Claudio Tamburrino

Microsoft, un trimestre di Windows 7

Superata la crisi, utile e ricavi di Redmond superano le aspettative degli analisti

Roma - Microsoft ha pubblicato i risultati finanziari del secondo trimestre del 2010, chiuso il 31 dicembre 2009. Periodo di ritorno a performance positive, l'anno precedente appannate dalla crisi economica: il fatturato arriva a 19,02 miliardi di dollari (il corrispettivo dell'ultimo trimestre si fermava a 13,1 miliardi di dollari, e rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente una crescita percentuale di 14 punti) con un utile netto trimestrale di 6,66 miliardi di dollari (pari ad un guadagno di 0,74 dollari per azione).

Secondo Peter Klein, CFO di Microsoft, a trainare la risalita sarebbe stata l'eccezionale richiesta di Windows 7: 60 milioni di licenze vendute solo in questo quadrimestre, lo rendono il sistema operativo venduto più rapidamente della storia. D'altronde, c'è chi osserva che il mercato dell'hardware avrebbe registrato un calo della quota dei prodotti Apple.

A collaborare al successo, anche il superamento della congiuntura economica internazionale negativa e i benefici derivanti dalle economie e dai tagli effettuati nel 2008: fattori che hanno contribuito ad abbassare le spese, permettendo oggi di far balzare i profitti in avanti.
Meno bene, invece, il settore online, con l'advertising che perde il 2 per cento (11 milioni di dollari) rispetto all'anno precedente, e il settore dell'intrattenimento: sono state vendute 5,2 milioni di Xbox, facendo registrare un calo di 295 milioni di dollari, il 13 per cento in meno rispetto al 2009.

Nonostante queste note negative Microsoft torna a presentare risultati positivi, in attesa dell'entrata in vigore dell'accordo con Yahoo! (manca l'approvazione da parte delle autorità antitrust), dell'uscita del nuovo Office e dell'atteso Project Natal, annunciato nel keynote di Steve Ballmer per le prossime vacanze natalizie.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessApple sempre più suTrimestrale in crescita per Cupertino: continua il trend positivo e fattura oltre 15 miliardi di dollari
  • BusinessYahoo! quasi Bartzinga!La trimestrale di Sunnyvale sembra iniziare a beneficiare della cura del nuovo CEO Bartz. Ma è comunque in calo rispetto all'anno precedente
  • BusinessNintendo, Super Mario non bastaAncora cattive notizie dal terzo trimestre finanziario. L'azienda di Kyoto perde colpi e ovviamente profitti. A poco sono servite le vendite record negli USA
28 Commenti alla Notizia Microsoft, un trimestre di Windows 7
Ordina
  • Miliardi di utenti di PC preinstallati non possono sbagliarsi!
    :p
    Funz
    13021
  • E menomale che M$ doveva fallire, invece ti piazza un bel segno più.
    Ma la notizia non fa notizia perchè adesso sono tutti appiccicati all'iPad che realizza, signori, 1700 commenti, di cui 1650 sono spazzatura.
    E' molto meglio pensare alla magica tavoletta che agli assetti mondiali dell'economia, tanto a noi che ci frega sa !
    Questi DEVONO essere gli interessi FONDAMENTALI della gente, non la padella di Jobbs. Che mondo del cacchio, veramente del cacchio.
    non+autenticato
  • Partendo dal punto che non ho mai usato un Mac in vita mia, potresti essere così gentile da spiegare cosa si dovrebbe commentare?
    Microsoft ha il monopolio, Windows è il sistema preinstallato sul 99& dei pc venduti al mondo, non vedo alcun clamore nella notizia, le vendite di Windows vanno di pari passo con quelle dei computers, fin quando la situazione rimarrà immutata, Microsft dominerà incontrastata, non è una bella situazione, nemmeno per chi come me usa Windows.
    non+autenticato
  • infatti mi sarei meravigliato se non avesse venduto

