Claudio Tamburrino

Goggles: un mondo, uno sguardo, una lingua

Il servizio di ricerca per immagini per i dispositivi Android si arricchisce di una nuova funzione: traduzione di testi fotografati. Uno strumento utile per i turisti

Roma - Google ha aggiunto il supporto "traduzione" a Goggles, il suo servizio di ricerca per immagini per smartphone dotati di fotocamera.

Goggles, il software sviluppato a Mountain View per smartphone Android che permette di riconoscere automaticamente un'immagine fotografata attraverso la fotocamera del dispositivo, si limitava - finora - a riconoscere opere d'arte, attrazioni turistiche o libri. Con la nuova opzione, nel momento in cui verranno fotografate immagini con un testo, si potrà selezionare in punta di dita la parte di cui si desidera una traduzione: i suoi caratteri verranno estratti tramite una funzione di optical character recognition (OCR) e tradotti automaticamente.

Per il momento è disponibile solamente per la traduzione in inglese, francese, italiano, tedesco e spagnolo. Prossimi obiettivi annunciati sono il cinese, l'arabo e l'hindi.
Il livello della traduzione non sembra eccelso, ma risulta già utile come strumento da turista, per leggere le indicazioni stradali o, per esempio, i menù.
Delle difficoltà emergono nel far capire allo strumento che nell'immagine vi è del testo da tradurre, soprattutto se sono presenti caratteri non standard o uno sfondo non uniforme. Come Google Traduttore riconosce invece automaticamente la lingua.

Il servizio di Goggles permette, inoltre di tradurre anche il testo presente in un riquadro Flash eventualmente fotografato tramite screen shot di una pagina navigata, porzione altrimenti ignorata da Google Translate.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Goggles: un mondo, uno sguardo, una lingua
Ordina