Cirrus spinge DivX sui DVD entry-level

Il noto chipmaker ha preso in licenza il codec DivX con l'intento di integrarlo su una nuova generazione di chip destinati ai lettori DVD di fascia economica e a set-top box capaci di riprodurre video in tempo reale dal Web

Manhasset (USA) - Grazie ai recenti sforzi intrapresi da DivXNetworks, il celebre formato di compressione video DivX sta guadagnando l'attenzione di un numero crescente di produttori di hardware. L'ultimo in ordine di tempo è Cirrus Logic, un grosso chipmaker che ha appena annunciato lo sviluppo di alcuni processori per player DVD in grado di integrare nell'hardware la decodifica del formato DivX.

L'azienda sostiene che i suoi nuovi chip consentiranno ai produttori di includere il supporto al formato DivX anche sui lettori DVD con prezzo inferiore ai 150 dollari.

I chippetti di Cirrus Logic offriranno l'accelerazione hardware necessaria per riprodurre video codificati in MPEG-4, uno standard verso cui DivX offre piena compatibilità.
Il chipmaker sostiene che l'integrazione in hardware del codec DivX avrà anche un altro e più importante effetto: quello di aprire la strada ad una nuova generazione di set-top box capaci di riprodurre filmati DivX direttamente dal Web. Questo, secondo Cirrus Logic, consentirà ai provider di offrire ai propri utenti servizi di video-on-demand basati sulla soluzione di streaming on-line sviluppata da DivXNetworks e, secondo alcuni analisti, più economica di analoghe soluzioni basate su MPEG-4.

Con i suoi nuovi chip, Cirrus Logic spera di ampliare la sua quota di mercato nel settore dei processori per DVD portandola dall'attuale 5-6% al 10% entro la fine dell'anno. L'azienda sta anche pianificando l'integrazione, nei propri chip, del supporto al Windows Media 9 di Microsoft.
TAG: hw
17 Commenti alla Notizia Cirrus spinge DivX sui DVD entry-level
Ordina
  • Purtroppo l'articolo non dice se Cirrus supporterà il formato audio compresso ogg, uno dei migliori disponibili attualmente.

    Il kiss, con l'aggiornamento del firmware supporta il formato ogg!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Purtroppo l'articolo non dice se Cirrus
    > supporterà il formato audio compresso ogg,
    > uno dei migliori disponibili attualmente.
    >
    Non per essere fiscali, ma ogg non è un formato audio.
    Casomai il Vorbis.
    Ogg è un "contenitore" per streams audio/video, anche se ultimmente si tende a rinominarlo in OGM (ogg media container).

    Sarebbe bello avere il supporto per XCD (Mode2 CD con files OGM), anche se l'ideale sarebbe un apparecchio "alternativo" che supporti Theora.
    Se un entrylevel MPEG-4 costasse 150 ? allora uno "Xiph-based" si potrebbe aggirare intorno ai 75 !

    > Il kiss, con l'aggiornamento del firmware
    > supporta il formato ogg!
    >
    Se siete interessati a sviluppare un progetto per la "standardizzazione" di un formato alternativo al DVD, asato su codecs open source, contattateci.
    Stiamo cercando di supportare il team di OVD (Open Video Disc) per fornire a tutti (consumatori e case produttrici) una chance di "libertà".

    >>Forward Agency
    Crediamo (sempre) ne progresso.

    fwdprojects@email.it
    non+autenticato
  • Come ben sapete già la nota ditta Kiss vende il suo modello base dp-450 con riproduzione di Mpeg 4.

    Crazy
    non+autenticato
  • a meno che per te 450euri di lettore significhi entrylevel...


    beh, io non vedo l'ora, poi.... un encoder divx e masterizzatore sarebbe anche meglioOcchiolino

    ma per codificare mpeg4 in tempo reale ci vuole tempo, temo...

    avvelenato che non ha ancora un lettore dvd!!!

  • > ma per codificare mpeg4 in tempo reale ci
    > vuole tempo, temo...

    Con un processore moderno si codifica già in divx in tempo reale...
    non+autenticato
  • parlo delle attrezzature "da tivù", per quanto riguarda il pc non credo di essere interessato ad un upgrade del mio p3 700... e poi relativamente al pc, della codifica realtime mi frega poco: col costo che ha un hdd ora come ora, mi posso permettere più agevolmente un'area di lavoro "temporanea" da 40gigabyte

    (credo più che sufficienti a gestire un paio d'ore in formato non compresso alla risoluzione PAL)

    avvelenato che vuole i registratori divx! (così i film in rete proliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiferano!!!)
  • credi male perche' in formato non compresso 2 minuti di video sono quasi 140 mega a 512x768 (risoluzione del segnale video pal standard)
    non+autenticato
  • ho fornito dati inesatti, cmq quando ci ho provato ho ottenuto che l' harddisk non riuscisse a stare dietro al flusso video troppo veloce e non avevo spazio a sufficenza...
    e' necessario avere dei dischi scsi per comoionare non compresso.
    non+autenticato
  • In genere per queste cose si usa un formato di compressione molto blando che produce uno stream poco compresso e con poca perdita di qualita video o addirittura nulla (codec lossy). In questo modo è possibile salvare lo stream su un hd anche non velocissimo. Un esempio è il formato mjpeg con il quale la schede Matrox Marvel salvano comprimendo direttamente via hardware grazie a un apposito chip presente sulla scheda.

    azzo se è tardi...

  • - Scritto da: avvelenato
    > avvelenato che non ha ancora un lettore
    > dvd!!!
    Bhe', li trovi a pochissimo adesso, ne ho preso uno a 79 euro all'ipercoop.
    non+autenticato
  • un casso di seconda o terza mano che ti si rompe dopo 10 giorniA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > un casso di seconda o terza mano che ti si
    > rompe dopo 10 giorniA bocca aperta
    Su it.hobby.home-cinema non la pensano cosi', cmq puo' essere, e se gli dovesse accadere qualcosa... ti faccio fuori! Occhiolino
    non+autenticato
  • devi sapere che le case madri che producono hardware, ad esempio harddisk, su ogni lotto alcuni campioni vengono testati nella camera di invecchiamento accelerato per provarne la qualita', ovviamente non tutti i lotti sono buoni, ad esempio una partita con un metallo leggermente piu' scadente o cuscinetti che sono stati mal lubrificati, etc.. i lotti che hanno campioni molto buoni vengono classificati di prima scelta, poi si va in giu' ... ovviamente questo non vuol dire che un harddisk di prima scelta non si possa rompere nei primi 10 giorni, come un harddisk di ultima scelta non possa durare anni, pero' in media hanno una mortalita' maggiore.
    Io una volta, tempo fa, portai a casa un bel mucchietto di harddisk samsung da 10 giga che erano in super offerta, costavano una cippa rispetto a gli altri grossisti ... di 20 almeno 18 tornarono indietro nei primi 2 mesi.
    Mai piu' comprai materiale poco costoso, se i clienti volevano i prezzi bassi poi andavano alla coop a comprare, tanto alla fine veniva da me a farseli aggiustare e a constatare loro stessi che la qualita' si paga e non viene regalata.
    non+autenticato