Claudio Tamburrino

Un italiano alla corte del pinguino

Le votazioni per il nuovo Debian Project Leader premiano un bolognese trapiantato a Parigi: Stefano Zacchiroli

Roma - A capo della distribuzione open source Debian per quest'anno vi sarà un italiano. Le elezioni del nuovo Debian Project Leader per l'anno 2010/2011 hanno infatti premiato Stefano "Zack" Zacchiroli, che ha battuto altri tre concorrenti (compresa la prima candidata donna, Margarita Manterola) oltre che il suo predecessore Steve McIntyre che per due anni di fila aveva occupato la posizione.

A votare sono stati 886 sviluppatori Debian che hanno riconosciuto il ruolo finora svolto da Zacchiroli da quando, dal marzo 2001, lavora alla distribuzione open source: si è occupato, tra l'altro, del Package Tracking System (PTS) e del Quality assurance Team ed è stato l'ideatore della Release Critical Bugs of the Week (RCBW).

Obiettivo principale che si pone nel suo mandato è quello di migliorare la comunicazione, la qualità e la partecipazione a Debian, sia come comunità che come distribuzione.
Lo attende il freeze del ramo testing di Debian e la successiva fase di stabilizzazione prima del rilascio finale di Squeeze.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàMonaco e l'ingenua marcia del PinguinoSbagliati e sprovveduti i calcoli fatti all'inizio del progetto LiMux. Il suo responsabile ha spiegato che bisognerebbe riorganizzare tutta l'infrastruttura IT della città tedesca. Nel frattempo, novità a Firenze
  • TecnologiaHymera, Linux made in Italy Una distribuzione basata su Debian, con un certo spirito di indipendenza: gira anche su chiavetta USB, su quasi qualunque PC (o Mac), e non è la classica Live
31 Commenti alla Notizia Un italiano alla corte del pinguino
Ordina