Mauro Vecchio

Steve Jobs e il porno androide

Rispondendo ad una mail di un cliente, il CEO di Apple ha suggerito a chiunque voglia contenuti osceni di comprarsi uno smartphone della concorrenza. La Mela ha un'etica

Roma - L'aveva già spiegato in un'intervista a seguito della presentazione ufficiale di iPhone 4.0 OS: Apple non ha alcuna intenzione di intraprendere la strada della pornografia. Prendendo di mira Android, il CEO della Mela Steve Jobs aveva addirittura parlato di un porn store sulla piattaforma mobile di Google, dove persino un ragazzino alle prime armi con gli smartphone potrebbe scaricare contenuti osceni.

Č ora salito alla ribalta uno dei tanti messaggi di posta elettronica spediti di recente all'indirizzo personale di Steve Jobs. Scritto da Matthew Browning, adepto di Apple dal primissimo lancio di iPhone 3GS, per aprire una discussione dal forte sapore filosofico. Secondo la missiva, la Mela deciderebbe sempre più al posto dei suoi utenti, dando loro in pasto contenuti pre-approvati, selezionati.

Browning ha citato il recente caso di Mark Fiore, il cartoonist premio Pulitzer la cui applicazione - NewsToons - era stata rifiutata da Apple in quanto potenzialmente diffamatoria. Lo stesso Steve Jobs aveva parlato di un errore, da riparare al più presto lasciando entrare Fiore nel tempio di App Store. La missiva è poi passata alla questione pornografia, bandita da Apple con una mossa da polizia della morale.
"Il ruolo di Apple non consiste nel fare da poliziotto dell'etica - ha scritto Browning - ma nel progettare e produrre fantastici gadget che facciano esattamente ciò che vuole la gente". E Steve Jobs ha risposto - non al 100 per cento una risposta originale, come riportato da TechCrunch - con la sua ormai proverbiale eloquenza.

"L'app di Fiore sarà presto disponibile nell'App Store. Si è trattato di un errore. Comunque, crediamo di avere una responsabilità etica nel mantenere il porno fuori da iPhone. La gente che desidera la pornografia può comprarsi un telefono Android".

Apple ha dunque una responsabilità etica, guidata dal suo leader in una sorta di crociata contro i contenuti osceni (almeno non quelli satirici, visto il ripristino dell'app di Fiore). Ma mentre Bill Gates lasciava il timone di Microsoft per dedicarsi alla filantropia più spinta, Steve Jobs sembra incarnare sempre più il delicato ruolo di CEO miliardario allo stesso tempo impegnato nel segnare una (poco) immaginaria linea divisoria tra bene e male, tra app giuste e app sbagliate.

A breve, la commissione al Senato per la Salute dello stato della California discuterà poi di un disegno di legge che potrebbe modificare significativamente il modo di gestire il meccanismo burocratico di trapianto degli organi. Una proposta ampiamente supportata dallo stesso Jobs, dopo le sue note vicissitudini di salute e la relativa difficoltà a trovare un donatore di fegato. Un CEO dunque impegnato quello di Apple, attivo su vari fronti della vita pubblica, in barba a lunghe code per un trapianto o ai più appassionati smanettoni.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessNessuno tocchi Steve JobsFa discutere la decisione di Apple di ritirare dai propri negozi tutti i libri pubblicati dalla Wiley. Per colpa di una biografia non autorizzata del CEO pubblicata dalla nota casa editrice
  • AttualitàApple, pulizie in vista di iPadStretta sui contenuti piccanti nell'App Store. Cupertino sembrerebbe voler allargare la proibizione anche ai riferimenti meno espliciti
159 Commenti alla Notizia Steve Jobs e il porno androide
Ordina
  • ecco perche il tipico utente Apple non ha brufoli.. non si fa le seghe.
    non+autenticato
  • Infatti l'utente apple SCOPA .!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • Apple si sta preoccupando, perché iPhone ha finalmente un concorrente degno... Android, con 60.000 telefoni venduti ogni giorno (un numero destinato a crescere, visto che sempre più produttori stanno rilasciando prodotti Android e visto che l'OS sta maturando) e un crescente gradimento da parte del pubblico, visto che è l'unico che per interfaccia utente può essere paragonato a iPhone.

    Ma soprattutto è il modello di business la differenza... in pratica è alla pari con iPhone per interfaccia, ma basato su un modello aperto.

    Fra un po' Android renderà evidenti i limiti di iPhone: Adobe sta per rilasciare Flash per Android, cosa che non succederà per iPhone (visto che la stessa Apple non vuole), e via via, grazie alla maggiore libertà, ci saranno sempre maggiori contenuti.

