Mauro Vecchio

Office 2010, sconti per gli OEM

Due alternative offerte da BigM ai vari pc maker: pagare 2 dollari per preinstallare Bing Bar e Windows Live Essentials o 5 dollari per acquisire la semplice licenza relativa al pacchetto Starter di Office

Roma - Far pagare meno per preinstallare di più. È questa, in estrema sintesi, la prossima strategia di distribuzione di Microsoft, nel tentativo di attirare una platea più vasta di clienti al suo pacchetto Office Starter 2010. Almeno stando ad un articolo apparso su ZDNet, che ha pubblicato una particolare slide fornitagli da un rivenditore ufficiale rimasto anonimo.

Una scheda di presentazione dal titolo preinstalla Office 2010 per una più grande flessibilità. Flessibilità innanzitutto di prezzo, con i vari pc maker che potranno in sostanza scegliere tra due alternative offerte da BigM. Nella prima, la possibilità di pagare due dollari per la licenza relativa al pacchetto made in Redmond, con il limite minimo di dieci.

Uno sconto a disposizione di quei produttori che accetteranno di preinstallare anche due tool targati Microsoft, ovvero Bing Bar (e dunque Bing come browser di default più MSN Home Page) e la piattaforma Windows Live Essentials, comprendente tra gli altri i servizi Mail, Messenger e Photo gallery.
Nessun dettaglio aggiuntivo è stato rivelato dalla fonte di ZDNet, che ha poi fatto luce anche sulla seconda alternativa offerta dall'azienda di Redmond. Quei pc maker che non vorranno preinstallare Bing Bar e Windows Live Essentials - bensì solo ed esclusivamente Office Starter 2010 - pagheranno una cifra più alta, pari a 5 dollari a licenza.

Sempre secondo l'articolo, Microsoft offrirà il suo pacchetto attraverso una Product Key Card, una carta a licenza unica che permetterà di sbloccare le principali feature di Office 2010. In modo da permettere ai vari utenti di eseguire l'aggiornamento alle versioni integrali della suite con maggiore semplicità e rapidità: come già accaduto con Windows 7.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle contro Office 2010Il consiglio è affidarsi al Docs di Mountain View. Perché, per lavorare tutti assieme, ispirarsi al social è sempre meglio. E poi è gratis
  • SicurezzaMicrosoft cucina patch per Windows e OfficeIl prossimo martedì Microsoft pubblicherà due bollettini di sicurezza relativi ad altrettante vulnerabilità classificate con il massimo grado di rischio. I prodotti interessati sono Windows, Office e Visual Basic for Applications
  • TecnologiaOffice 2010 pronto al debuttoAnnunciata la RTM, si concludono i lavori per questa versione. Nelle prossime settimane la suite verrà messa a disposizione di OEM e partner. I consumatori dovranno attendere giugno
113 Commenti alla Notizia Office 2010, sconti per gli OEM
Ordina
  • Fino a pochi anni fa, l'idea stessa che MS regalasse un software era una sorta di bestemmia innominabile. Da qualche tempo però qualcosa è cambiato, MS regala il Visual Studio Express... Ovvero, uno dei suoi pochi prodotti di qualità. Ora addirittura quasi regala Office, il suo secondo prodotto di punta...

    Sono tutti diventati più buoni e generosi?

    A buon intenditor... Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enterprise Profession al
    > Fino a pochi anni fa, l'idea stessa che MS
    > regalasse un software era una sorta di bestemmia
    > innominabile. Da qualche tempo però qualcosa è
    > cambiato, MS regala il Visual Studio Express...
    > Ovvero, uno dei suoi pochi prodotti di qualità.
    > Ora addirittura quasi regala Office, il suo
    > secondo prodotto di
    > punta...
    >
    > Sono tutti diventati più buoni e generosi?
    >
    > A buon intenditor... Occhiolino

    C'è poco da intendere, MS inizia ad avere alternative valide, tutto qua.
    non+autenticato
  • > C'è poco da intendere, MS inizia ad avere
    > alternative valide, tutto
    > qua.

    Alternative valide a cosa?
    Ms non e' un alternativa e' un'imposizione.
    Le alternative valide sono altre.
    non+autenticato
  • > Alternative valide a cosa?

    ai suoi software e sistemi operativi

    > Ms non e' un alternativa e' un'imposizione.
    > Le alternative valide sono altre.

    Si, se hai 15 anni forse non ricordi che una volta MS non c'era, i Mac ad esempio ci sono sempre stati eppure la "gente" ha preferito comprare i famosi windows preinstallati, della serie che da un giorno all'altro la MS è diventata dominante grazie alle famose pratica anticoncorrenziali...
    La storia è un'altra ed è molto semplice vederla chiaramente per chi ci è passato: le alternative che c'erano all'epoca o erano costose o non adeguate.
    Adesso che siamo arrivati ad un desktop decente (grazie a Canonical) ed a una suite d'ufficio adeguata (grazie a Sun) allora tutti scienziati, volevo vedervi 15 anni fa con latex o la shell per usare un gestionale o per entrare nelle case della gente.
    saluti

    PS: che sia chiaro, a me di MS non frega niente, morirà come ubuntu e openoffice, ogni cosa ha un suo ciclo...
    non+autenticato
  • > Adesso che siamo arrivati ad un desktop decente
    > (grazie a Canonical) ed a una suite d'ufficio
    > adeguata (grazie a Sun) allora tutti scienziati,
    > volevo vedervi 15 anni fa con latex o la shell
    > per usare un gestionale o per entrare nelle case
    > della
    > gente.

