Alessandro Del Rosso

RIM sfiderà iPad nel 2011

Il prossimo anno potrebbe entrare nell'arena dei tablet anche Research in Motion con un tablet basato sulla piattaforma BlackBerry. Una piattaforma che, più d'ogni altra, potrebbe rivaleggiare direttamente con quella di Apple

Roma - La febbre da tablet sembra aver contagiato anche il più compassato tra i produttori di smartphone, Research in Motion (RIM), che secondo le indiscrezioni starebbe lavorando ad una tavoletta digitale con schermo da 8,9 pollici.

Secondo le fonti il dispositivo avrà dimensioni più compatte e un profilo più sottile rispetto all'iPad di Apple, ma ciò che più lo distinguerà dai suoi concorrenti sarà il sistema operativo. Per il suo pad l'azienda canadese avrebbe infatti scelto il suo BlackBerry OS o, quanto meno, un derivato: le voci parlano di un sistema operativo "pienamente compatibile con BlackBerry OS" e capace di fornire lo stesso livello di funzionalità.

Alla base del prodotto potrebbe esserci l'imminente BlackBerry OS 6.0, il cui rilascio è stato recentemente annunciato per il terzo trimestre dell'anno in corso. La rinnovata piattaforma software di RIM introdurrà migliorie e novità praticamente essenziali per i tablet, quali il supporto a risoluzioni grafiche più elevate, un web browser degno di un PC desktop, e gesture multi-touch quali il pinch to zoom.
Ashok Kumar, analista finanziario presso Rodman Renshaw, ha dichiarato a TheStreet.com che lo slate di RIM si rivolgerà a un pubblico più vasto di quello tipicamente corteggiato dai suoi smartphone business-oriented. Se così sarà, un tablet ultrasottile basato su un sistema operativo maturo, leggero e blindato come BlackBerry potrebbe rivaleggiare con iPad in modo molto più diretto ed efficace di quanto possano fare dispositivi basati sul pingue Windows 7 o sull'ancora selvatico Android.

L'ipotetica sfida, però, non avverrà tanto presto: il primo tablet di RIM, che alcuni indicano con il nome in codice BlackPad e altri con quello di Cobalt, è atteso sul mercato non prima del 2011. L'evento in cui sarà probabilmente presentato al mondo è il Wireless Enterprise Symposium 2011, che si terrà nel corso della primavera del prossimo anno.

Alessandro Del Rosso
34 Commenti alla Notizia RIM sfiderà iPad nel 2011
Ordina
  • Vedo bene questa ondata di tablet che già comincia a bagnarci i piedi.
    Continuo a considerarlo un oggetto inutile, dal mio punto di vista e penso che dopo un entusiasmo iniziale sarà un mezzo flop, però noto una grande vitalità nella ricerca per nuovi sistemi operativi "consumer" che puntano sulla semplicità d'uso e il consumo di risorse (... più basso). Chissà che contagi anche il mondo dei computer in genere.
  • ti quoto tutto.. almeno si comincia a muovere qualcosa.. speriamo in nuove tecnologie per i prossimi anni
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > Vedo bene questa ondata di tablet che già
    > comincia a bagnarci i
    > piedi.

    Beh, io aspettavo dei tablet decenti da almeno 10 anni!


    > Continuo a considerarlo un oggetto inutile, dal
    > mio punto di vista e penso che dopo un entusiasmo
    > iniziale sarà un mezzo flop,

    Mmmm, forse no...c'è una grande domanda per questi oggetti (prova ne è il successo di aziende cinesi come Smartdevices, che, pur vendendo prodotti non troppo performanti ed un pò buggati è riuscita a creare ben 3 serie di tablet/mid in meno di 2 anni, grazie soprattutto al prezzo competitivo, sia chiaro!), e se è pur vero che la parte del leone la sta facendo Apple (inevitabilmente, visto che è una azienda con alle spalle il successo dell'iPod, iPhone e di iTunes), il resto del mercato lo farà chi riuscirà a proprorre un tablet altrettanto (nei limiti) valido, ad un prezzo possibilmente minore


    > però noto una grande
    > vitalità nella ricerca per nuovi sistemi
    > operativi "consumer" che puntano sulla semplicità
    > d'uso e il consumo di risorse (... più basso).
    > Chissà che contagi anche il mondo dei computer in
    > genere.