    la realtà è che i fregati da vista sono corsi a comprare 7 ( altro che mac fanboys ), il comparto pc sta affrontando un periodo di boom cominciato nella seconda metà del 2009 ( quindi più pc venduti e ovviamente più copie oem di windows )

    e ci sono anche aziende che stanno facendo il passaggio

    sarebbe invece interessante vedere se il canale oem smettesse di preinstallare ovunque windows ( e lo vedremo nel 2010 grazie ad android e arm ) cosa succederebbe
    non+autenticato
  • > sarebbe invece interessante vedere se il canale
    > oem smettesse di preinstallare ovunque windows

    una volta era windows+seriale comunitario

    ora sarebbe windows+seriale comunitario+crack
  • non è detto, alla fin fine se usi linux e riesci a fare tutto quello che ti serve non ti vai ad impelacare in problemi legali installando copie pirata di windows

    per esempio uno studio sul DRM ha dimostrato che la gente preferisce pagare per scaricare contenuti drm-free piuttosto che ricorrere al p2p con tutti i problemi tecnici e legali correlati

    quindi cosa insegna? che il drm è il motivo per cui esiste il p2p

    stesso discorso va fatto per windows e cioè la gente lo cracca perchè sa che esiste solo windows

    però nessun si lamenta di usare symbian molto di più di quanto si usi windows e nessuno ha pianto perchè sull'iphone ci gira macos invece di windows
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > non è detto, alla fin fine se usi linux e riesci
    > a fare tutto quello che ti serve non ti vai ad
    > impelacare in problemi legali installando copie
    > pirata di windows

    e da quando chi copia pensa a questi problemi? sopratutto per utenti privati.

    >
    > per esempio uno studio sul DRM ha dimostrato che
    > la gente preferisce pagare per scaricare
    > contenuti drm-free piuttosto che ricorrere al p2p
    > con tutti i problemi tecnici e legali correlati

    in realtà si è sempre copiato.

    > quindi cosa insegna? che il drm è il motivo per
    > cui esiste il p2p

    in realtà il p2p esiste anche per altri motivi.
  • La verità è che il successino di Seven è dovuto invece ai fissati di XP che ora finalmente hanno deciso di abbandonare un SO ormai obsleto. semmai Seven vuole essere una mossa di MS per mettere una pezza al fallimento di popolarità di Vista, ma popolarità non è sinonimo di tecnologia. Vista resta il migliore per ora.
    non+autenticato
  • beh se vista è il migliore, a maggior ragione 7 è meglio di vista non ti pare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    > e ci sono anche aziende che stanno facendo il
    > passaggio
    >
    Tutte le aziende che stanno passando (almento quelle che sto seguendo io), fanno il passaggio xp - windows 7, saltando direttamente vista.
    L'xp mode, poi, aiuta....
    non+autenticato
  • - Scritto da: LuNa
    > E menomale che M$ doveva fallire, invece ti
    > piazza un bel segno
    > più.
    > Ma la notizia non fa notizia perchè adesso sono
    > tutti appiccicati all'iPad che realizza, signori,
    > 1700 commenti, di cui 1650 sono
    > spazzatura.
    > E' molto meglio pensare alla magica tavoletta che
    > agli assetti mondiali dell'economia, tanto a noi
    > che ci frega sa
    > !
    > Questi DEVONO essere gli interessi FONDAMENTALI
    > della gente, non la padella di Jobbs. Che mondo
    > del cacchio, veramente del
    > cacchio.


    te lo spiego con parole semplici in modo che tu possa capire...

    tutta questa notizia è solo "marketing" e fumo negli occhi da quel di Redmond...
    cito: "l'eccezionale richiesta di Windows 7: 60 milioni di licenze vendute solo in questo quadrimestre"

    Adesso facciamo i dovuti paragoni con Vista:
    http://punto-informatico.it/2113100/PI/Brevi/leopa...

    cito: "Nel primo mese Vista aveva venduto 20 milioni di copie"
    mentre nel primo quadrimestre ne avrebbe venduti circa 40 milioni...

