Alessandro Del Rosso

Nuanti sposa Silverlight con HTML5 e Theora

Un decoder per Silverlight promette di portare il supporto al formato video Theora e ai media tag di HTML5, entrambi già inclusi in Firefox, anche su quei browser che ne sono sprovvisti

Roma - Nuanti, una piccola start-up americana che sviluppa tecnologie per i web browser, ha messo a punto un decoder video che si interfaccia a Silverlight e, senza alcuna installazione, aggiunge il supporto al formato open source Theora e all'elemento video di HTML5 anche ai browser che ne sono sprovvisti. Il decoder potrà essere utilizzato dagli sviluppatori di siti e web application, e funzionerà con tutti i browser in cui sia installato il plug-in Silverlight 3.

L'aspetto interessante del tool di Nuanti è quello di portare la compatibilità con il formato Theora anche su quei browser, come Safari e Chrome, che pur supportando HTML5 integrano esclusivamente un decoder H.264. È nota a tal proposito la contesa relativa a quale codec dovrebbe entrare a far parte dello standard HTML5: Mozilla e Opera difendono a spada tratta il formato aperto Theora, mentre Apple e Google sostengono il codec proprietario H.264. Posizioni che si riflettono anche nelle rispettive implementazioni di HTML5.

Ancor più interessante è il fatto che il decoder di Nuanti può portare in Internet Explorer sia l'una che l'altra cosa: ovvero il supporto ai video embedded HTML5 e la decodifica Theora, entrambe assenti dal browser di Microsoft. L'add-in dovrebbe essere compatibile anche con la prossima versione di Moonlight, la 3.0, nota implementazione open source di Silverlight.
Vale la pena ricordare che Firefox supporta nativamente sia Theora che i tag multimediali di HTML5 e, per tale ragione, non necessita di un decoder di terze parti.

In questo post Nuanti spiega che il decoder Theora per Silverlight farà parte della sua imminente Highgate media suite: si tratta presumibilmente di un software a pagamento, ma l'azienda ha promesso di rilasciare il codice del proprio decoder sotto una licenza open source.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • BusinessHTML capitolo 5: la guerra dei codecLa nuova versione dello standard web per antonomasia dovrebbe servire a propagare un'autentica rivoluzione per i contenuti video e lo streaming multimediale. Ma prima occorrerà attendere la fine della contesa tra i formati
4 Commenti alla Notizia Nuanti sposa Silverlight con HTML5 e Theora
Ordina
  • Sono passate due settimane dall'annuncio, il FOSDEM è finito da mò e non è emerso alcuna ulteriore informazione su questo "decoder" basato su Silverlight. Non uno straccio di video che ne mostri il funzionamento, non un minimo di documentazioni e requisiti (tipo versione di Silverlight supportata) e men che meno info sul codice. Newbie, inesperto

    Che sia l'ennesimo caso di vaporware??
    non+autenticato
  • Il tag <video> nasce appunto per uscire dalla dipendenza da plugin che soffrono della limitazione della architettura e della piattaforma usata.

    E adesso mi volete implementare il tag in un plugin?? Ma non ha senso, allora usiamo ancora flash o silverlight... così il tag perde di significato!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andreabont
    > Il tag <video> nasce appunto per uscire dalla
    > dipendenza da plugin che soffrono della
    > limitazione della architettura e della
    > piattaforma
    > usata.
    >
    > E adesso mi volete implementare il tag in un
    > plugin?? Ma non ha senso, allora usiamo ancora
    > flash o silverlight... così il tag perde di
    > significato!

    eh, prendiamocela con Microsoft e tutti quelli che non implementano HTML5 e Theora.

    Non capisco proprio l'atteggiamento di Google che si ostina a voler usare H264. usare Theora gli costerebbe così tanto in più in termini di banda?
    Funz
    13000
  • cito:
    ma l'azienda ha promesso di rilasciare il codice del proprio decoder sotto una licenza open source.

    e cioé?

    QUALE licenza?
    non+autenticato