Mauro Vecchio

E se il web fosse tutto un pedaggio?

Per cosa pagherebbero i cittadini della rete? Uno studio di Nielsen ha sottolineato come film, musica e giochi siano in cima alla lista della ipotetica spesa online dei netizen

Roma - E se l'accesso ai contenuti di Internet fosse sempre e comunque a pagamento? Cosa sarebbero maggiormente disposti a pagare gli abitanti della Rete? Una domanda a cui la società di ricerca Nielsen sembra aver dato una risposta precisa, grazie ai risultati di un recente studio su una prospettiva a livello globale: pagare per i contenuti online.

Prospettiva che, prevedibilmente, non ha suscitato particolare entusiasmo tra i circa 30mila utenti intervistati in 52 paesi del globo. L'85 per cento del campione di Nielsen ha dichiarato di preferire un accesso gratuito ai contenuti del web. E se i netizen fossero praticamente costretti a pagare per le loro quotidiane attività di navigazione in Rete?

Le percentuali di coloro che hanno già pagato per alcuni contenuti online si sono rivelate piuttosto basse. Quasi tutte al di sotto del 10 per cento, fatta eccezione per la musica in formato digitale e per il mercato dei game. La maggior parte degli intervistati sembra aver infatti preferito questi settori nell'ipotesi di un futuro fatto di pedaggi e abbonamenti.
Più del 50 per cento dei netizen si è dichiarato favorevole all'idea di pagare per quei contenuti normalmente a pagamento nella vita reale. Come ad esempio i film, i dischi e i videogiochi. Le percentuali hanno iniziato a cadere in picchiata a mano a mano che i contenuti sono stati presentati nel loro formato web-only.

Come ad esempio le notizie realizzate da fonti online e le comunità social, attualmente tanto in voga. Meno del 20 per cento degli intervistati si è dichiarato favorevole a pagare per consultare un blog, all'ultimo posto tra le preferenze dei netizen intervistati da Nielsen.

Proseguendo nel suo studio, Nielsen ha riscontrato che quasi l'80 per cento del campione ritenga sia importante che ad un abbonamento sottoscritto a una rivista cartacea debba seguire un accesso gratuito al relativo sito web. E che il 70 per cento circa degli intervistati vorrebbe una qualità migliore dei contenuti nel momento in cui vengano resi disponibili dietro pagamento di un obolo.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
73 Commenti alla Notizia E se il web fosse tutto un pedaggio?
Ordina
  • Io lo metterei a pagamento, non meno di 100 euro l'anno.
    ruppolo
    33147
  • Puoi farlo: scaricatela tutta, e mettila online sul tuo sito, con accesso a pagamento (ma naturalmente non potrai far sparire quella già esistente, gratuita, quindi vedremo se qualcuno verrà sulla tua)

    E comunque, se la metti a pagamento io me la scarico, e poi la rimetto gratuita da un'altra parte.
    non+autenticato
  • fosse solo per non dargliela vinta non pagherei nulla !!!!!!!
    non+autenticato
  • Facciamolo!
    Lasciamoli collassare sotto il peso del loro egoismo senza dargli un ritorno economico non comprando la loro paccottiglia.
    La deflazione non può che far bene a questi signori convinti ancora di poter guadagnare quello che gli pare.
    non+autenticato
  • Io non pagherei per niente di tutto ciò!!
    non+autenticato
  • festa delle major.
    pirateria in aumento del 500%
    bella soluzione eh !
    già che ci siamo, mettiamo a pagamento anche qualsiasi cosa non sia HTTP, anzi, per accedere ai siti di FSF e GNU, proporrei un accesso tariffato al secondo di UN euro (al secondo, appunto).
    bello bello !
    non+autenticato
  • E perche' no ?

    Anche anni fa le partite di calcio le vedevi gratis sulla RAI mentre ora sono tutte in pay per view e nessuno protesta.

    Anzi, conosco gente che pur di pagarsi SKY mangia pane e acqua tutta la settimana, vedi te come siamo messi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > E perche' no ?
    >
    > Anche anni fa le partite di calcio le vedevi
    > gratis sulla RAI mentre ora sono tutte in pay per
    > view e nessuno
    > protesta.
    >
    > Anzi, conosco gente che pur di pagarsi SKY mangia
    > pane e acqua tutta la settimana, vedi te come
    > siamo
    > messi.

    Se e' per questo villaggi africani e campi rom non mancano mai di mostrare un pullulante insieme di paraboliche..
    1977
    977
  • - Scritto da: 1977
    > Se e' per questo villaggi africani e campi rom
    > non mancano mai di mostrare un pullulante insieme
    > di
    > paraboliche..

    yep, non esiste mica solo il satellite a pagamento. Ho sky da un anno, ma la parabola praticamente da sempre...
    Poi insomma, non è che sky costi così tanto, se fai la proporzione sul solo numero di canali (non sulla qualità, che non ha senso) con il canone rai, sky dovrebbe costare almeno 50 volte di più.
  • i capitalisti come te stanno giornate intere pensando a queste cose.

    soldi soldi soldi

    menomale che per ora l'aria che respiri non è tassata, altrimenti quelli come te respirerebbero una volta al giorno per risparmiare.

    per oggi mi autoelimino da ogni discussione..saluti a tutti
    non+autenticato
  • Se i comunisti sono tanto puritani invece spiegaci perche'
    passano la giornata a scaricare musica occidentale e capitalista ?
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > E perche' no ?

    > Anche anni fa le partite di calcio le vedevi
    > gratis sulla RAI mentre ora sono tutte in pay per
    > view e nessuno protesta.

    In effetti da quando si possono vedere gratis su internet grazie ai siti cinesi nessuno protesta piu'.

