Ultimo miglio, nuovi passettini

L'Autorità ha selezionato 549 punti dove gli operatori concorrenti di Telecom Italia potranno gestire il proprio ultimo miglio ed offrirlo a famiglie e aziende. Un commissario dell'Autorità parla di passi da gigante

Ultimo miglio, nuovi passettiniNapoli - Sono 549 i siti che potranno essere utilizzati dagli operatori concorrenti di Telecom Italia per fornire alle famiglie e alle imprese le proprie offerte di accesso disaggregato alla rete locale, cioè ai propri servizi veicolati attraverso il cosiddetto "ultimo miglio".

Si tratta di un passo avanti perché avvicina i tempi in cui le offerte di alcuni operatori, tra l'altro già rese pubbliche, potranno effettivamente essere attivate almeno per una prima "tranche di utenti". Forse per questo il commissario dell'Autorità, Monaci, ha ottimisticamente definito la decisione "un passo da gigante".

Le locazioni sono state "approvate" dall'Autorità per le TLC che ha quindi chiesto a Telecom Italia di iniziare subito l'aggiornamento delle apparecchiature che consentiranno agli altri carrier di offrire i propri servizi all'utenza finale.
Sul piano "tecnico", da subito potrebbero essere attivati 478 dei siti scelti perché dispongono tutti dei requisiti necessari ad ospitare le apparecchiature degli operatori. 51 siti, invece, sono stati giudicati al momento non idonei mentre altri 20 non possono soddisfare tutte le richieste giunte dagli altri operatori e dunque dovranno essere assegnati almeno altrettanti spazi.

Va detto che la decisione dell'Autorità, che avvicina di qualche cosa il "miraggio" dell'ultimo miglio, arriva dopo settimane di roventi polemiche che hanno coinvolto la stessa Authority, Telecom Italia e gli altri operatori. In una nota, Telecom Italia pochi giorni fa dichiarava che "gli altri operatori non riescono a rispettare i tempi già fissati per l'unbundling del local loop" e che la loro richiesta di proroga "automaticamente" sposta i termini per gli aggiornamenti.

Al di là dei tempi dell'effettiva realizzazione della liberalizzazione dell'ultimo miglio, che oggi sembrano meno "diluiti", si continuano a preparare le aziende che, dopo le offerte di Wind e quelle di Infostrada, intendono lanciare "la propria versione" del "local loop".
14 Commenti alla Notizia Ultimo miglio, nuovi passettini
Ordina
  • Seguo ormai quetsa storia infinita da un anno a questa parte e mi sembra che oggi cmq legendo questa notizia non si sia giunti a niente di nuovo.
    Premetto che abito in provinica in una cita "molto appetitosa" dal punto di vista del traffico internet
    Spiegamtemi una cosa (sono un po ignorante anke perke mi sono r*****ito nel sentire tante campane..
    Con la liberalizzazione (fisica e non) potenzialmente le gli altri "grandi operatori" potranno offire ADSL e XDSL dove vorranno, oppure dovroò aspettare che mamma telecom si decida a mettere un router ADSL nella mia UNICA CENTRALE CHE STA NEL MIO PAESE???
    Leggevo sul sito DSL.COM che la massima distanza senzaq distorsione del segnale è di 5km dalla centrale + vicina, ma a questo punto mi sorge sposntanea una domanda: in quanti paesi c'e UN UNICA CENTRALE DOVE IL 99% DEGLI UTENTI STA A MENO DI 5 KM?
    E poi altro che altri operatori... io mi affidero sempre e solo a telecom (con tutto che la odio) perke ritengo ke sia l'unica ora di fornirti un accesso VELOCE (vedi infostrada con le limitazioni e tutte le altre campane...)

    Spero che qualcuno possa fare luce su questi miei dubbi..

    non+autenticato
  • Come ho già risposto prima, in una città "appetitosa" come come la chiami tu (ovvero una in cui adesso Telecom offre ADSL) ci sono sempre molte centrali, tutte a meno di 4 km dal cliente. Gli operatori interessati dovranno mettere un Dislam nella centrale e swichare il "cavo" del cliente dalla centrale telecom alla propria, tu a casa dovrai avere un modem adsl come quello che hai già solo che potrai tranquillamente farlo andare a 5-10Mb. Dove gli operatori vorranno fare questo dipende dalle scelte di geo-marketing, paradossalmente città grandicelle con poche centrali potrebbero essere più interessanti di città enormi piene zeppe di centrali.



