Alfonso Maruccia

Apple guadagna mercato nel casual gaming

Le statistiche dicono che Cupertino ha conquistato un po' del mercato videoludico in mobilità. A scapito della PSP di Sony. Anche ARM prova a entrare nella partita

Roma - Pur rappresentando un mercato di nicchia rispetto agli enormi investimenti e i guadagni miliardari delle macchine videoludiche tradizionali (PC e console), il casual gaming in mobilità guadagna terreno e addirittura riesce, nel caso delle console portatili, a superare protagonisti storici del settore. Al centro della scena, neanche a dirlo, c'è iPhone di Apple.

Stando ai dati pubblicati dalla società di ricerca Flurry, infatti, su tutti i ricavi fatti registrare nel 2009 dall'industria videoludica la fetta di iPhone ha pesato per il 5 per cento, un aumento di cinque volte rispetto all'anno precedente. "Controllare il 5% dei ricavi di un'industria da 10 miliardi di dollari in appena un anno è mezzo è significativo" ha detto il vicepresidente marketing di Flurry, Peter Farango. "Dal punto di vista del market share - ha continuato Farango - i giochi per console hanno perso terreno in favore delle piattaforme portatili e dell'iPhone".

iPhone, a conti fatti, rappresenta ancora un esemplare unico nel suo genere, che sfugge alle tradizionali categorie di mercato (videoludicamente parlando): il melafonino non è dotato di controller e quindi mal si presta all'esperienza giocosa propriamente detta, anche se i publisher pregustano profitti e assicurano di voler aumentare il loro supporto per la piattaforma Apple - iPad incluso. Il controllo del 5 per cento del videoludo tradizionale, infine, acquista una rilevanza ancor più significativa se si prende in esame solo il mobile gaming, dove il market share raggiunto da iPhone nel 2009 (19 per cento) supera abbondantemente quello della PSP di Sony (11 per cento).
D'altronde è altrettanto evidente come le potenzialità videoludiche degli smartphone avanzati (e relativa componentistica base) facciano gola a un numero sempre crescente di soggetti tradizionalmente impegnati nel settore cellulari. Anche ARM starebbe pensando di adattare la propria GPU "Mali" a una console portatile, una prospettiva di espansione permessa dalle performance messe in mostra dall'unità elaborativa e che la società definisce in funzione della scalabilità commerciale "attraverso spazi multipli e diversi simultaneamente".

Il matrimonio tra gaming portatile, "giochini" casual e nuove piattaforme di computing in mobilità si prospetta felice, non fosse per qualche potenziale grosso problema come quello della massiccia causa legale scatenata da MicroUnity Systems Engineering. La società californiana dice di essere impegnata (dal 1988 in poi) a "estendere i microprocessori oltre il ruolo storico di dispositivi di calcoli e di controllo, per trasformarli negli engine principali del media-processing nelle televisioni, nei set-top box, sui computer mobile, i cellulari e gli altri dispositivi per le comunicazioni digitali".

Apple è solo l'ultima arrivata, come parte chiamata in causa dall'iniziativa legale di MicroUnity per supposta infrazione di (14) brevetti registrati USPTO, in una lista che comprende 22 società di primaria importanza inclusi Acer, Google, HTC, LG, Motorola, Nokia, Palm, Qualcomm, Samsung e altri. Cause precedenti intentate contro Intel, Dell, Sony e AMD, riferisce MicroUnity, si sono già risolte con accordi extra-giudiziari anni fa.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaUn gioco, tre schermiMicrosoft promette meraviglie: lo stesso videogame gira alla medesima maniera su telefonino, PC e console. Intanto Palm è pronta a dimostrare la facilità di conversione da iPhone OS a webOS
43 Commenti alla Notizia Apple guadagna mercato nel casual gaming
Ordina
  • A mio avviso chi compra console portatili è ovvio che le compra per giocare, chi compra ipad o iphone al massimo li compra ANCHE per giocare, o meglio, mi sembra più che altro che "visto che c'è il giochino, allora lo uso", quindi io non confonderei i due mercati.

    E' vero anche che se uno compra un iqualcosa e la sua esperienza di gioco è soddisfacente potrebbe levare mercato alle console, questo è possibile, credo anche che il mercato console sia più avanti i termini di hardware ed esperienza di gioco, non c'è paragone con telefoni o tablet, certo che se per casul gamer si intendono quelli che durante un viaggio i treno/corriera devono per forza usare le manine per far qualcosa, bhè allora anche il cavallo dei pantaloni ruba mercato alle console!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > A mio avviso chi compra console portatili è ovvio
    > che le compra per giocare, chi compra ipad o
    > iphone al massimo li compra ANCHE per giocare, o
    > meglio, mi sembra più che altro che "visto che
    > c'è il giochino, allora lo uso", quindi io non
    > confonderei i due
    > mercati.
    >


