Alfonso Maruccia

Anche Google ha la febbre da tablet

Non solo Apple iPad . BigG sarà della partita ma per ora si limita a qualche studio sull'interfaccia. Mentre gli editori si fregano le mani e chiedono prezzi flessibili

Roma - Se iPad di Apple non è forse destinato a essere la rivoluzione tecnologica assoluta che Jobs ha evocato a più riprese durante la presentazione alla stampa, di certo a Cupertino va concesso il merito di aver ancora una volta increspato le acque del mercato dell'elettronica di consumo digitale presentando non già un semplice "prodotto" quanto piuttosto un nuovo paradigma di utilizzo e di interfaccia con il computing. Un paradigma che fa proseliti anche tra chi, come Google, è sempre più coinvolto direttamente nell'hardware dopo essersi limitato per anni a sfornare software e applicativi di rete.

Assieme a Microsoft e Apple, Mountain View è da mesi una delle società entrata nel novero delle potenziali produttrici di tablet orientati al mercato consumer. E Google non delude le aspettative mettendo online (sul sito del progetto Chromium) alcune immagini e qualche striminzito dettaglio sugli studi effettivamente in corso al Googleplex riguardo a una variante tablet di Chrome OS.

In particolare, dice il post su Chromium, il G-tablet integrerebbe una tastiera virtuale capace di interagire con lo schermo (ancorata, divisa, collegata al focus), launcher in sovrimpressione per accedere ai siti web e creare sessioni di navigazione multiple, un'interfaccia con zoom incorporato per tab multiple.
Con un certo grado di "understatement", che la dice lunga su quanto la società consideri delicata la sua nuova condizione di doppio provider di hardware e software dopo la commercializzazione del Nexus One, Google conferma di voler cavalcare anche l'onda (apparentemente lunga) dei tablet dopo l'ennesimo exploit mediatico di Apple. Anche il precedentemente trattato JooJoo batte qualche colpo e promette di approdare sul mercato entro la fine di febbraio (doveva essere in commercio già due mesi fa): dunque l'unico a mancare all'appello è ora Courier di Microsoft.

Per ora a farsi i conti in tasca sono soprattutto gli editori di libri di testo statunitensi che hanno già firmato per (provare a) trasformare iPad in una sorta di evoluzione genetica dei testi scolastici, editori che secondo il Wall Street Journal comprenderebbero già McGraw-Hill, Houghton Mifflin, Pearson e Kaplan. Dopo il caso Macmillan, interviene anche Rupert Murdoch, confermando che Amazon è disposta a riconsiderare la sua politica di prezzi bloccati in vista della concorrenza con Apple iPad.

La scia dell'hype sul tablet di Cupertino arriva anche in Cina, dove la società produttrice del netbook a basso costo P88 minaccia Apple di potenziali ritorsioni legali, avendo la società californiana copiato il design del dispositivo cinese. Che ha qualche somiglianza di troppo con un "iPhone gigante" per poter accampare ragioni di originalità pregressa, e funziona con Windows e un chipset Intel (945GSE).

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàLo zombie del Crunchpad: JooJooIl tablet da salotto non è affatto morto e uno dei due partner del progetto ne annuncia la commercializzazione. Ma il futuro appare incerto, tra cause legali e un prezzo non proprio popolare
  • TecnologiaNexus One, cui prodest?Il Googlefonino comincia a fare i conti con le critiche della concorrenza, i problemi degli utenti e i malumori dei partner che hanno investito su Android. Test indipendenti dicono poi che la qualità del touch di Apple rimane insuperata
  • TecnologiaiPad, rivoluzione a metà Il nuovo device conferma solo in parte le attese. Sono prove generali per la trasformazione di Apple. Steve Jobs lancia da San Francisco la sfida ai netbook: ma è presto anche solo per fare pronostici
  • TecnologiaMicrosoft Courier, un giornale di bordo?Nuovi dettagli non ufficiali sulle funzionalità dell'atteso tablet di Microsoft. Mentre non arrivano buone notizie sul futuro di CrunchPad
  • BusinessAmazon contro MacmillanA perdere sembrano essere i libri: prima i titoli dell'editore ribelle sono stati esclusi dagli scaffali di Amazon, ora sono in vendita ad un prezzo superiore
80 Commenti alla Notizia Anche Google ha la febbre da tablet
Ordina
  • ...da tablet, ma l'unica malata è Microsoft. Oggi è apparso un bel articolo sul New York Times, ad opera del ex presidente Microsoft Dick Brass, che ha lavorato nell'azienda dal 1997 al 2004:

    http://www.nytimes.com/2010/02/04/opinion/04brass....

    Tanto per ribadire che l'impero Microsoft è decadente.
    ruppolo
    33147
  • No one in his right mind should wish Microsoft failure.

    forse le migliaia di persone che si sono viste il proprio business annientato?
    forse i milioni di persone che si sono visti pezzi considerevoli di tecnologia/servizi frenati e distorti da politiche aziendali predatorie?
    i "forse" sono tanti... e forse sarebbe auspicabile una epurazione di massa del management di ms... forse senza i "burocretini" qualcosa di buono comincerebbe a farla...
    bibop
    3451
  • - Scritto da: bibop

    > forse le migliaia di persone che si sono viste il
    > proprio business annientato?
    > forse i milioni di persone che si sono visti
    > pezzi considerevoli di tecnologia/servizi frenati
    > e distorti da politiche aziendali
    > predatorie?