    - Scritto da: Senza piu speranze
    > Seguo ormai quetsa storia infinita da un
    > anno a questa parte e mi sembra che oggi cmq
    > legendo questa notizia non si sia giunti a
    > niente di nuovo.
    > Premetto che abito in provinica in una cita
    > "molto appetitosa" dal punto di vista del
    > traffico internet
    > Spiegamtemi una cosa (sono un po ignorante
    > anke perke mi sono r*****ito nel sentire
    > tante campane..
    > Con la liberalizzazione (fisica e non)
    > potenzialmente le gli altri "grandi
    > operatori" potranno offire ADSL e XDSL dove
    > vorranno, oppure dovroò aspettare che mamma
    > telecom si decida a mettere un router ADSL
    > nella mia UNICA CENTRALE CHE STA NEL MIO
    > PAESE???
    > Leggevo sul sito DSL.COM che la massima
    > distanza senzaq distorsione del segnale è di
    > 5km dalla centrale + vicina, ma a questo
    > punto mi sorge sposntanea una domanda: in
    > quanti paesi c'e UN UNICA CENTRALE DOVE IL
    > 99% DEGLI UTENTI STA A MENO DI 5 KM?
    > E poi altro che altri operatori... io mi
    > affidero sempre e solo a telecom (con tutto
    > che la odio) perke ritengo ke sia l'unica
    > ora di fornirti un accesso VELOCE (vedi
    > infostrada con le limitazioni e tutte le
    > altre campane...)
    >
    > Spero che qualcuno possa fare luce su questi
    > miei dubbi..
    >
    non+autenticato
  • Si' ma do' stanno le citta' piene zeppe di centrali. Telecom continua a di' che bisogna aspetta'. E se guardi la pagina dell'adsl siamo veramente alla frutta.
    Scusa il poco tecnicismo.

    - Scritto da: Andrea Fronzi
    > Come ho già risposto prima, in una città
    > "appetitosa" come come la chiami tu (ovvero
    > una in cui adesso Telecom offre ADSL) ci
    > sono sempre molte centrali, tutte a meno di
    > 4 km dal cliente. Gli operatori interessati
    > dovranno mettere un Dislam nella centrale e
    > swichare il "cavo" del cliente dalla
    > centrale telecom alla propria, tu a casa
    > dovrai avere un modem adsl come quello che
    > hai già solo che potrai tranquillamente
    > farlo andare a 5-10Mb. Dove gli operatori
    > vorranno fare questo dipende dalle scelte di
    > geo-marketing, paradossalmente città
    > grandicelle con poche centrali potrebbero
    > essere più interessanti di città enormi
    > piene zeppe di centrali.
    >
    >
    >
    > - Scritto da: Senza piu speranze
    > > Seguo ormai quetsa storia infinita da un
    > > anno a questa parte e mi sembra che oggi
    > cmq
    > > legendo questa notizia non si sia giunti a
    > > niente di nuovo.
    > > Premetto che abito in provinica in una
    > cita
    > > "molto appetitosa" dal punto di vista del
    > > traffico internet
    > > Spiegamtemi una cosa (sono un po ignorante
    > > anke perke mi sono r*****ito nel sentire
    > > tante campane..
    > > Con la liberalizzazione (fisica e non)
    > > potenzialmente le gli altri "grandi
    > > operatori" potranno offire ADSL e XDSL
    > dove
    > > vorranno, oppure dovroò aspettare che
    > mamma
    > > telecom si decida a mettere un router ADSL
    > > nella mia UNICA CENTRALE CHE STA NEL MIO
    > > PAESE???
    > > Leggevo sul sito DSL.COM che la massima
    > > distanza senzaq distorsione del segnale è
    > di
    > > 5km dalla centrale + vicina, ma a questo
    > > punto mi sorge sposntanea una domanda: in
    > > quanti paesi c'e UN UNICA CENTRALE DOVE IL
    > > 99% DEGLI UTENTI STA A MENO DI 5 KM?
    > > E poi altro che altri operatori... io mi
    > > affidero sempre e solo a telecom (con
    > tutto
    > > che la odio) perke ritengo ke sia l'unica
    > > ora di fornirti un accesso VELOCE (vedi
    > > infostrada con le limitazioni e tutte le
    > > altre campane...)
    > >
    > > Spero che qualcuno possa fare luce su
    > questi
    > > miei dubbi..
    > >
    non+autenticato
  • Allora io non ho adsl e la mia citta non p coperta e mai lo sarà se continuaniamo di questo passo..
    Geo-marketing una mazza.... non volgiono vare godere a tutti di questa possibilità...
    Ripeto nella mia citta chiesto anke ad un tecnico telecom c'è una e una sola centrale e coprirebbero tutti e 30000 abitanti che ci sono
    Ci sono 10 aziende gia pronte a far un contratto senza contare uan 20 di utenti...
    Devo chiamare io la telecom per dirgli questo?




