Claudio Tamburrino

Google Buzz, a Yahoo! fischiano

Le orecchie. E decide di ribadire che la sua webmail è la più social di tutte. Da prima di tutte. Almeno fino al prossimo update

Roma - Trasformare la posta in uno strumento di condivisione e riaffermare l'email come il principale mezzo per il social networing: è Yahoo! a dirlo. Proseguendo, d'altronde, un progetto che l'aveva vista virare nei mesi precedenti il proprio portale sempre più verso il social.

Nonostante le modifiche apportate alla sua homepage, il sito in viola ha sempre avuto un occhio di riguardo per la sua webmail, che gode ancora del primato di account: per quanto riguarda la posta online detiene il 16 per cento delle caselle email, contro il 5 per cento di Google.

screenshot
Yahoo! rende ora noto di aver implementato nella sua mail funzioni analoghe a quelle di Google Buzz (che ricalca, tra l'altro, il nome di un altro servizio in viola, Y!Buzz), funzioni che vanno di pari passo con le novità introdotte sul suo portale da oltre un anno. Avendo integrato possibili aggiornamenti da oltre duecento altri siti (da Twitter a YouTube e LastFM, passando per siti di condivisioni di immagini) la rende potenzialmente un crocevia fondamentale per la trasformazione social della email.

screenshot


Lo strumento di condivisione è simile idealmente a quello mostrato da Google, che si limita tuttavia a sincronizzare Twitter, Picasa, stato di Google chat, Google Reader e Flickr (con inoltre la possibilità di condividere direttamente immagini e video).

screenshot


Claudio Tamburrino
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Google Buzz, a Yahoo! fischiano
Ordina