    Beh, alla fine però il mercato dei tablet se lo spartiranno iPhone OS ed Android, Windows 7 è destinato ad una piccola nicchia, Chrome OS idem, mentre qualche versione di Ubuntu adattata per i tablet probabilmente vedrà la luce, ma sarà certamente relegata ad una percentuale piuttosto ristretta! Per il desktop invece vedremo il solito tripolio (si dirà così?) Windows-Mac OS-Linux, ovviamente con quote da definire. Se invece i processori Arm si dovessero diffondere anche su desktop, si potrebbe assistere a delle belle sorprese...
    non+autenticato
  • coi nuovi processori probabilmente si vedranno anche variazioni di windows seven sui tablet.. probabilmente meno performanti all'inizio ma microsoft ha i soldi per poter spingere in tale direzione..
  • - Scritto da: Mela Avvelenata not logged
    > Se
    > invece i processori Arm si dovessero diffondere
    > anche su desktop, si potrebbe assistere a delle
    > belle
    > sorprese…

    Assisteremo a delle belle sorprese!
    ruppolo
    33147
  • Datemi OS 6 sullo Storm !! o un OS 5 aggiornato che che funzioni BENE.


    MAledetti...................
    non+autenticato
  • BB OS 6?

    Troppa fatica per RIM creare un sistema per nulla ispirato all'iPhone OS, eh?
  • http://www.macitynet.it/macity/articolo/iPad-negli...

    Come avevo detto, il netbook è una presa per i fondelli che ogni tanto ritorna a mietere le nuove leve.
    ruppolo
    33147
  • Saresti più credibile se citassi delle fonti un po' meno di parte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Saresti più credibile se citassi delle fonti un
    > po' meno di
    > parte.

    Eppure l'articolo inizia con "Una ricerca di Morgan Stanley..."
  • - Scritto da: alexjenn
    > - Scritto da: angros
    > > Saresti più credibile se citassi delle fonti un
    > > po' meno di
    > > parte.
    >
    > Eppure l'articolo inizia con "Una ricerca di
    > Morgan
    > Stanley..."

    persona vicina alla apple fin dagli anni 80 tale morgan stanley.. ruppolo.. cita fonti autorevoli non fud come solito dalla apple
  • - Scritto da: lordream
    > - Scritto da: alexjenn
    > > - Scritto da: angros
    > > > Saresti più credibile se citassi delle fonti
    > un
    > > > po' meno di
    > > > parte.
    > >
    > > Eppure l'articolo inizia con "Una ricerca di
    > > Morgan
    > > Stanley..."
    >
    > persona vicina alla apple fin dagli anni 80 tale
    > morgan stanley..

    Persona?
    http://en.wikipedia.org/wiki/Morgan_Stanley

    > ruppolo.. cita fonti autorevoli
    > non fud come solito dalla
    > apple

    Se non è autorevole la Morgan Stanley, cosa lo è?

    O forse il problema sta nel chi ha citato la ricerca? Per te è un problema?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: lordream
    > >
    > > persona vicina alla apple fin dagli anni 80 tale
    > > morgan stanley..
    >
    > Persona?
    > http://en.wikipedia.org/wiki/Morgan_Stanley


    Massì ruppolo, è quel Morgan Stanley che ha studiato alle magistrali, ricordi? Occhiolino
  • A si? E un linketto di conferma non lo posti?
    non+autenticato
  • "Una ricerca di Morgan Stanley..." ed era scritto nella prima riga.

    Non ci sono più i troll di una volta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Saresti più credibile se citassi delle fonti un
    > po' meno di
    > parte.

