Alessandro Del Rosso

Intel rimpiazzerà Nehalem a fine anno

Entro il 2011 Intel è pronta ad avviare la produzione in volumi dei sui processori di nuova generazione, basati sull'architettura Sandy Bridge. Integreranno un core grafico sullo stesso die della CPU

Roma - Nel corso dell'Intel Developer Forum (IDF) di Pechino, in programma dal 13 al 14 aprile, Intel ha rivelato qualche dettaglio in più sulla roadmap della sua microarchitettura di prossima generazione, chiamata in codice Sandy Bridge.

I nuovi chip saranno indirizzati ai PC desktop e ai notebook, e la loro produzione in volumi dovrebbe iniziare entro la fine di quest'anno: ciò significa che i primi PC basati su Sandy Bridge potrebbero arrivare nei negozi già per Natale o all'inizio del 2011.

Sandy Bridge si baserà su una evoluzione dell'attuale architettura Nehalem, ed utilizzerà la tecnologia di processo High-K metal gate a 32 nanometri di seconda generazione. Il nuovo processore includerà 4 o più core general purpose, un controller di memoria, due livelli di cache e un core grafico di sesta generazione. A differenza dei processori Westmere, in Sandy Bridge il core grafico sarà integrato nello stesso silicio (die) del processore anziché sul package: questo stesso design verrà impiegato anche da AMD in Fusion.
I processori Sandy Bridge saranno i primi ad implementare le istruzioni Advanced Vector Extension (AVX), un'estensione delle attuali istruzioni SSE concepita per accelerare i calcoli intensivi in virgola mobile utilizzati in ambiti quali l'elaborazione di video, audio e immagini, la modellazione 3D, il calcolo ingegneristico, le simulazioni scientifiche e l'analisi finanziaria. Le istruzioni AVX saranno affiancate dalle AES New Instructions (AES-NI), capaci di accelerare le operazioni relative alla cifratura dei dati.

Una buona sintesi di tutte le informazioni ufficiali e le indiscrezioni relative a Sandy Bridge è fornita in questo articolo di Wikipedia.

Stando all'attuale roadmap di Intel, Sandy Bridge sarà rimpiazzata verso la fine del 2011 da Ivy Bridge, la prima microarchitettura di Intel basata su una tecnologia a 22nm.

Alessandro Del Rosso
6 Commenti alla Notizia Intel rimpiazzerà Nehalem a fine anno
Ordina