Mauro Vecchio

Fastweb, Scaglia dice addio

Dal carcere romano, l'ex-AD dell'operatore controllato da Swisscom ha rassegnato le sue dimissioni dal CdA. Facendo salire il titolo in borsa. Una mossa anche per evitare il commissariamento

Roma - L'hanno annunciato i suoi legali, dopo una decisione presa all'interno del carcere di Regina Coeli a Roma. Silvio Scaglia, ex-amministratore delegato di Fastweb, ha rassegnato le sue irrevocabili dimissioni dal consiglio d'amministrazione dell'operatore milanese controllato da Swisscom.

Per gli avvocati di Scaglia si tratta di un gesto che dimostrerebbe la volontà dell'ex-AD di evitare ogni tipo di danno - diretto o indiretto - alla società, in particolare causato dalla vicenda giudiziaria che l'ha visto protagonista verso la fine del mese scorso. Quando l'inchiesta Broker portava all'emissione di 56 ordinanze di custodia con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di capitali illeciti.

Le dimissioni di Scaglia sono state accettate da Carsten Schloter, presidente del CdA di Fastweb, dopo che l'ex-AD ha augurato a tutti i dipendenti dell'operatore "un sereno e positivo sviluppo delle attività". Una mossa che Fastweb cercherà di sfruttare per evitare il commissariamento, richiesto dalla procura di Roma anche nei confronti di Telecom Sparkle.
Commissariamento di cui si discuterà davanti al gip Aldo Morgigni il prossimo 7 di aprile, con l'operatore milanese che ha già proposto un alternativa: pagare una cauzione e mettere sotto il vaglio di un commissario la divisione relativa alle vendite all'ingrosso. Fastweb, subito dopo l'annuncio di Scaglia, è cresciuta a Piazza Affari, guadagnando lo 0,77 per cento e finendo a quota 14,33 euro.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàGuardie e ladri si inseguono onlineUn seminario dell'Università di Bologna fa il punto sulle nuove forme di criminalità online e sulle azioni di contrasto di inquirenti e magistrati. Che sono complicate dalla natura stessa degli illeciti
  • AttualitàDel futuro della Rete o dell'accesso universaleFastweb, AGCOM, Barbareschi e altri: nel corso di un convegno romano, il punto su ciò che potrebbe attendere il Belpaese connesso. Tra fosche tinte, progetti europei e sortite ironiche sui contenuti condivisi
20 Commenti alla Notizia Fastweb, Scaglia dice addio
Ordina
  • Meglio tardi che mai, intanto i pasticci li han fatti
    non+autenticato
  • io sono cliente fastweb da poco perchè vivo in un paesino in cui non arriva un tubo prima di anni e anni rispetto alle città italiane che gia rispetto al mondo sono indietro di anni ... detto questo mi pare normale che una persona indagata per truffe ecc si dimetta dalle sue cariche succede cosi in tutto il mondo tranne che da noi dove tutto è normale anche il falso in bilancio, l'essere deputati se già più volte condannati in vari gradi di giudizio di cosa ci stiamo lamentando. Fastweb offre un servizio che è stupendo e funziona benissimo ha un callcenter che risolve i problemi in max 2 ore.... questo è quello che conta poi se il suo vecchio amministratore ha rubato andrà in galera che ce ne viene a noi ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: gabryx
    > io sono cliente fastweb da poco Fastweb offre un servizio che è
    > stupendo e funziona benissimo ha un callcenter

    Ne riparliamo tra 6 mesi o un anno poi mi dici se e' cosi' stupendo.
    non+autenticato
  • Un Ad che ha fregato (si dice)un sacco di soldi e che al momento dell'incriminazione era all'estero e nonostante ciò prima si costituisce e poi si dimette dall'incarico è comunque meglio di tutti quelli che nonostante frodi,intercettazzioni,conti all'estero e mani nel sacco non si staccano dalla poltrona nemmeno a calci.
    Mi chiedo se il comportamento di Scaglia sia influenzato dalle sue origini svizzere o da altro.
    Fra i"colpevoli" è da me il più stimato,vedremo se ora pagherà un conto più salato rispetto ad altri trafficoni.
    Io non sono dipendente Fastweb ne cittadino svizzero,giusto per evitare eventuali puntini sulle i.
    non+autenticato
  • Infatti. Il "mare di prove" contro Scaglia non lo vedo (forse altri, ma non lui).
    Inoltre mi sembra che sia stato fin troppo collaborativo, rispetto ai soliti.

