Claudio Tamburrino

eBay e Vuitton, nemici carissimi

La piattaforma online è stata multata per 200mila euro in un caso che vede nuovamente protagonista il produttore di beni di lusso francese

Roma - eBay ha perso una nuova causa in Francia per comportamento lesivo di un marchio: a essere risarcito, nuovamente, sarà il produttore di beni di lusso Louis Vuitton.

Il giudice della Corte di Parigi ha ritenuto che eBay abbia adottato comportamenti lesivi del marchio, del nome e del dominio del produttore Louis Vuitton Mallettier (LVM). A far condannare il banditore d'asta online, stavolta, l'impiego di Adwords: fra le tecniche utilizzate, l'uso di parole chiave come "Viton", "Vitton" e "Wuitton" (accanto al corretto "Vuitton") in modo da attirare gli eventuali compratori colpevolmente ignari della corretta grafia (se non proprio alla ricerca del materiale contraffatto).

Il Giudice ha così deciso per la responsabilità della piattaforma in eventuali contraffazioni, tuttavia non ha accolto la richiesta di danni per 1,2 milioni di euro, ma ha deciso per 200mila euro, più 30mila euro di spese legali. eBay è stata inoltre condannata a pagare mille euro per ogni eventuale futura violazione simile.
Nathalie Moullé-Berteaux, responsabile della proprietà intellettuale di LVM, ha espresso soddisfazione per la decisione "che conferma i precedenti che garantiscono la protezione dei consumatori dall'uso illegittimo del marchio di una azienda".

eBay, che sembra ancora indecisa sull'opportunità o meno di far ricorso, ha dichiarato che quella delle parole mal digitate è una normale pratica commerciale utilizzata solamente per reindirizzare i possibili acquirenti, nonostante l'errore, ai beni originali.

Si attende ora la decisione della Corte europea di giustizia, attesa per il 23 marzo, che riguarderà proprio l'utilizzo di Adwords in altri tre casi.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • Diritto & InterneteBay, la multa è profumataLa casa d'aste online sanzionata da un tribunale di Parigi per non aver rispettato una precedente sentenza. Che in pratica mette la parola fine al commercio di molti beni di lusso sulla piattaforma, almeno Oltralpe
  • BusinessUE: AdWords può andareIl servizio di advertising di Google non violerebbe alcuna legge sui marchi registrati. Lo sostiene un consulente del Tribunale Europeo: ma nel Vecchio Continente non è ancora finita
  • AttualitàFrancia, eBay non è una bancarellaIl sito di aste è una semplice piattaforma e opera già abbastanza attivamente per scongiurare il traffico di beni contraffatti. L'Oreal non avrà da eBay i 3,5 milioni di euro di risarcimento
11 Commenti alla Notizia eBay e Vuitton, nemici carissimi
Ordina
  • basta che le grandi case ci guadagnino e va tutto bene
    non+autenticato
  • Basta agire coerentemente alle leggi: Louis Vuitton p un marchio, e dev'essere rispettato. Su Ebay non c'è un solo articolo di Louis Vuitton originale, provare per credere. E come al solito su questo forum della discordia ci sta pure chi da ragione ad ebay.... Povera Italia...
    non+autenticato
  • Rispettiamo chi fa lavorare la gente stipata 12h al giorno per 400€ al mese per produrre borsette e prodotti a cifre da fame e rivenderle con un fatturato del 1000% e si gioca sul 1% 2% del prezzo, la manodopera alla fine influisce poco, ma si vuole guadagnare anche sulla pelle della gente.

    Diritti delle persone guadagnati in anni di guerre sindacali distrutte per borse che al massimo produrle costa 50€.

    l'Italiano ed il Francese le produceva sui 35€ di media, abassate a 17€ con manodopera cinese e vendute nel mercato a 500€ .... Bello questo sistema, ben venga la pirateria, e non vedo l'ora che arivino anche gli indiani che fanno manodopera ancora più bassa, così si ci scanneremo tra poveri.

    FENDI, D&G, ..ecc tutti fanno questa politica, e quando li beccano dicono che e stato scovato un produttore di falsi.... in realtà sono loro che si autofalsificano.

    Pochi hanno avuto il coraggio di andare contro a questa tendenza, se il made in europa viene prodotto con materiali e manodopera Cinese / indiana a prezzi da fame, cosa resta di MARCHIO..... NIENTE, non si meritano niente !.
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > Basta agire coerentemente alle leggi: Louis
    > Vuitton p un marchio, e dev'essere rispettato. Su
    > Ebay non c'è un solo articolo di Louis Vuitton
    > originale, provare per credere. E come al solito
    > su questo forum della discordia ci sta pure chi
    > da ragione ad ebay.... Povera
    > Italia...

    non è eBay che ha messo in vendita merce contraffatta

    E come al solito su questo forum della discordia ci sta pure chi NON da ragione ad ebay.... Povera Italia...
  • > non è eBay che ha messo in vendita merce
    > contraffatta
    >
    > E come al solito su questo forum della discordia
    > ci sta pure chi NON da ragione ad ebay.... Povera
    > Italia...

    Se...
    1) TUTTI i prodotti in vendita che riportano "Vuitton" sono contraffatti
    ...ed...
    2) Ebay lo sa

    ...allora EBay é complice in truffa, perché ha coscientemente voluto agevolare la vendita di falsi.
    Altrimenti no. Non sei d'accordo?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 febbraio 2010 14.42
    -----------------------------------------------------------
  • Oppure imbarazzante ignoranza degli acquirenti? Ma guarda un po'.
  • L'ignoranza è non sapere quanto ci ricavano su quelle cazzo di borse e ci fanno lavorare i CINESI ! (Poi si lamentano)
    non+autenticato
  • Stanno un po' esagerando. Di questo passo, chiudiamola questa benedetta internet e riparliamone solo quando i dinosauri saranno estinti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Uccio
    > Stanno un po' esagerando. Di questo passo,
    > chiudiamola questa benedetta internet e
    > riparliamone solo quando i dinosauri saranno
    > estinti.

    sarebbe carino se gli stati europei si prodigassero altrettanto velocemente contro chi produce materiale in cina, lo porta di qui, ci mette "made in italy", "made in france" oppure "made in $chic_place" e lo rivende con guadagni astronomici.

    ma ahimè, di questi la frase "la legge è uguale per tutti" è solo un'ideale da calpestare in base a come conviene.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vindicator
    > sarebbe carino se gli stati europei si
    > prodigassero altrettanto velocemente contro chi
    > produce materiale in cina, lo porta di qui, ci
    > mette "made in italy", "made in france" oppure
    > "made in $chic_place" e lo rivende con guadagni
    > astronomici.

    Un nome per tutti: Terranova.
    100% made in china
    non+autenticato
  • Per chi ha visto i vari Report, riguardanti la MODA l'unico indennizzo che avrei dato a Uitton, è una tonnellata di merda da mangiare con il cucchiaino, giocare sul prezzo al produttore e distruggere filiere di gente sotto contratto, per cinesi amassati, per guadagnare 10€ in più a borsetta vendute sui 200 - 1000€

    UNA VERGOGNA !
    non+autenticato