    - Scritto da: AB.
    > Si' ma do' stanno le citta' piene zeppe di
    > centrali. Telecom continua a di' che bisogna
    > aspetta'. E se guardi la pagina dell'adsl
    > siamo veramente alla frutta.
    > Scusa il poco tecnicismo.
    >
    > - Scritto da: Andrea Fronzi
    > > Come ho già risposto prima, in una città
    > > "appetitosa" come come la chiami tu
    > (ovvero
    > > una in cui adesso Telecom offre ADSL) ci
    > > sono sempre molte centrali, tutte a meno
    > di
    > > 4 km dal cliente. Gli operatori
    > interessati
    > > dovranno mettere un Dislam nella centrale
    > e
    > > swichare il "cavo" del cliente dalla
    > > centrale telecom alla propria, tu a casa
    > > dovrai avere un modem adsl come quello che
    > > hai già solo che potrai tranquillamente
    > > farlo andare a 5-10Mb. Dove gli operatori
    > > vorranno fare questo dipende dalle scelte
    > di
    > > geo-marketing, paradossalmente città
    > > grandicelle con poche centrali potrebbero
    > > essere più interessanti di città enormi
    > > piene zeppe di centrali.
    > >
    > >
    > >
    > > - Scritto da: Senza piu speranze
    > > > Seguo ormai quetsa storia infinita da
    > un
    > > > anno a questa parte e mi sembra che
    > oggi
    > > cmq
    > > > legendo questa notizia non si sia
    > giunti a
    > > > niente di nuovo.
    > > > Premetto che abito in provinica in una
    > > cita
    > > > "molto appetitosa" dal punto di vista
    > del
    > > > traffico internet
    > > > Spiegamtemi una cosa (sono un po
    > ignorante
    > > > anke perke mi sono r*****ito nel
    > sentire
    > > > tante campane..
    > > > Con la liberalizzazione (fisica e non)
    > > > potenzialmente le gli altri "grandi
    > > > operatori" potranno offire ADSL e XDSL
    > > dove
    > > > vorranno, oppure dovroò aspettare che
    > > mamma
    > > > telecom si decida a mettere un router
    > ADSL
    > > > nella mia UNICA CENTRALE CHE STA NEL
    > MIO
    > > > PAESE???
    > > > Leggevo sul sito DSL.COM che la massima
    > > > distanza senzaq distorsione del
    > segnale è
    > > di
    > > > 5km dalla centrale + vicina, ma a
    > questo
    > > > punto mi sorge sposntanea una domanda:
    > in
    > > > quanti paesi c'e UN UNICA CENTRALE
    > DOVE IL
    > > > 99% DEGLI UTENTI STA A MENO DI 5 KM?
    > > > E poi altro che altri operatori... io
    > mi
    > > > affidero sempre e solo a telecom (con
    > > tutto
    > > > che la odio) perke ritengo ke sia
    > l'unica
    > > > ora di fornirti un accesso VELOCE (vedi
    > > > infostrada con le limitazioni e tutte
    > le
    > > > altre campane...)
    > > >
    > > > Spero che qualcuno possa fare luce su
    > > questi
    > > > miei dubbi..
    > > >
    non+autenticato
  • Per quanto possa sembrare impopolare, ci vuole poco a vedere come si e' comportata Telecom e come invece si sono comportati gli altri operatori.
    Hanno spinto e rotto le scatole per accelerare sull'ultimo miglio e ora non hanno le strutture amministrative-tecniche eccetera per muoversi alla velocita' di Telecom.
    non+autenticato
  • FINALMENTE UNO CHE RAGIONA CON LA SUA TESTA.
    Sono d'accordo con te, e io degli altri operatori non mi fido dopo le esperienze con Infostrada (vedi libero) e Tiscali (rimborsi?????)
    RAGIONATE GENTE RAGIONATE