    Trattandosi di un articolo che tocca il "casual gaming".........
    non+autenticato
  • - Scritto da: ma va la
    > - Scritto da: Lemon
    > > A mio avviso chi compra console portatili è
    > ovvio
    > > che le compra per giocare, chi compra ipad o
    > > iphone al massimo li compra ANCHE per giocare, o
    > > meglio, mi sembra più che altro che "visto che
    > > c'è il giochino, allora lo uso", quindi io non
    > > confonderei i due
    > > mercati.
    > >
    >
    >
    > Trattandosi di un articolo che tocca il "casual
    > gaming".........

    quello che dicevo, il fatto è che l'articolo confronta (o meglio, riporta dati..) il mercato dei casual con l'iphone con i casual con la console... secondo me sono due cose diverse. Uno con una console, tipo psp, l'ha comprata per giocarci, sarà pure un casual gamer ma aveva uno scopo preciso, uno che ha comprato un iphone l'ha fatto principalmente per telefonarci, non so se mi spiego.
    Se nei casul gamer ci mettiamo tutto il calderone di quelli che smanettano con le mani per svagarsi... ecco, mi pare un pò generico, tutto qua.

    Alla fine credo che il fulcro del discorso sia un altro: conviene oggi produrre un gioco per iphone? la risposta è sicuramente si se sono una software house, ma non tanto perchè iphone o ipad sono da considerare console, ma perchè lo hanno in tanti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > - Scritto da: ma va la
    > > - Scritto da: Lemon
    > > > A mio avviso chi compra console portatili è
    > > ovvio
    > > > che le compra per giocare, chi compra ipad o
    > > > iphone al massimo li compra ANCHE per
    > giocare,
    > o
    > > > meglio, mi sembra più che altro che "visto che
    > > > c'è il giochino, allora lo uso", quindi io non
    > > > confonderei i due
    > > > mercati.
    > > >
    > >
    > >
    > > Trattandosi di un articolo che tocca il "casual
    > > gaming".........
    >
    > quello che dicevo, il fatto è che l'articolo
    > confronta (o meglio, riporta dati..) il mercato
    > dei casual con l'iphone con i casual con la
    > console... secondo me sono due cose diverse. Uno
    > con una console, tipo psp, l'ha comprata per
    > giocarci, sarà pure un casual gamer ma aveva uno
    > scopo preciso, uno che ha comprato un iphone l'ha
    > fatto principalmente per telefonarci, non so se
    > mi
    > spiego.
    > Se nei casul gamer ci mettiamo tutto il calderone
    > di quelli che smanettano con le mani per
    > svagarsi... ecco, mi pare un pò generico, tutto
    > qua.
    >
    > Alla fine credo che il fulcro del discorso sia un
    > altro: conviene oggi produrre un gioco per
    > iphone? la risposta è sicuramente si se sono una
    > software house, ma non tanto perchè iphone o ipad
    > sono da considerare console, ma perchè lo hanno
    > in
    > tanti.

    guarda che a prescindere per cosa sviluppi (console, iphone, lavagnetta a gessi), sviluppi solo se hai buone probabilità di guadagnarci.
    non+autenticato
  • Che Nintendo venga messo sotto dall' iphone/ipod non ci vedo nulla di strano; nell' App Store trovi a 79c giochi molto più interessanti di quelli che trovi sul DSiWare a 5€.
    I giochi su Dsiware sono pochissimi e visto che mi regalavano 1000 punti (controvalore di 10€) ho provato a scaricare due tra i giochi che in varie recensioni ho visto al top delle classifiche del DsiWare: Pop Plus solo e Dragon Quest Wars, del costo di 500 punti (5€) ciascuno appunto.
    Li ho provati, non so brutti, ma sono dei giochini del livello che su appstore trovi gratis o a meno di un euro.
    Così davvero non c' è lotta, insomma, finora Nintendo ha cannato in pieno il Dsi Shop e non vedo miglioramenti all' orizzonte Triste


    P.S.: il dsi me lo ha regalto mia moglie, di mio non lo avrei mai acquistato, dato che ho già il DS
  • Ma sull'ipad ci girerà crysis? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: bimbominchi a scaricone

    > Ma sull'ipad ci girerà crysis? A bocca aperta

    Proprio roba da casual gamer!
    FDG
    10897
  • - Scritto da: bimbominchi a scaricone
    > Ma sull'ipad ci girerà crysis? A bocca aperta

    Vale anche se tramite OnLive? http://www.cultofmac.com/onlive-thin-gaming-client...
    Teo_
    2640
  • È un modo carino per dire "non so che differenza passa tra un videogioco e un trenino".
    Shiba
    3864
  • no sono quelli che sono interessati a divertirsi senza stare a farsi le pugnette sugli fps della scheda video nuova che costa quanto un netbook di fascia medioalta...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 marzo 2010 00.40
    -----------------------------------------------------------
    bibop
    3451
  • Non sempre quelli sono gamer seri (lo so, sembra un'antitesi), molto spesso sono 15enni brufolosi che non hanno voglia di studiare e ricevono troppi soldi dai genitori.
    Un gamer serio d'altro canto potrebbe perdere giorni a parlarti dell'evoluzione dell'analogico nei joystick fin dalla sua prima implementazione.Sorride
    Shiba
    3864
  • ci sono i brufolosi e ci sono gli entusiasti... altrimenti la generalizzazione trasforma la passione per qualcosa in una accezione esclusivamente negativa... quelli che stai descrivendo cmq sono geek nn sono gamer... poi ci sono i gamer geek e i geek brufolosi gamer e i gamer brufolosi e i geek brufolosi...
    bibop
    3451
  • Ahahah, sarà allora che prendo le cose troppo seriamente, comunque ho ben chiaro in mente come catalogare chi mi parla di giochi pensando ad Assassin's Creed e chi pensando a Frogger. L'esperienza è imprescindibile per poter pretendere di dire cosa è meglio e cosa noSorride
    Shiba
    3864
  • che uno aveva 13 anni nel 1981 e l'altro ne aveva 12 nel 2007?
    bibop
    3451
  • ? non ho capito il soggetto del tuo discorso.
    Shiba
    3864
  • - Scritto da: Shiba