    Non mi sembra questa ci sia tutta questa notevole differenza, se si calcola che Vista venne venduto in un periodo un cui ancora non si parlava di crisi mondiale e un sacco di gente non aveva ancora perso il suo posto di lavoro.

    Apro un parentesi: Ma Windows Vista è stato un flop oppure un grande successo come aveva detto Microsoft?

    Perché a me pare che abbiamo le idee piuttosto confuse:

    http://www.theinquirer.it/2008/11/03/ballmer-“vist...

    3 Novembre 2008: 180 milioni di copie distribuite nei primi diciotto mesi

    Insomma sembra proprio che per Ballmer e M$ qualunque OS stiano vendendo sia comunque un grande successo... questo si spiega solo con gli OEM.

    Se in un quadrimestre Microsoft ha venduto 60 milioni di copie significa che hanno venduto una media di 15 milioni di copie al mese un dato in linea con le OEM. Significa che la gente NON acquista Windows 7, ma semplicemente un computer nuovo.

    Dopo 9 anni di XP e una crisi mondiale (quasi) alle spalle (almeno in America) adesso l'economia ed il comparto dei PC sta avendo una leggera ripresa, quindi è logico che il sistema OEM installato sul 90% dei computer venduti, venda anche lui.

    Ma con quei dati io non vedo nessun miracolo economico. Tanto più che se non erro nei netbook prima veniva venduto XP al posto di Vista adesso invece solo Windows 7, o no?

    Quanti Netbook con XP venivano venduti in un quadrimestre ai tempi di Vista?

    Insomma dopo anni di stagnazione prima di Vista downgradato a XP e poi dell'intero settore hardware adesso c'è un lieve brezza di ripresa e Microsoft grida al miracolo.

    Spiacente ma dopo queste affermazioni come fai a credergli?
    http://www.theinquirer.it/2008/11/03/ballmer-“vist...

    ------------

    Quanto al presunto calo di Apple è semplicemente un ridicolo FUD... i dati si possono manipolare come vuoi, ma i record rimangono...

    http://www.macitynet.it/macity/aA41886/apple_recor...

    In nessun mondo dotato di logica una società che batte tutti i suoi record storici di vendite e di fatturato può dirsi in crisi.

    Fan LinuxFan Apple
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 31 gennaio 2010 12.18
    -----------------------------------------------------------
  • Secondo Peter Klein, CFO di Microsoft, a trainare la risalita sarebbe stata l'eccezionale richiesta di Windows 7