    La sensazione che hanno molti è che i Giudici stiano "sparando sul pesce grosso" nella speranza di tirare fuori qualcosa di più grosso di una truffa che coinvolge il solito sottobosco di avvocatelli, politici trombati e faccendieri di secondo piano che operano nelle pieghe di business enormi e complessi. Il problema è che stanno giocando con società quotate in borsa in un settore di cui non capsicono un tubo, mettendo dentro gente con accuse per il momento poco solide.
    non+autenticato
  • Mi chiedo cosa succederà se alla fine si scoprirà che Scaglia è estraneo ai fatti e i giudici si sono sbagliati. Lo Stato pagherà risarcimenti miliardari? Qualcuno verrà messo a fare l'impiegato postale?
    non+autenticato
  • > Mi chiedo cosa succederà se alla fine si scoprirà
    > che Scaglia è estraneo ai fatti e i giudici si
    > sono sbagliati.

    Preoccupati di più di tutti i soldi che si è fregato se hanno ragione...
    Cosa molto più probabile!
    non+autenticato
  • Scaglia è uno degli uomini più ricchi del mondo. Si è costituito senza problemi e collabora con i giudici. Per il momento le accuse contro di lui sono deboli. Sta dentro solo perché uno dei faccendieri lo accusa per alleggerire la sua posizione. Un "pentito" un po' interessato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alan Turing
    > Mi chiedo cosa succederà se alla fine si scoprirà
    > che Scaglia è estraneo ai fatti e i giudici si
    > sono sbagliati. Lo Stato pagherà risarcimenti
    > miliardari? Qualcuno verrà messo a fare
    > l'impiegato
    > postale?

    Certo, la presunzione di innocenza fino all'n-esimo grado di giudizio, e bla bla bla...
    Comunque non credo che succederà, ci sono un mare di prove, e poi come diceva un noto ma*ioso oggi seduto in Parlamento: "a pensar male si fa peccato, ma raramente si sbaglia"
    Funz
    13000
  • un mare di prove non sono sempre sufficenti se si hanno anche dei super avvocati, basta guardare chi ci governa...
    non+autenticato
  • Quali sono le prove contro Scaglia? Per il momento di concreto c'è solo l'accusa di uno dei faccendieri (licenziato da FW) che cerca di alleggerire la sua posizione tirando dentro qualche pesce più grosso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alan Turing
    > Quali sono le prove contro Scaglia? Per il
    > momento di concreto c'è solo l'accusa di uno dei
    > faccendieri (licenziato da FW) che cerca di
    > alleggerire la sua posizione tirando dentro
    > qualche pesce più
    > grosso.

    Giudicherà chi ha accesso a tutte le intercettazioni e alle tracce dei flussi di soldi.
    finchè il governo non ne vieterà l'uso, s'intende...
    Funz
    13000
  • un sollievo per i clienti Fastweb come me.
    Il commissariamento sarebbe stato la fine della società.
    non+autenticato
  • Se non sei su fibra ottica, ti conviene comunque passare ad altro operatore.
    non+autenticato
  • Difficile commissariare una società privata, in attivo e che ha cambiato quasi tutto il CdA rispetto al periodo incriminato...

    Ad ogni modo "commissariamento" non significa chiudere le linee, eh.
    Vuol dire che c'è un commissario a controllare / decidere / valutare.
    Per noi clienti non cambia nulla di nulla.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)