Interpol: i wanted pubblicati sulla rete

Tra questi bin Laden e qualche decina di altri criminali. Ma la speranza è che sulla rete arrivi l'intera lista dei numerossimi casi di cui si occupa la polizia internazionale

Lione - Il sito di Interpol ha aperto nelle scorse ore una nuova "rubrica", quella dei "most wanted", i più ricercati. La lista dei ricercati, comprensiva di dati e fotografie, è ora accessibile via internet. La speranza delle autorità è di riuscire a individuare alcuni individui considerati tra i criminali più pericolosi del mondo.

L'Interpol ha spiegato che le fotografie riguardano per ora solo una piccola parte dei casi di cui la polizia internazionale si sta occupando. "Questa, spiega una nota della polizia, è una iniziativa di grande interesse che mira ad assicurare alla giustizia alcuni pericolosi criminali internazionali. Chiunque riconosca uno dei ricercati dovrebbe contattare la polizia locale. Non si deve mai in nessuna circostanza avvicinare il sospetto di propria iniziativa".

Per il momento sono poco più di una ventina i casi pubblicati sul sito ma l'organizzazione ritiene che presto se ne aggiungeranno molti di più, quando i 178 paesi che concorrono alla Interpol inizieranno ad optare per questa possibilità.
Sul sito, cliccando sulla fotografia di un latitante come Osama bin Laden, sospettato di vari atti di terrorismo internazionale, si ottiene una scheda descrittiva con i capi di imputazione e alcune indicazioni sul comportamento da tenere in caso di "incontro".
TAG: mondo