    Allora, magari sto sbagliando eh, ma io capisco, dalla parola RICHIESTA, che si tratti di licenze comprate, non preinstallate.
    Sbaglio ?
    non+autenticato
  • Sarà fanta-informatica ma M$ ha ben poco da gioire perché all'orizzonte si stanno delineando scenari per lei poco edificanti.
    Parlo di settori con grandi gestioni, grandi industrie ecc., ma che con il tempo si riverbereranno verso il basso.
    Le tre armate che si stanno muovendo sono: IBM, GOOGLE ed ORACLE.
    Delle prime due è inutile parlare, Oracle è quella che si sta meglio attrezzando.
    I grandi sistemi e grossi DB sono a loro appannaggio, M$ ha una presenza insignificante.
    ORACLE, con MySql, sicuramente aggredirà il DB di M$ potendo garantire una crescita illimitata.
    Nei servizi, ognuno per il proprio settore, tutti e tre sono bene attrezzati.
    L'OS, guarda caso basato su unix o linux, l'anno tutti e tre.
    A questo punto manca un tassello, il desktop con i vari strumenti di produttività individuale 'aperto' e 'condiviso', secondo il mio parere non mancherà molto che faranno delle linee guida comuni e il tutto basato su linux.
    Vantaggi: sicuramente risparmi un mare di licenze, più omogeneità e il tutto scalabile senza perdere investimenti.
    In virtù di tutto questo, la vedo dura per i vari dirigenti o manager informatici sostenere a spada tratta windows perché per loro è il migliore o hanno applicativi access e usano exchange.
    Le aziende tendono ad essere molto pragmatiche e se si accorgono che il cambio di OS è più di front-end che di sostanza, che non hai presentato altre soluzioni più economiche e sostenibili, rischi che cambiano anche te.
    Non parlerei dei costi dell'assistenza perché ci sono in tutti gli attori in gioco ed è un po' duro asserire chi è il più conveniente.
    Per tutto questo trovo che in prospettiva M$ avrà vita dura e rischi il ridimensionamento e di trovarsi con il fiato corto, d'altronde dove ha provato a competere alla pari ne è uscita con le ossa rotte, vedi il mondo internet e winmobile.
    Sono ipotesi buttati lì, chissà se si realizzeranno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: John
    > Sarà fanta-informatica ma M$ ha ben poco da
    > gioire perché all'orizzonte si stanno delineando
    > scenari per lei poco
    > edificanti.
    > Parlo di settori con grandi gestioni, grandi
    > industrie ecc., ma che con il tempo si
    > riverbereranno verso il
    > basso.
    > Le tre armate che si stanno muovendo sono: IBM,
    > GOOGLE ed
    > ORACLE.
    > Delle prime due è inutile parlare, Oracle è
    > quella che si sta meglio
    > attrezzando.
    > I grandi sistemi e grossi DB sono a loro
    > appannaggio, M$ ha una presenza
    > insignificante.

    La situazione è un po' diversa da come la descrivi, Oracle è sicuramente il n.1 del settore, con una quota di mercato superiore al 50% ma la presenza di SQL Server non è proprio insignificante, se non sbaglio si colloca intorno al 20%. Tra l'altro visto che SQL Server gira solo
    in ambiente Windows, in quello specifico segmento è proprio Microsoft che può approfittare dell'integrazione tra OS e DB, ed infatti è leader di mercato.
    Ricordo di averlo letto in uno studio di Gartner.

    > ORACLE, con MySql, sicuramente aggredirà il DB di
    > M$ potendo garantire una crescita
    > illimitata.

    Sì certo spingerà su MySql invece che su Oracle come no...

    > Nei servizi, ognuno per il proprio settore, tutti
    > e tre sono bene
    > attrezzati.
    > L'OS, guarda caso basato su unix o linux, l'anno
    > tutti e
    > tre.

    Vabbe' Google non ha un vero sistema operativo, nessuno lo userebbe
    su un server.

    > A questo punto manca un tassello, il desktop con
    > i vari strumenti di produttività individuale
    > 'aperto' e 'condiviso', secondo il mio parere non
    > mancherà molto che faranno delle linee guida
    > comuni e il tutto basato su
    > linux.
    > Vantaggi: sicuramente risparmi un mare di
    > licenze, più omogeneità e il tutto scalabile
    > senza perdere
    > investimenti.

    Risparmio e Oracle sono due termini che non vanno proprio d'accordo...
    cambia solo la voce in fattura ma quelli gratis non ti danno neanche l'aria che respiri.

    > In virtù di tutto questo, la vedo dura per i vari
    > dirigenti o manager informatici sostenere a spada
    > tratta windows perché per loro è il migliore o
    > hanno applicativi access e usano
    > exchange.

    Non ho mai sentito nessuno qualcuno difendere Windows perché ci gira Access. Se però il confronto è del tipo Office vs Symphony non c'è proprio
    partita.
    non+autenticato
  • > A questo punto manca un tassello, il desktop con
    > i vari strumenti di produttività individuale
    > 'aperto' e 'condiviso', secondo il mio parere non
    > mancherà molto che faranno delle linee guida
    > comuni e il tutto basato su
    > linux.
    > Vantaggi: sicuramente risparmi un mare di
    > licenze, più omogeneità e il tutto scalabile
    > senza perdere investimenti.

    solo una domanda, perchè una ditta quando sviluppa per windows fa pagare le licenze, la stessa ditta quando sviluppa per linux diventa una onlus?

