Claudio Tamburrino

Google-AdMob, FTC vuole la separazione

Sarebbe in procinto di chiedere al Governo di intervenire sull'acquisizione per questioni antitrust. Ma la piattaforma di advertising mobile di Apple potrebbe sbloccare la situazione

Roma - Secondo numerose indiscrezioni sembrerebbe che la FTC, dopo aver visionato gli atti e ricevuto dichiarazioni giurate della parti, stia pensando di chiedere al Governo statunitense di intervenire sull'accordo da 750 milioni di dollari stretto tra Google e AdMob per ragioni di antitrust.

Fin dall'inizio si erano addensate ombre all'orizzonte dell'acquisto di Mountain View, che punta ad unire il più grande ricettore di advertising in Rete con un'azienda specializzata nell'advertising mobile.

Tuttavia potrebbe ora essere un'azienda in alcuni settori direttamente concorrente con Google, Apple, ad addolcire le maggiori critiche sollevate dall'accordo: dopo il recente ingresso nell'ad mobile con l'acquisto di Quattro Wireless, Cupertino sarebbe pronta ad annunciare un suo servizio di ad mobile ("iAd" secondo alcuni) che potrebbe cambiare l'equilibrio del mercato e far pendere la bilancia della giustizia a favore dell'accordo di Mountain View. Google dovrebbe in effetti dimostrare che l'esordio della piattaforma di advertising destinata al settore mobile di Apple, rappresenti la riprova della competizione del mercato.
Le indiscrezioni suggeriscono inoltre che la Commissione avrebbe anche già costituito un team legale "per prepararsi per un eventuale tentativo di blocco dell'accordo", in attesa insomma che una decisione definitiva venga presa.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessGoogle, FTC dentro il mobileProblemi antitrust sembrano minacciare la conclusione dell'acquisizione di AdMob: la commissione federale chiede lumi
  • BusinessApple si fa in QuattroUfficializzata l'acquisizione di Quattro Wireless, azienda statunitense legata al settore dell'advertising mobile. Così la Mela risponde alla presa di AdMob da parte di Google