Dude.it/ Mondi Persistenti Online in agguato

di G. Romano. Una rapida occhiata al nuovo gioco di ruolo ambientato in un mondo online persistente. Trama, ambientazione e premesse di Anarchy Online, per ora in versione beta

Web - Battezzati oltreoceano con l'impronunciabile acronimo MMORPG (Massive Multiplayer Online Role Playing Game), i giochi di ruolo persistenti online stanno diventando la nuova frontiera di un mercato - quello dell'intrattenimento su PC - affetto ormai da perenne crisi creativa. Alla luce del successo riscosso dai capiscuola di questo genere (Ultima Online di Origin, EverQuest di Sony e Asheron's Call di
Microsoft), moltissimi publisher hanno avviato analoghi progetti online (almeno una cinquantina in tutto), che presto invaderanno un mercato che ricorre sempre di più a Internet per rinnovarsi.

Il primo di questi giochi potrebbe essere Anarchy Online, realizzato dalla norvegese Funcom (quelli della splendida avventura grafica The Longest Journey).

Anche Anarchy Online, come EverQuest e Asheron's Call, è un gioco di ruolo 3D che si svolge in un mondo persistente su Internet, in cui migliaia di persone possono collegarsi e interagire contemporaneamente.
Il mondo in questione si chiama Rubi-Ka e si trova ai confini remoti della galassia esplorata dagli uomini. In un futuro distante migliaia di anni, l'umanità ha raggiunto questo sperduto e inospitale pianetucolo scoprendovi una risorsa d'inestimabile valore: il minerale chiamato Notum. Unico in tutta la galassia, il Notum è in grado di alimentare una potentissima tecnologia basata sui nano-bot, microscopici automi che operano a livello molecolare e sono in grado di autoriprodursi. Alla vigilia dell'anno 30.000, Rubi-Ka è monopolizzato da una enorme corporazione, Omni-Tek, che estrae il Notum dalle miniere del pianeta e lo esporta in tutta la galassia.

La maggior parte degli abitanti di Rubi-Ka (esseri umani geneticamente modificati per sopravvivere al clima ostile del pianeta) vive e lavora sotto la rigida gerarchia di Omni-Tek, ma una non piccola percentuale ha scelto di vivere lontano dalle soffocanti megalopoli, ribellandosi al regime instaurato da Omni-Tek e formando dei clan indipendenti. Oltre a queste due fazioni in perenne contrasto, alcuni abitanti del pianeta si professano neutrali, anche se finiranno prima o poi per schierarsi da una parte o dall'altra.
3 Commenti alla Notizia Dude.it/ Mondi Persistenti Online in agguato
Ordina
  • Manca ancora molto, prima che un sistema del genere possa veramente definirsi "gioco di ruolo". Il gioco di ruolo e' fatto principalmente da "persone" che interagiscono tra di loro immedesimandosi nei personaggi e prendendo decisioni che siano coerenti al contesto dei personaggi.
    Se un giocatore di Ultima si mette a parlare con un altro giocatore di Ultima di quando era bello l'episodio di "Streghe" fatto sulla Rai mercoledi', non stanno facendo gioco di ruolo!

    Similmente, la stragrande maggioranza della gente, usa questi mondi virtuali, senza "immedesimarsi": in sostanza si ottiene che il potenziale viene sprecato perche' la gente pensa di essere in Quake 3 e ammazza ogni cosa che vede. Questo NON e' giocare di ruolo!

    Credo che ci sia una grande confusione su cosa sia veramente il "gioco di ruolo" e cosa non lo e'. Oramai e' un termine che si appiccica ad ogni tipo di gioco nel quale ho un personaggio con dei livelli di potere che salgono... Il _vero_ gioco di ruolo e' sopratutto "interpretazione" del personaggio.

    Lord Auberon
    non+autenticato
  • Hai proprio ragione, questo vil mondo non ci merita.

    Zork

    - Scritto da: lord auberon
    > Manca ancora molto, prima che un sistema del
    > genere possa veramente definirsi "gioco di
    > ruolo". Il gioco di ruolo e' fatto
    > principalmente da "persone" che
    > interagiscono tra di loro immedesimandosi
    > nei personaggi e prendendo decisioni che
    > siano coerenti al contesto dei personaggi.
    > Se un giocatore di Ultima si mette a parlare
    > con un altro giocatore di Ultima di quando
    > era bello l'episodio di "Streghe" fatto
    > sulla Rai mercoledi', non stanno facendo
    > gioco di ruolo!
    >
    > Similmente, la stragrande maggioranza della
    > gente, usa questi mondi virtuali, senza
    > "immedesimarsi": in sostanza si ottiene che
    > il potenziale viene sprecato perche' la
    > gente pensa di essere in Quake 3 e ammazza
    > ogni cosa che vede. Questo NON e' giocare di
    > ruolo!
    >
    > Credo che ci sia una grande confusione su
    > cosa sia veramente il "gioco di ruolo" e
    > cosa non lo e'. Oramai e' un termine che si
    > appiccica ad ogni tipo di gioco nel quale ho
    > un personaggio con dei livelli di potere che
    > salgono... Il _vero_ gioco di ruolo e'
    > sopratutto "interpretazione" del
    > personaggio.
    >
    > Lord Auberon
    non+autenticato


  • - Scritto da: lord auberon
    > Manca ancora molto, prima che un sistema del
    > genere possa veramente definirsi "gioco di
    > ruolo".

    Yessss!


    > Il gioco di ruolo e' fatto
    > principalmente da "persone" che
    > interagiscono tra di loro immedesimandosi
    > nei personaggi e prendendo decisioni che
    > siano coerenti al contesto dei personaggi.

    Vero


    > Credo che ci sia una grande confusione su
    > cosa sia veramente il "gioco di ruolo" e
    > cosa non lo e'. Oramai e' un termine che si
    > appiccica ad ogni tipo di gioco nel quale ho
    > un personaggio con dei livelli di potere che
    > salgono... Il _vero_ gioco di ruolo e'
    > sopratutto "interpretazione" del
    > personaggio.


    CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP
       CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP


    Parole sante!
    non+autenticato