    > Anzi, conosco gente che pur di pagarsi SKY mangia
    > pane e acqua tutta la settimana, vedi te come
    > siamo messi.

    Che brutta gente che conosci, quelli che conoscevo io si erano fatti lo scrittore di carte come da kit di nuova elettronica e si scaricavano i master.
    krane
    22544
  • Bene,

    Ma non cambia la sostanza.
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > Bene,

    > Ma non cambia la sostanza.

    Infatti : la solstanza e' che la rete sta eliminando e trasformando i media ed i commerci tradizionali, chi non si adatta muore.
    krane
    22544
  • > Infatti : la solstanza e' che la rete sta
    > eliminando e trasformando i media ed i commerci
    > tradizionali, chi non si adatta
    > muore.

    PRECISAMENTE.
    Come tutti i cambi epocali, ci sono vittime e vincitori.
    1977
    977
  • Ma che dite ??

    Se finisce come dite voi i prodotti non li potrete piu' toccare con mano, dovrete fidarvi delle foto online e dei commenti altrui, tutto sulla fiducia ovviamente, e in italia c''e da fidarsi no ?

    E poi cos'e' sta smania dell'acquisto impulsivo ?

    Siete delle ragazzine.
  • Queste statistiche possono essere in linea coi paesi civili, ma non con la realta' italiota che soffre in piu' la piaga secolare delle Poste Italiane.

    Inoltre e' ancora troppo facile fare truffe online e il cittadino onesto ha pochissime difese in merito se gia' solo il server e' straniero o il truffatore e' minimamente esperto e si muove bene.

    Come se non bastasse poi, ben pochi fanno denuncia o causa civile per recuperare somme sotto i 500 euro.

    Incitare al commercio online con questi presupposti e' criminale perche' la gente stan enormemente sottovalutando i rischi.


    NON COMPRATE ONLINE ! ANDATE IN NEGOZIO !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Peito il breve
    > NON COMPRATE ONLINE ! ANDATE IN NEGOZIO !
    Certo ma il negoziante deve per lo meno essere fornito e competente, se gli chiedo di farmi arrivare qualcosa di particolare mi risponde "eh ma non so cosa sia,non posso ordinartelo,ci vuoel troppo tempo" allora la voglia di andare su internet cresce e di molto...
    non+autenticato
  • E ha ragione !

    Cosa ci guadagna lui a ordinare, impacchettare e tutto il resto ?

    Tu sei disposto a lasciare soldi in cauzione ? O l'intero importo ?

    Ma almeno in questo modo sei sicuro di ricevere cio' che paghi.

    Se UPS o le POste ti perdono un pacco quanto ti rimborsano e dopo quanti mesi ?

    Tutti si riempiono la bocca di e-commerce poi un bel giorno gli perdono per strada un laptop da 1000 euro e impareranno la lezione.

    Neppure DHL (la piu' cara) assicura l'intero importo del pacco in caso di furto o smarrimento e se anche paga li vedi dopo 6 mesi !

    Comprare online e' SEMPRE un rischio sia per chi compra che per chi vende.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Peito il breve
    > E ha ragione !

    > Cosa ci guadagna lui a ordinare, impacchettare e
    > tutto il resto ?

    Il problema e' che spesso e' il primo a non sapere proprio cosa ordinare, oppure semplicemente ritiene che il suo guadagno non sia sufficiente.
    Io ad esempio mi scontravo con la ricerca di tastiere uk che in italia non si trovano ed i negozianti non sanno dove ordinare, promettono mari e monti, poi scoprono che il loro abituale fornitore non le ha e vanno in panico.

    > Tu sei disposto a lasciare soldi in cauzione ? O
    > l'intero importo ?

    Naturalmente, piu' volte infatti hanno dovuto restituirmeli.

    > Ma almeno in questo modo sei sicuro di ricevere
    > cio' che paghi.

    Ma neanche per idea, anzi richi che vogliano farti un "buono acquisto" al posto dei soldi buoni che hai anticipato loro.

    > Se UPS o le POste ti perdono un pacco quanto ti
    > rimborsano e dopo quanti mesi ?

    Pochissimo, mai avuto di questi problemi con UPS soprattutto.

    > Tutti si riempiono la bocca di e-commerce poi un
    > bel giorno gli perdono per strada un laptop da
    > 1000 euro e impareranno la lezione.

    > Neppure DHL (la piu' cara) assicura l'intero
    > importo del pacco in caso di furto o smarrimento
    > e se anche paga li vedi dopo 6 mesi !

    Mai perso niente personalmente.

    > Comprare online e' SEMPRE un rischio sia per chi
    > compra che per chi vende.

    Il grosso vantaggio e' potersi rivolgere a gente che sa cio' di cui stai parlando, cosa che non accade ai negozianti italiani quando esci dalle 4 cose che hanno in magazzino.
    krane
    22544
  • Beh si vede che sei l'eccezione che conferma la regola.
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > Beh si vede che sei l'eccezione che conferma la
    > regola.

    Non mi sembra a leggere i forum, forse sei tu l'eccezione.
    krane
    22544
  • Lui è un trollone che si è appena registratoA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • E mi hanno gia' mandato emails di moderazione !

    Sono negativamente sorpreso.
  • Visto il personaggio che sei, la cosa non mi stupisce....
    Sgabbio
    26178
  • E invece e' vergognoso.
  • Lo stesso vale per me... e non sono l'unico visto che il mercato è in crescita...
    I vecchi comprano nei negozi e magari in contanti (già perchè si possono clonare le carte anche in un negozio), non solo chi compra a distanza ha molte più garanzie.
    non+autenticato