, ecc. Solo pochi hanno azzardato una spiegazione tecnica dicendo che non si poteva fare il confronto tra un os a 64 bit di ultima generazione e il più vecchio e leggero XP a 32 bit, e che poi Photoshop gira sui MAc in emulazione.
    Per chi fosse interessato, ho ripetuto venerdì scorso il test tra un Mac costato l'esorbitante cifra di 4,600€, un doppio Xeon quad core da 2,6Ghz, 6Gb di ram, 3 Hdd da 1Tb, una misera nVidia gt210 e un monitor (onestamente splendido) da 26".
    L'ho messo a confronto con un PC assemblato con un corei5 quad core a 2,7Gh, 8Gb di ram DDR3, una Ati Radeon 5770, 1 HDD da 500 e altri 2 da 1,5Tb e Windows Seven a 64 bit. Con un monitor Samsung a LED da 24" (valido ma non quanto il monitor MAC), la spesa non arriva ai 1,500€.
    Il software su cui ho fatto i test è stato di nuovo Photoshop, stavolta il CS4 a 64Bit su entrambe le macchine.
    Qui i distacchi in termini di prestazioni sono stati ancora più marcati, il MAC in alcuni casi è stato fino a 10 (DIECI) volte più lento del PC.
    Niente frottole, vi ripeto che sono test che chiunque può verificare.
    Un immagine RAW da 12 Mb, ovviamente la stessa su entrambe le piattaforme, e già dall'apertura del CameraRAW le differenze sono palesi;
    Un filtro veloce veloce da testare è: Sfocatura->Socatura Migliore, con il primo parametro impostato a 50 e il secondo a 60.
    Fate la prova e resterete basiti come sono rimasto io e in lacrime come il possessore del MAC in questione che è andato a lamentarsi dove l'ha comprato.
    Sapete che gli ha risposto? "Ma non è possibile, non ci sono differenze ormai tra MAC e PC.. E poi la prova dovevate farla con BootCamp e WinXp..."   
    Da non credere, eh? Ma è la pura verità.
    Ora, ribadisco che a me non frega niente di quale sistema sia migliore, io un MAC non lo comprerei mai ma è una opinione come un'altra.
    Solo mi incavolo quando mi si viene a dire che MAC, così come Linux, siano migliori di Windows in termini prestazionali semplicemente perchè non è vero. Che sia un sistema stabile, con meno diffusione di virus, che sia bello esteticamente e fico da possedere mi può anche star bene, ma non mi si venga a dire che è più veloce ed efficiente perchè a me pare proprio che non sia così.
    non+autenticato
  • - Scritto da: naXma
    > Il software su cui ho fatto i test è stato di
    > nuovo Photoshop, stavolta il CS4 a 64Bit su
    > entrambe le
    > macchine.

    il CS4 versione Mac NON è a 64bit... ecco lo vedi che hai trollato?

    Se vuoi fare comparazioni serie non ti limitare a qualche filtro, spesso i filtri di Phoshop non vengono aggiornati da anni; su PC non è un problema in quanto è sempre codice per x86, su Mac invece la "sfocatura radiale" funziona ancora in codice CARBON scritto per PPC ossia passa dentro una specie di virtual machine.

    Quello che devi fare per comparare è un batch script che apra un documento per esempio da 300Mb, fare una serie di manipolazioni sui livelli, correzioni colore, import da illustrator, resize, etc... e salvare il tutto magari come un altro documento nuovo di zecca.

    Fai questa prova, se la fai bene (cercati qualcosa in rete) poi me lo saluti Windows...

    E se fai questa prova quando uscirà la CS5 con (si spera) codice COCOA e a 64bit poi Windows me lo saluti ancora di più...

    Se invece vuoi avere una dimostrazione OGGI di un codice in COCOA e non vuoi andare lontano dai filtri di Photoshop allora compara le prestazioni della CS4 PC contro questo piccoletto su Mac: http://www.pixelmator.com/

    Avanti prova la "Sfocatura radiale" su Pixelmator si chiama "Sfocatura Zoom"

    Però attento potresti scoprire che i filtri di Pixelmator funzionano in tempo reale su Mac e non avresti nulla da cronometrare contro il Photoshop PC e tanti saluti a Uindos...

    Oppure apri Motion 4 su Mac e After Effects CS4 (o quello che vuoi di analogo) su PC e provi a routare un video in play in tempo reale sulla tua scena Rotola dal ridere ....naaaa lascia perdere su PC è impossibile... Rotola dal ridere

    Così capirai cosa significa usare Mac OS X e del software scritto in questo decennio piuttosto che codice ed OS scritti nel secolo scorso, quello che è iniziato con le lampade a petrolio...