    Morgan Stanley sarebbe di parte???
    ruppolo
    33147
  • scusa.. stanley lo ricordo fin dagli anni 80 che spingeva sul mercato finanziario per convincere le banche che la apple era una azienda solida.. spingeva sempre sul financial time pronosticando aumenti dei titoli apple a livelli inverosimili.. spinge ora con previsioni senza base se non statistica facilmente smentibile.. ho quasi 50 anni ma non sono rincoglionito.. e tu mi chiedi se è di parte?.. o non sai chi è o vuoi oscurare la cosa sotto una tendina ovattata..
  • - Scritto da: lordream
    > scusa.. stanley lo ricordo fin dagli anni 80 che
    > spingeva sul mercato finanziario per convincere
    > le banche che la apple era una azienda solida..
    > spingeva sempre sul financial time pronosticando
    > aumenti dei titoli apple a livelli inverosimili..
    > spinge ora con previsioni senza base se non
    > statistica facilmente smentibile.. ho quasi 50
    > anni ma non sono rincoglionito.. e tu mi chiedi
    > se è di parte?.. o non sai chi è o vuoi oscurare
    > la cosa sotto una tendina
    > ovattata..

    Forse un po' rincoglionito lo sei, visto che queste non sono previsioni, ma dati rilevati da luglio 2009 ad aprile 2010!

    Comunque, prendendo per buono quello che hai detto, i suoi pronostici si sono rivelati esatti, quindi anche su quel fronte l'autorevolezza non si discute.
    ruppolo
    33147
  • e figli maschi.

    RIM potrebbe anche riuscire a fare qualcosa di interessante, ma non certo in breve tempo. Forse tra 3-5 anni.
    ruppolo
    33147
  • sempre se apple smette di aggiornarsi.
    non+autenticato
  • Dubito che avrà più probabilità di Android se davvero vuole estendere il target di utenza, blackberry vende smatphone utilissimi in campo businness ma pessimi da dare alle masse. Le applicazioni disponibili sono poche e costosissime (25€ per un lettore PDF che su android e iphone hai gratis) inoltre l'interfaccia sarà completamente da rifare per essere usata su un full touchscreen...
  • Concordo.
    Secondo me questi di RIM hanno scelto il modo migliore (peggiore?) per farsi del male, e anche molto....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mettiuz
    > Le applicazioni disponibili sono poche e
    > costosissime (25€ per un lettore PDF che su
    > android e iphone hai gratis) inoltre
    > l'interfaccia sarà completamente da rifare per
    > essere usata su un full
    > touchscreen...

    Hai toccato il punto chiave: le applicazioni. Se un sistema non è in grado di attrarre sviluppatori (e quindi non ha una grande base di applicazioni) quanti utenti riuscirà ad attrarre? RIM doveva muoversi più in fretta, IMHO.
    non+autenticato
  • quoto pienamente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mettiuz
    > Dubito che avrà più probabilità di Android se
    > davvero vuole estendere il target di utenza,
    > blackberry vende smatphone utilissimi in campo
    > businness ma pessimi da dare alle masse. Le
    > applicazioni disponibili sono poche e
    > costosissime (25€ per un lettore PDF che su
    > android e iphone hai gratis) inoltre
    > l'interfaccia sarà completamente da rifare per
    > essere usata su un full
    > touchscreen...

    Troppo blindato, bocciato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: Mettiuz
    > > Dubito che avrà più probabilità di Android se
    > > davvero vuole estendere il target di utenza,
    > > blackberry vende smatphone utilissimi in campo
    > > businness ma pessimi da dare alle masse. Le
    > > applicazioni disponibili sono poche e
    > > costosissime (25€ per un lettore PDF che su
    > > android e iphone hai gratis) inoltre
    > > l'interfaccia sarà completamente da rifare per
    > > essere usata su un full
    > > touchscreen...
    >
    > Troppo blindato, bocciato.

    Bocciati saranno tutti i sistemi non blindati. Vedrai.
    ruppolo
    33147
  • Analisi troppo sempliciotta, bocciato!
    non+autenticato