L'ADSL in UK l'ho allacciato così

Un lettore racconta come in tre giorni dalla richiesta gli sia arrivato un pacchetto con modem, filtri e istruzioni. Linea già abilitata, ha cliccato ed è partito

Roma - Gentile Redazione, ho appena finito di leggere l'incredibile lettera di Alessio sull'ADSL e vorrei anch'io dire la mia. Da qualche mese mi sono trasferito in UK, e dopo un po' di internet cafè decido di "farmi" l'ADSL. Premetto che sono un Network Administrator e che in Italia mi sono spesso confrontato con i problemi legati all'ADSL e ai Call Center.

Vado alla locale Telecom a chiedere l'attivazione del servizio (c'era una offerta anche qui), compilo il mio bel form e mi dicono che in circa 4 giorni avrei ricevuto il modem ADSL (comprato da loro) e che, visto che non avevo richiesto l'Ingegnere (!) per il montaggio del modem e l'installazione del software, la cosa era tutta lì.

Stupido io: pensavo che la signorina (tanto gentile) che mi ha fatto firmare il modulo non ne capisse niente, quindi mi aspettavo il tecnico da un momento all'altro per montarmi la famosa "scatoletta" vicino alla presa del telefono per attivare la linea.
Dopo due giorni mi arriva una busta con il nome utente e la password della connessione, e dopo tre mi arriva il modem. Ero molto stupito, ma pensai comunque "chissà adesso quanto ci vorrà prima che arrivi il tecnico". Poso la scatola con il modem e vado al lavoro (il modem è arrivato alle 8 del mattino....).

Torno a casa nel pomeriggio e apro la scatola. Trovo un foglio dove spiega come montare il modem e due filtri ADSL per la linea. Che strano, il foglio dice che basta mettere il filtro alla presa del telefono collegando il telefono stesso e il modem ASDL al filtro. Lo faccio, metto il software, collego il modem al pc e come per magìa tutto funziona!

Quello che mi chiedo io e questo: come mai in tre giorni io ho avuto l'ADSL pronta e funzionante e in Italia non bastano mesi? Non credo che sia una tecnologia diversa, la linea e i valori upload e download sono identici a quelli italiani. "Probabilmente - mi dico - ci saranno delle centrali diverse che permettono questa cosa". Parlo con un amico alla Telecom e mi dice che praticamente tutti sono ADSL ready. Basta che la società telefonica abiliti il numero di telefono e il gioco è fatto.

Non pensavo che l'Italia fosse così indietro.

Saluti,
Fabio
TAG: adsl
85 Commenti alla Notizia L'ADSL in UK l'ho allacciato così
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 34 discussioni)