    Ok, però io preferirei vedere un'azienda che si comporta in modo diverso piuttosto che un'azienda distrutta.

    > i "forse" sono tanti... e forse sarebbe
    > auspicabile una epurazione di massa del
    > management di ms... forse senza i "burocretini"
    > qualcosa di buono comincerebbe a
    > farla...

    Concordo. Io inizierei dal ciccione saltellante. Non è una questione personale. Però questa è la sua Microsoft, quindi...
    FDG
    10946
  • la prima parte dei forse era riferita a tutti quelli che si sono visti messi in difficolta' dalla cupidigia di microsoft... questi hanno tutto il diritto di non pensarla diversamente da quello che afferma brass...

    poi ovvio meglio una microsoft che funziona rispetto a quella di 10' anni fa o a quella di adesso...

    internet explorer per mac era un ottimo programma... lo stesso word5... cleartype una "rivoluzione" rimasta bloccata per stupidita' umane per 10 anni...

    non abbiamo bisogno che l'azienda piu' importante (per numeri) dell'it sia anche quella che tiene il livello ai minimi termini...
    bibop
    3451
  • Ok, però io preferirei vedere un'azienda che si comporta in modo diverso piuttosto che un'azienda distrutta.

    Quoto, visto che evidentemente si sparla. Se per qualunque motivo, M$ dovesse fallire, il danno sarebbe enorme e difficilmente arginabile.
    92% delle macchine al mondo lo usano, e usano i prodotti della stessa azienda, di conseguenza ne usano gli standard (anche quelli "de facto") che "de facto" non possono essere utilizzati da prodotti concorrenti al 100%
    Non è difficile capire che la caduta di questa azienda metterebbe nei guai, grossi guai, moltissime aziende, come una reazione a catena.
    Si sparla, si apre bocca per dare aria ai denti.
    Se cade Apple (senza offesa) non se ne accorge quasi nessuno ed è sostituibile, ma non il contrario.
    non+autenticato
  • Ma visto che questo tablet come unica applicazione il browser, vedremo una moltitudine di troll scrivere cavolate sulla mancanza del multitasking?

    A bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 febbraio 2010 12.19
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10946
  • hahhahaha noooo google da quando si e' messa in sana competizione con apple non e' piu' evil... quindi niente troll a sparar ca//ate
    bibop
    3451
  • ...che Apple ha un piano B: ovvero, un tablet piu' grosso, con una versione dell'OS molto simile ad OSX.

    E non si chiama modbook (che tra l'altro costa un cifrone).
    non+autenticato
  • - Scritto da: fruttolo
    > ...che Apple ha un piano B: ovvero, un tablet
    > piu' grosso, con una versione dell'OS molto
    > simile ad OSX.

    bullshit

    > E non si chiama modbook (che tra l'altro costa un
    > cifrone).

    ma anche no
  • - Scritto da: fruttolo
    > ...che Apple ha un piano B: ovvero, un tablet
    > piu' grosso, con una versione dell'OS molto
    > simile ad
    > OSX.
    >
    > E non si chiama modbook (che tra l'altro costa un
    > cifrone).

    No, è solo un'azienda che prende dei mac book e gli modifica, si chiama modbook mica per nulla! Che poi a fare un giochino simile con l'air possa venire fuori un oggettino interessante se ne può discutere.
  • - Scritto da: fruttolo
    > ...che Apple ha un piano B: ovvero, un tablet
    > piu' grosso, con una versione dell'OS molto
    > simile ad
    > OSX.
    >
    > E non si chiama modbook (che tra l'altro costa un
    > cifrone).

    Si ci sarà Jobs con la frusta in mano che sta violando i diritti umani di un centinaio di programmatori, costringendoli a lavorare di notte, per introdurre il multitasking su iPhone OS e spacciarlo poi come la piu grande delle introduzioni del secolo con qualche claim commerciale del tipo "Nella vita frenetica di tutti i giorni, ora puoi anche fare due cose insieme con iPhone 4G", e ti vedi il classico bimbomi**ia fighetto che gioca con una app pagata con la cc del papi sul iphone e nel frattempo gli arriva il messaggio della tipina in stile MySpace-Girl con tanto di foto con inquadratura dall'alto allegata, le ripsonde, e ricomingia a giocare.... OHHH che innovazione.... e giu tutti a vendere il vecchio 3GS per comprare il 4G che di nuovo ha solo un software.
    non+autenticato
  • Ti piacerebbe ricevere i messaggi delle tipine eh?
  • - Scritto da: LaNberto
    > Ti piacerebbe ricevere i messaggi delle tipine eh?

    a che servirebbe sennò il multitasking? Rotola dal ridere
  • - Scritto da: FoxMulder

    > Si ci sarà Jobs con la frusta in mano che sta
    > violando i diritti umani di un centinaio di
    > programmatori, costringendoli a lavorare di
    > notte, per introdurre il multitasking su iPhone...