    > Un gamer serio d'altro canto potrebbe perdere
    > giorni a parlarti dell'evoluzione dell'analogico
    > nei joystick fin dalla sua prima implementazione.
    >Sorride

    Gioco coi computer da trent'anni, ma non ho mai tenuto in mano un joypad. Sono un caso strano?
    Joystick per C64 coi microswitch aggiustati con il fil di ferro FTWCon la lingua fuori
    Funz
    12979
  • Minimamente. Ma la tua esperienza ti suggerisce che l'i* come gioco è una vaccata, o sbaglio?
    Shiba
    3864
  • - Scritto da: Shiba
    > Minimamente. Ma la tua esperienza ti suggerisce
    > che l'i* come gioco è una vaccata, o
    > sbaglio?

    bello, mi piace... i*, ip* ip*d
    Per giocare direi che si, un aggeggio con solo uno schermo touch è limitato a solo alcuni tipi di giochi che richiedono un'interazione limitata.
    Poi magari vengo smentitoSorride
    Funz
    12979
  • parli di nome e cognome?A bocca aperta
    non+autenticato
  • l'iPhone è solo l'inizio: il vero bagno di sangue per Sony e Nintendo sarà l'iPad, che cannibalizzerà anche una parte significativa del mercato delle consolle tradizionali.

    Non c'è da stupirsi se il titolo Apple vola in Borsa.
    non+autenticato
  • non penso che ipad possa competere con ps3

    a parte i titoli che mancano, ma ipad non ha nemmeno la millesima parte della potenza cpu della ps3
    non+autenticato
  • come è stato ampiamente dimostrato da wii, la potenza di calcolo non c'entra un bel nulla con il successo commerciale.

    un argomento ben più sensibile sono i prezzi drasticamente più bassi (o addirittura la gratuità!) dei giochi
    non+autenticato
  • mi ma che giochi vuoi fare con uno schermo touch? scopri le differenze , poker a forse puzzle booble
    non+autenticato
  • Con gli accelerometri, si potrebbe fare questo:

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • ok adesso metti un link a un gioco vero

    o se no fammi capire, queste sarebbero i killer games di ipad?
    non+autenticato
  • - Scritto da: JJletho
    > ok adesso metti un link a un gioco vero

    http://www.macitynet.it/macity/aA42493/plants_vs_z...

    In meno di 10 giorni dal lancio ha venduto oltre 300mila copie incassando più di 1 milione di dollari. Ti basta?

    http://www.macitynet.it/macity/aA38504/enigmo_la_p...

    1.5 MILIONI di dollari, Ti basta?

    Vuoi un po d'azione? Questo con l'accelerometro è divertentissimo:


    > o se no fammi capire, queste sarebbero i killer
    > games di
    > ipad?

    Ma lo hai letto l'articolo oppure vieni qui a trollare a basta?

    Pur rappresentando un mercato di nicchia rispetto agli enormi investimenti e i guadagni miliardari delle macchine videoludiche tradizionali (PC e console), il casual gaming in mobilità guadagna terreno e addirittura riesce, nel caso delle console portatili, a superare protagonisti storici del settore. Al centro della scena, neanche a dirlo, c'è iPhone di Apple.

    A te magari piace Assassin Creed II (che su iPhone esiste), ma io trovo più piacevole e divertente ri-giocare a Monkey Island, Dragon's Lair, Monopoly e se poi realizzano un Risiko multiplayer via web sarebbe proprio una gran figata.

    Ci sono una marea di giochi che puoi fare con il touch su uno schermo grande, gli sparatutto non sono tra questi e francamente se la Wii ha insegnato qualcosa e che gli FPS e i poligoni non sono tutto nella vita.

    Fan LinuxFan Apple
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 marzo 2010 23.11
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: JJletho

    > ok adesso metti un link a un gioco vero

    Certo che stabilire un criterio meramente soggettivo per valutare l'appetibilità dei giochi è sicuramente il metodo migliore per discutere del potenziale successo di una piattaforma di gioco.
    FDG
    10897
  • non credo che venderanno l'ipad per i giochi.. questo è il concetto
    non+autenticato
  • - Scritto da: JJletho
    > non credo che venderanno l'ipad per i giochi..
    > questo è il
    > concetto

    Che però non è chiaro. Che significa?
    ruppolo
    33147
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)