    Per il resto, tutti sanno che IBM ed economico sono sinonimi.
  • eppure windowSvista andava così bene! Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • Se cominciassero a far scegliere il sistema operativo all'acquisto di un nuovo pc allora si che vedremmo realmente quante copie di Windows si vendono.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pinkra
    > Se cominciassero a far scegliere il sistema
    > operativo all'acquisto di un nuovo pc allora si
    > che vedremmo realmente quante copie di Windows si
    > vendono.

    Non cambierebbe quasi nulla, basta vedere cosa è successo con i netbook.
    Così per curiosità sono andato a vedere i dati relativi al market share
    degli OS.
    In Cina è abbastanza facile trovare PC con Linux, in Thailandia (almeno a Bangkok) i PC con Ubuntu o Asianux si trovano persino al Carrefour, ma ciò nonostante la quota di mercato di Windows è anche più alta che da noi.

    http://gs.statcounter.com/#os-CN-monthly-200901-20...
    http://gs.statcounter.com/#os-TH-monthly-200901-20...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Xunhuan
    > In Cina è abbastanza facile trovare PC con Linux,
    > in Thailandia (almeno a Bangkok) i PC con Ubuntu
    > o Asianux si trovano persino al Carrefour, ma ciò
    > nonostante la quota di mercato di Windows è anche
    > più alta che da noi.

    Chissà come mai... ma linux non era il miglior OS al mondo?
    non+autenticato
  • no e' solo migliore del piu' mediocre disponibile...
    bibop
    3451
  • - Scritto da: Nome e cognome
    >
    > Chissà come mai... ma linux non era il miglior OS
    > al
    > mondo?

    Forse anche perché in cina la pirateria fa il 99% del "mercato", tanto che Windows te lo tirano dietro a uno sputo pur di venderlo?
  • - Scritto da: AtariLover
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > >
    > > Chissà come mai... ma linux non era il miglior
    > OS
    > > al
    > > mondo?
    >
    > Forse anche perché in cina la pirateria fa il 99%
    > del "mercato", tanto che Windows te lo tirano
    > dietro a uno sputo pur di
    > venderlo?

    Come no...
    http://www.amazon.cn/s/ref=nb_ss?url=search-alias%...

    I prezzi sono un po' più bassi e la versione standard per i privati è la Home Basic e non la Home Premium, ma mi sembra che i prezzi delle licenze non siano poi da ridere se rapportati al costo della vita ed al reddito medio.
    non+autenticato
  • E invece cambierebbe e di parecchio.
    Conosco parecchie persone che non lo volevano ma che se lo sono dovuti pagare ugualmente perchè l'unico modo per comprarlo senza è spesso assemblarselo da solo.

    Alcune di queste persone parlano e poi non fanno nulla, quindi forse avrebbero preso Windows craccato, ma in tanti stanno iniziando a vedere le differenza e le migliorie.

    I netbook non sono andati ma non per colpa di Linux, solo che chi ha realizzato la distribuzione non ha capito nulla di pc.
    L'unica scelta decente è Ubuntu NBR che è utilizzabile su netbook davvero minimali, e che al suo posto la MS ha regalato le licenze ($7 l'una!)
    Io personalmente ho tolto da 7 netbook XP e Xandros e ci ho messo NBR, e i miei amici sono parecchio soddisfatti e non tornerebbero indietro.

    Io sono 4 anni che ho abbandonato Windows ma mi accorgo che solo negli ultimi 2 c'è stato un miglioramento significativo in funzionalità e interfaccia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Io personalmente ho tolto da 7 netbook XP e
    > Xandros e ci ho messo NBR, e i miei amici sono
    > parecchio soddisfatti e non tornerebbero
    > indietro.

    Wow, queste si che sono statistiche....
    non+autenticato