    Ti do una notizia: c'è già.

    Se non ci credi leggi quanto di scrivo.


    iPhoneOS non è molto di verso da OS X. Anzi, si potrebbe dire che è una "distro" di OS X con KEXT (driver) demoni (servizi) e framework (librerie) diversi. Il kernel è lo stesso. È un sistema multitasking. Ciò che non è possibile fare, per un limite imposto da Apple, è tenere più applicazioni aperte in contemporanea. Mentre al contrario diversi servizi (sms, chiamate, notifiche push...) sono attivi contemporaneamente.

    Il motivo per cui non è possibile tenere più di una applicazione aperta (una cosa alquanto diversa dal non avere un sistema multitasking) è che quando si schiaccia il pulsante home all'applicazione al momento attiva viene gentilmente chiesto di chiudersi. Se questa non lo fa in un tempo ragionevole viene brutalmente uccisa. Gli si da giusto il tempo di registrare lo stato. Questo vuol dire che mentre tu vedi l'interfaccia di lancio delle applicazioni, quella con tutte le icone organizzate in pagine, l'applicazione da cui si è usciti potrebbe essere in realtà ancora aperta. Con una prova semplice ci si può rendere conto di questo. Provate ad aprire un'applicazione che ci mette un po' di tempo a caricarsi, quindi a schiacciare rapidamente il tasto home e, sempre rapidamente, a riaprirla. Di solito quando l'applicazione viene aperta si presenta con un effetto zoom-out. Quando si chiude l'effetto è lo zoom-in. Se i passaggi di prima sono fatti molto rapidamente, il secondo zoom-out non viene presentato perché l'applicazione è già aperta, visto che prima non ha fatto in tempo a chiudersi.

    Questo vuol dire che per avere un iPhoneOS multi-applicazione (più corretto di "multitasking"!!!) Apple deve fare poco lavoro.

    Sul perché Apple ha imposto questo limite ci sarebbe da discutere. Ma in questo troll-forum è difficile farloSorride

    Divertitevi!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 febbraio 2010 11.52
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10946
  • - Scritto da: FoxMulder
    > Si ci sarà Jobs con la frusta in mano che sta
    > violando i diritti umani di un centinaio di
    > programmatori, costringendoli a lavorare di
    > notte, per introdurre il multitasking su iPhone
    > OS e spacciarlo poi come la piu grande delle
    > introduzioni del secolo con qualche claim
    > commerciale del tipo "Nella vita frenetica di
    > tutti i giorni, ora puoi anche fare due cose
    > insieme con iPhone 4G", e ti vedi il classico
    > bimbomi**ia fighetto che gioca con una app pagata
    > con la cc del papi sul iphone e nel frattempo gli
    > arriva il messaggio della tipina in stile
    > MySpace-Girl con tanto di foto con inquadratura
    > dall'alto allegata, le ripsonde, e ricomingia a
    > giocare.... OHHH che innovazione.... e giu tutti
    > a vendere il vecchio 3GS per comprare il 4G che
    > di nuovo ha solo un
    > software.

    Forse ti sfugge che l'iPhone OS è multitasking, e che funziona meglio di qualsiasi altro multitasking degli smartphone.

    Quindi vai a trollare da un'altra parte.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > Quindi vai a trollare da un'altra parte.

    Non sa o fa finta di non sapere.
    FDG
    10946
  • > Si ci sarà Jobs con la frusta in mano che sta
    > violando i diritti umani di un centinaio di
    > programmatori, costringendoli a lavorare di
    > notte, per introdurre il multitasking su iPhone
    > OS e spacciarlo poi come la piu grande delle
    > introduzioni del secolo con qualche claim
    > commerciale del tipo "Nella vita frenetica di
    > tutti i giorni, ora puoi anche fare due cose
    > insieme con iPhone 4G", e ti vedi il classico
    > bimbomi**ia fighetto che gioca con una app pagata
    > con la cc del papi sul iphone e nel frattempo gli
    > arriva il messaggio della tipina in stile
    > MySpace-Girl con tanto di foto con inquadratura
    > dall'alto allegata, le ripsonde, e ricomingia a
    > giocare.... OHHH che innovazione.... e giu tutti
    > a vendere il vecchio 3GS per comprare il 4G che
    > di nuovo ha solo un
    > software.

    ...quanto sei noioso.....
    non+autenticato
  • Brutta cosa la frustrazione... se ti rilassi un attimino e pensi a qualcosa di bello che possiedi, vedrai che puoi smettere di rosicare
  • haha mi fan ridere un tot ste cose, le hai visti i vari video one more thing, pretty cool, amazing? ancora più da ridere è scarface:

    <object width="320" height="265"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/Ahh1rP0qL-s&hl=it_IT&fs=1... name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/Ahh1rP0qL-s&hl=it_IT&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="320" height="265"></embed></object>
    non+autenticato
  • Pian pianino arriverà anche la Microsoft a creare qlk innovazione come l'I-pad!!

    vedimi: http://knol.google.com/k/giorgio-vedovatti/-/2ico2...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)