Quando l'email è pubblicata su web

Cosa succede quando il proprio indirizzo email finisce per errore su un sito ad alto traffico? Lo racconta una lettrice che si chiede se esistano norme di tutela se il buon senso non basta

Roma - Spett.le Redazione, sono venuta casualmente a sapere che da qualche tempo la mia casella di posta è diventata di pubblico dominio. Con mio crescente stupore continuo a ricevere e-mail indesiderate riguardanti uccelli, parchi naturali, mulini ad acqua a Benevento, ecc... argomenti molto distanti dai miei interessi ordinari.

Insospettita, effettuo ricerche per capire la fonte di tanto spam su argomenti così circoscritti e localizzati e scopro che sulla pagina http://www.lipu.it/li_campania.htm del sito web della LIPU (Lega Italiana per la Protezione degli Uccelli) è pubblicato illegalmente il mio indirizzo di posta elettronica ****@****.it (evidentemente per un errore tecnico).

Ovviamente non ho mai dato il consenso alla pubblicazione del mio indirizzo, anche perchè non ho nulla a che fare con l'associazione in questione, in più sono veneta e la mia e-mail è pubblicata sotto l'area locale della Campania associata ad un delegato per l'area stessa di nome Marcello Stefanucci ?!?!??
Da giorni chiedo l'immediata rimozione scrivendo agli indirizzi reperibili nell'area "CHI SIAMO - STAFF" del sito www.lipu.it ma non ricevo risposte. Sarò destinata ad avere la casella di posta perennemente intasata di iniziative ambientaliste?

Mi chiedo se la questione sia in qualche modo regolamentabile dato che c'è il rischio, anche solo per banali errori umani, che dati personali di utenti inconsapevoli vengano pubblicati su siti internet molto noti e visitati come quello in questione.

Ringrazio per la cortese attenzione sperando possiate in qualche modo aiutarmi.

Cordiali saluti,

Georgia B.

Gentile Georgia
abbiamo segnalato la questione a LIPU che siamo certi interverrà rapidamente per togliere il tuo indirizzo da quell'elenco, frutto evidentemente di un errore fatto in buona fede.

Più in generale a difesa del proprio indirizzo email si può richiamare la legge sulla privacy. Il Garante ha in più occasioni incluso tale indirizzo tra i dati personali che, come tali, possono essere trattati solo con il consenso dell'interessato.
Va detto, comunque, che la pubblicazione illegale di indirizzi email su web è un evento davvero raro, con buona pace degli spammer.
A presto! Adele Chiodi
TAG: italia
29 Commenti alla Notizia Quando l'email è pubblicata su web
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)