HSCSD, wireless in via di estinzione?

Nokia ha appena lanciato il suo 6210 pensato per la tecnologia ultraveloce. Ma GPRS piace molto di più, tanto che Ericsson e Motorola all'HSCSD hanno deciso di non pensare più

Web (internet) - GPRS (Global Packet Radio Service) sembra proprio destinato a buttare giù dalla montagna il sistema per connessioni wireless veloci HSCSD (High Speed Circuit Switched Data), un ambiente che consente una banda di 44 kilobit al secondo. E se Nokia ha appena presentato un modello, il 6210, pensato per sfruttare l'HSCSD, Ericsson e Motorola non sembrano più ben disposti verso questa tecnologia.

La ragione che allontana alcuni grandi produttori dall'HSCSD non è soltanto l'emergere del GPRS ma anche il fatto che al contrario di quest'ultimo, la tecnologia HSCSD non sfrutta la commutazione di pacchetto ma si basa sulla gestione di slot multipli, una soluzione piuttosto dispendiosa sul lato banda e poco flessibile in vista delle novità delle tecnologie wireless.

Motorola ha confermato che per il momento non ha più intenzione di proseguire il lavoro di sviluppo su HSCSD e Ericsson si limita a prevedere che è possibile un impiego di questo sistema su un sistema ibrido GPRS/HSCSD per un palmare dotato di sistemi di connettività di cui, però, non si sa molto, a partire dalla possibile data di lancio.