    Fan LinuxFan Apple
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 27 gennaio 2010 00.19
    -----------------------------------------------------------
  • sono abbastanza d'accordo, e totalmente per la parte tecnica.
    naxma fatti un'azione e falla partire su entrambe le macchine contemporaneamente.

    parentesi, pixelmator è una figata, spesso uso quello per robe veloci, è pure bello da vedere.
    non+autenticato
  • Vabbè non puoi rispondere al paragone Mac-Win citando software che non sono presenti su entrambe le piattaforme, piuttosto mi fa specie il post iniziale perchè dalla (scarsa) qualità di Photoshop (che sappiamo tutti che le ultime vesioni per Mac fanno pietà) lui scarta a priori una piattaforma a prescindere da tutto il resto che ha da dare.
    mura
    1720
  • - Scritto da: mura
    > Vabbè non puoi rispondere al paragone Mac-Win
    > citando software che non sono presenti su
    > entrambe le piattaforme,

    So perfettamente che non è un giusto paragone, ma Mac OS X ha delle librerie specifiche chiamate CoreAudio, CoreVideo e ComeImage che se utilizzate correttamente dai software offrono prestazioni in tempo reale che una applicazione sotto Windows e la sua architettura NON potrebbe mai offriti a meno che non compri HARDWARE + SOFTWARE dedicati al prezzo di svariati migliaia di Euro.

    Il paragone tra Pixelmator (venduto al modico prezzo di 49$) e Photoshop CS4 (699$) voleva evidenziare proprio questo.

    Un software economico ed ottimizzato per Mac OS X offre prestazioni in tempo reale che un programma che costa 20 volte tanto sotto Windows non riesce ad eguagliare.


    > piuttosto mi fa specie
    > il post iniziale perchè dalla (scarsa) qualità di
    > Photoshop (che sappiamo tutti che le ultime
    > vesioni per Mac fanno pietà) lui scarta a priori
    > una piattaforma a prescindere da tutto il resto
    > che ha da
    > dare.

    Le prestazioni di Photoshop su Mac OS sono scarse solo in alcuni ristretti ambiti, anche qui entrano in gioco diversi fattori che è difficile evidenziare con un test sui filtri ma che ognuno di noi che ha provato a lavorare otto ore al giorno su Photoshop Win e Mac ha ben presente.

    Fan LinuxFan Apple
  • io la prova la farei con le librerie imagemagick
    http://www.imagemagick.org
    non+autenticato
  • - Scritto da: naXma

    > Niente frottole, vi ripeto che sono test che
    > chiunque può verificare.

    Ok, sarà vero. Ma sai cosa ne penso? Che Photoshop non ha alcun motivo ragionevole per essere dieci volte più lento su hardware che è comparabile su un filtro che sfrutta principalmente il processore e la memoria, se non che ad Adobe non frega nulla di curare la versione per OS X di Photoshop. Quindi la responsabilità è di Adobe ed Apple farebbe bene a realizzare per conto proprio una seria alternativa a Photoshop.

    Noto ora che ti hanno risposto. Prima di saltare a conclusioni cerca di capire perché ottieni certi risultati. Le conclusioni sono anche più interessanti. E in questo caso non smentiscono la mia idea su ciò che dovrebbe fare AppleSorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 27 gennaio 2010 11.46
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10933
  • Microsoft sta sparendo, con un utile netto triplice rispetto alla apple, si come no.
    non+autenticato
  • ... si festeggia!
    (intanto Google arranca, MS è prossima al fallimento e Linux sta sparendo!)
    non+autenticato
  • Google non arranca, Microsoft non è prossima al fallimento e Linux non sta sparendo; tutto il resto che hai detto è esatto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Google non arranca, Microsoft non è prossima al
    > fallimento e Linux non sta sparendo; tutto il
    > resto che hai detto è
    > esatto.


    Mi preoccupi per una volta sono d'accordo con te... A bocca aperta


    Fan LinuxFan Apple
  • Oggi Mex mi ha detto la stessa cosa...

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2794526&m=279...

    A questo punto, forse dovrei preoccuparmi di più io Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Oggi Mex mi ha detto la stessa cosa...
    >
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2794526&m=279
    >
    > A questo punto, forse dovrei preoccuparmi di più
    > io
    > Occhiolino

    Rotola dal ridereRotola dal ridere

    Fan LinuxFan Apple
  • - Scritto da: angros

    > resto che hai detto è
    > esatto.

    e che altro rimane?A bocca aperta
    non+autenticato
  • http://folklore.org/StoryView.py?project=Macintosh...

    Da questo articolo si intuisce una potenziale causa del problema della qualità del prodotto (nello specifico software), su cui ogni tanto Apple inciampa.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 gennaio 2010 15.56
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10933
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)