    - Scritto da: Io rimango con Telecom
    > Per quanto possa sembrare impopolare, ci
    > vuole poco a vedere come si e' comportata
    > Telecom e come invece si sono comportati gli
    > altri operatori.
    > Hanno spinto e rotto le scatole per
    > accelerare sull'ultimo miglio e ora non
    > hanno le strutture amministrative-tecniche
    > eccetera per muoversi alla velocita' di
    > Telecom.
    non+autenticato
  • > Per quanto possa sembrare impopolare, ci
    > vuole poco a vedere come si e' comportata
    > Telecom e come invece si sono comportati gli
    > altri operatori.

    si, ci vuole poco sul serio.

    > Hanno spinto e rotto le scatole per
    > accelerare sull'ultimo miglio e ora non
    > hanno le strutture amministrative-tecniche
    > eccetera per muoversi alla velocita' di
    > Telecom.

    ah si me la ricordo la velocita'.
    quando ho fatto il mio unico abbonamento con loro (pagato 240.000 all'epoca) la velocita' me la sono appunto "ricordata".
    e mi ricordo anche la loro struttura "tecnico-amministrativa".
    anche qui e' rimasto solo un ricordo perche' ci fosse stata una (dico una) volta che abbia risposto alle mie email.
    senza contare che all'epoca il contratto prevedeva il tacito rinnovo (molto comodo per loro, anche perche' era IMPOSSIBILE disdirlo perche' loro non "c'erano mai",.....c'erano solo quando c'era da prendere soldi).
    riassunto: il peggior collegamento (collegamento?) internet che abbia mai avuto e il peggior "supporto" tecnico (supporto?) "avuto".
    manco a dirlo con libero adesso funziona, nel 99% delle volte, tutto **perfettamente**.
    e mi costa meno.
    con me si son comportati proprio bene quelli della telecom e complimenti per la qualita'.
    e poi parliamo anche delle cabine e del fatto che hanno tolto i gettoni e che le schede costano un occhio e scadono.
    cosi' se sono alla stazione e devo telefonare minimo sono 5 mila per poi usarla solo quella volta.
    bravi!
    io sono sicuro che rimarro' con loro a farmi prendere per il culo oltre che strapagarli.
    non+autenticato
  • Ma con la liberalizzazione dell'ultimo miglio, le società di TLC non dovrebbero poter offrire in proprio anche la connettività XDSL?
    Dopotutto, se ho capito bene, il 'cavetto' da casa dovrebbe arrivare direttamente ad una centrale della società.
    Allora mi chiedo, se quello che ho detto è vero, perchè tanto polverone sulle offerte di Telecom Italia per la fornitura di XDSL alle società di TLC?
    Sono io ignorante,o sono loro incapaci?
    non+autenticato


  • - Scritto da: l'Ignorante
    > Ma con la liberalizzazione dell'ultimo
    > miglio, le società di TLC non dovrebbero
    > poter offrire in proprio anche la
    > connettività XDSL?
    > Dopotutto, se ho capito bene, il 'cavetto'
    > da casa dovrebbe arrivare direttamente ad
    > una centrale della società.
    > Allora mi chiedo, se quello che ho detto è
    > vero, perchè tanto polverone sulle offerte
    > di Telecom Italia per la fornitura di XDSL
    > alle società di TLC?
    > Sono io ignorante,o sono loro incapaci?
    non+autenticato


  • - Scritto da: l'Ignorante
    > Ma con la liberalizzazione dell'ultimo
    > miglio, le società di TLC non dovrebbero
    > poter offrire in proprio anche la
    > connettività XDSL?
    > Dopotutto, se ho capito bene, il 'cavetto'
    > da casa dovrebbe arrivare direttamente ad
    > una centrale della società.
    > Allora mi chiedo, se quello che ho detto è
    > vero, perchè tanto polverone sulle offerte
    > di Telecom Italia per la fornitura di XDSL
    > alle società di TLC?
    > Sono io ignorante,o sono loro incapaci?

    Il punto e' che tirare cavi non e' una cosa semplice: per effettuare scavi, soprattutto in città, occorrono abilitazioni particolari; l'operazione e' costosa e richiede una complessa organizzazione, di cui non credo dispongano gli attuali concorrenti di Telecom.
    E' solo una supposizione, tuttavia.