    Quindi Apple deve far credere alla gente che il suo modello chiuso è migliore del modello aperto... e quale modo migliore di far leva su porno, virus e via dicendo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: il signor rossi
    > Apple si sta preoccupando, perché iPhone ha
    > finalmente un concorrente degno... Android, con
    > 60.000 telefoni venduti ogni giorno (un numero
    > destinato a crescere, visto che sempre più
    > produttori stanno rilasciando prodotti Android e
    > visto che l'OS sta maturando) e un crescente
    > gradimento da parte del pubblico, visto che è
    > l'unico che per interfaccia utente può essere
    > paragonato a
    > iPhone.
    >

    Oh come no peccato tu commetta un banalissimo errore di fondo. Non ci sono cellulari prodotti di marca android. Android è l'OS ma le case produttrici sono le stesse di prima (Nokia, SE, LG ecc ecc ecc) che si rubano a turno clienti.
    Il fatto che android avanzi è dovuto al fatto che lo trovi su cellulari di marche diverse, ma è anche normale che così facendo abbia quote maggiori.



    > Ma soprattutto è il modello di business la
    > differenza... in pratica è alla pari con iPhone
    > per interfaccia, ma basato su un modello
    > aperto.

    In pratica ti sfugge il particolare di cui sopra.


    >
    > Fra un po' Android renderà evidenti i limiti di
    > iPhone: Adobe sta per rilasciare Flash per
    > Android, cosa che non succederà per iPhone (visto
    > che la stessa Apple non vuole), e via via, grazie
    > alla maggiore libertà, ci saranno sempre maggiori
    > contenuti.

    Veramente qui si vedono solo i limiti di flash indipendentemente dalla piattaforma.


    >
    > Quindi Apple deve far credere alla gente che il
    > suo modello chiuso è migliore del modello
    > aperto... e quale modo migliore di far leva su
    > porno, virus e via
    > dicendo?

    Certo, peccato che sia una bufala.
    Il porno fa guadagnare, quindi sarebbe poco sensato escluderlo.
    Dovresti chiedere agli sviluppatori per quale piattaforma rende sviluppare. Mica son fessi di sviluppare per puri assiomi filosofici come hai tu; sviluppano per le piattaforme che generano soldi e di come si chiamano poco gli importa.
    non+autenticato
  • le chiacchiere stanno a zero.
    Apple offre un buon prodotto, l'utente sa (o dovrebbe sapere) quali sono i vincoli ed in base agli stessi decidere se comprare apple o no.
    Io ho scelto "NO", preferendo roba meno bella in cambio di una maggiore liberta' nell'uso (non parlo nello specifico del prodotto X, parlo in generale), ma nessuno puo inpedire a nessuno di ficcarsi in una gabbia d'ora.
    E' una scelta concettuale, ognuno decide come gli pare.
    fine.
    non+autenticato
  • Il problema di tutto sto flame non è tanto che si chiede ai melamorsicari di non comprare Apple, ma si criticano gli ideali di Apple.
    I melamorsicari fanno propri questi ideali e si sentono attaccati personalmente.
    Ma ancora non riescono a distinguere quando si critica un prodotto perchè "non buono" nella sua forma fisica o quando si critica un prodotto perchè ci sono dietro delle realtà contorte che loro non vogliono vedere.
    Wolf01
    3342
  • L'apoteosi del qualunquismo.
    Mai lette tante frescate in così poche righe.
    non+autenticato
  • Argomenta il contrario o taci.
    Wolf01
    3342
  • Dura la vita del fanboy melamorcicaro... Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Il problema non è iphone o non iphnone. Nelle risposte è criticato principalmente il modo di fare marketing di apple delle ultime settimane, che pare quello dei venditori porta a porta dei contratti. Non si critica così un concorrente diretto facendo anche il nome, per di più dicendo cose non proprio corrente.
    Una volta erano il top nel marketing, ma ora stanno scadendo e forse sentono veramente android alle spalle.
    Lasciare per caso un iphone 4g in un bar, ridicolo. tutto studiato ahhaha
    non+autenticato
  • Analisi sempliciotta.
    non+autenticato
  • Sempliciotta lo dici a tu sorella detta alla romana e magari alla prossima ci metto anche due grafici A bocca aperta

    Potrebbe essere anche giusta la tua valutazione, ma almeno motivala che così è molto peggio di un analisi sempliciotta Occhiolino
    non+autenticato
  • Dura la vita del fanboy melamorcicaro... Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Non ci sono pagine che si appiccicano... o tasti da ripulire.
    Speriamo che le macchie sullo schermo si cancellino facilmente.
  • Quel tizio che parlava da quel immenso schermo in quella hall piena di beoti che lo guardavano...
    Dov'è il mio martello gigante da lanciare contro lo schermo ?

    (ogni riferimento ad un vecchissimo spot Apple è puramente voluto)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)