    Per la Redazione: poco fa ho erroneamente cliccato su 'invia' prima di completare il messaggio, e sono stato costretto a reimpostarlo. Se riterrete di cancellare la versione incompleta, non avro' certo motivo di protestare. Scusate l'errore.
    non+autenticato
  • Non mi sono spiegato bene.
    L'attuale cavo Telecom che da casa arriva oggi alla centrale Telecom, domani, negli stessi locali della Centrale Telecom, arriverà ad una centrale diversa (ad es Infostrada che è una delle più lamentose). Fatto questo, Infostrada potrebbe fornirmi una connessione xDSL?
    Se si, perchè pongono il problema dei prezzi di Telecom quando con circa 12.000 lire possono affittare il cavo fino a casa mia e farmi passare l'xDSL senza pagare, ad es., il traffico sul cavo?
    (come prevede il contratto di fornitura dell'HDSL di Telecom).

    - Scritto da: Colui che suppone
    >
    >
    > - Scritto da: l'Ignorante
    > > Ma con la liberalizzazione dell'ultimo
    > > miglio, le società di TLC non dovrebbero
    > > poter offrire in proprio anche la
    > > connettività XDSL?
    > > Dopotutto, se ho capito bene, il 'cavetto'
    > > da casa dovrebbe arrivare direttamente ad
    > > una centrale della società.
    > > Allora mi chiedo, se quello che ho detto è
    > > vero, perchè tanto polverone sulle offerte
    > > di Telecom Italia per la fornitura di XDSL
    > > alle società di TLC?
    > > Sono io ignorante,o sono loro incapaci?
    >
    > Il punto e' che tirare cavi non e' una cosa
    > semplice: per effettuare scavi, soprattutto
    > in città, occorrono abilitazioni
    > particolari; l'operazione e' costosa e
    > richiede una complessa organizzazione, di
    > cui non credo dispongano gli attuali
    > concorrenti di Telecom.
    > E' solo una supposizione, tuttavia.
    >
    >
    > Per la Redazione: poco fa ho erroneamente
    > cliccato su 'invia' prima di completare il
    > messaggio, e sono stato costretto a
    > reimpostarlo. Se riterrete di cancellare la
    > versione incompleta, non avro' certo motivo
    > di protestare. Scusate l'errore.
    non+autenticato
  • Il problema è che quando sei arrivato alla centrale Telecom devi poi portarti la banda di tutti i clienti attestati su quella centrale al tuo pop della città, e questo per tutte le centrali in cui decidi di fare HDSL, tieni conto che in linea teorica possono essre anche 10Mb a cliente!
    Se consideri che in una città come Milano ci saranno almeno 20 centrali capisci che l'HDSL su umbundling lo potranno fare solo gli operatori dotati di anelli in fibra che toccano tutte le centrali telecom.
    A questo aggiungi 10 mesi almeno di test degli apparati e delle soluzioni, mentre nel frattempo Telecom vende l'HDSL da mesi.
    Ora capisci perchè tutti sbraitano per avere NEL FRATTEMPO l'HDSL noleggiato dall'ex-monopolista?



    - Scritto da: l'Ignorante
    > Non mi sono spiegato bene.
    > L'attuale cavo Telecom che da casa arriva
    > oggi alla centrale Telecom, domani, negli
    > stessi locali della Centrale Telecom,
    > arriverà ad una centrale diversa (ad es
    > Infostrada che è una delle più lamentose).
    > Fatto questo, Infostrada potrebbe fornirmi
    > una connessione xDSL?
    > Se si, perchè pongono il problema dei prezzi
    > di Telecom quando con circa 12.000 lire
    > possono affittare il cavo fino a casa mia e
    > farmi passare l'xDSL senza pagare, ad es.,
    > il traffico sul cavo?
    > (come prevede il contratto di fornitura
    > dell'HDSL di Telecom).
    non+autenticato
  • E' possibile ottenere la lista dei 500?
    non+autenticato


  • da una pubblicità di Teledue:

    per ottenere la carrier preselection (così?¿)
    la richiesta verrà inviata a MammaTelecom che provvederà, in QUATTRO/OTTO SETTIMANE, a soddisfare.



    passi da gigante e morte lenta.
    non+autenticato