    Gia' mi dovevi vedere con Latex 15 anni fa e mi dovresti vedere tutt'ora con latex.
    Dimostri di essere un vero ignorante se paragoni latex ad un insulso programma da ufficio.
    Latex e' un compilatore di testi scientifici altro che Office. Quello che fai con latex in molti casi con office non lo puoi fare e quello che puoi fare lo fai nel triplo del tempo.
    non+autenticato
  • > Dimostri di essere un vero ignorante se paragoni
    > latex ad un insulso programma da
    > ufficio.

    Ma quanto sono arroganti questi universitari... avete gia realizzato che verrete pagati in noccioline? O siete ancora nella fase "io so scrivere una formula con gli integrali con latex quindi mi faranno dirigente appena mi laureo?"

    > Latex e' un compilatore di testi scientifici
    > altro che Office. Quello che fai con latex in
    > molti casi con office non lo puoi fare e quello
    > che puoi fare lo fai nel triplo del
    > tempo.

    Si vabbè... facci ridere un altro po'.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > Dimostri di essere un vero ignorante se paragoni
    > > latex ad un insulso programma da ufficio.

    > Ma quanto sono arroganti questi universitari...
    > avete gia realizzato che verrete pagati in
    > noccioline? O siete ancora nella fase "io so
    > scrivere una formula con gli integrali con latex
    > quindi mi faranno dirigente appena mi laureo?"

    > > Latex e' un compilatore di testi scientifici
    > > altro che Office. Quello che fai con latex in
    > > molti casi con office non lo puoi fare e quello
    > > che puoi fare lo fai nel triplo del tempo.

    > Si vabbè... facci ridere un altro po'.

    Bhe, se non sai di cosa parli...

    http://www.physicsforums.com/archive/index.php/t-7...

    http://forum.html.it/forum/showthread/t-1219447.ht...
    krane
    22544
  • > Ma quanto sono arroganti questi universitari...
    > avete gia realizzato che verrete pagati in
    > noccioline? O siete ancora nella fase "io so
    > scrivere una formula con gli integrali con latex
    > quindi mi faranno dirigente appena mi
    > laureo?"

    Universitari intesi come professori ordinari?
    non+autenticato
  • - Scritto da: bollito
    > > Ma quanto sono arroganti questi universitari...
    > > avete gia realizzato che verrete pagati in
    > > noccioline? O siete ancora nella fase "io so
    > > scrivere una formula con gli integrali con latex
    > > quindi mi faranno dirigente appena mi
    > > laureo?"
    >
    > Universitari intesi come professori ordinari?

    Lol... se proprio devo leccare il culo a qualche politico per un posto da fannullonepreferisco farmi nominare dirigente di qualche municipalizzata.
    non+autenticato
  • > Gia' mi dovevi vedere con Latex 15 anni fa e mi
    > dovresti vedere tutt'ora con
    > latex.
    > Dimostri di essere un vero ignorante se paragoni
    > latex ad un insulso programma da
    > ufficio.
    > Latex e' un compilatore di testi scientifici
    > altro che Office. Quello che fai con latex in
    > molti casi con office non lo puoi fare e quello
    > che puoi fare lo fai nel triplo del
    > tempo.

    Non mi sono espresso bene: il problema non è latex o la shell, il problema è che a casa della gente o nella scrivania degli impiegati non potevi metterci un client unix, mi fa senso solo a ricordarmelo però il windows95 e l'office95 ci sono arrivati prima degli altri, non c'erano alternative commerciali valide a questa "ondata", i MAC c'erano ma non se li comprava nessuno (o una manciata di persone). A mio modo di vedere non c'è stata nessuna imposizione, il prodotto MS era quello che voleva la MASSA. Sono il primo ad essere felice che oggi ci siano alternative altrettanto semplici da usare e complete come Ubuntu e OpenOffice.
    Quindi il mio non era un confronto di "potenza" ma di semplicità d'uso, esattamente come tu non vai in giro per la città con una macchina da corsa ma con una normale autovetture da strada.

    Poi il passo seguente al mio discorso è dire "ma MS è stata scorretta perchè ha affossato OS/2 ecc ecc", sarà, non voglio percorrere il solito percorso che non porta a nulla, io da comune utilizzatore non ho mai visto OS/2 in nessun scaffale (ma in alcune aziende si usava quindi volendo c'era), e poi ripeto, i MAC ci sono sempre stati, non credo che la diffusione di windows+office si debba (nel passato) solo a marketing e pirateria, semplicemente era il prodotto che andava bene a "tutti".
    Poi, lo ripeto, la ruota gira e anche l'impero MS crollerà.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > > Gia' mi dovevi vedere con Latex 15 anni fa e mi
    > > dovresti vedere tutt'ora con latex.
    > > Dimostri di essere un vero ignorante se paragoni
    > > latex ad un insulso programma da ufficio.
    > > Latex e' un compilatore di testi scientifici
    > > altro che Office. Quello che fai con latex in
    > > molti casi con office non lo puoi fare e quello
    > > che puoi fare lo fai nel triplo del tempo.

    > Non mi sono espresso bene: il problema non è
    > latex o la shell, il problema è che a casa della
    > gente o nella scrivania degli impiegati non
    > potevi metterci un client unix, mi fa senso solo
    > a ricordarmelo però il windows95 e l'office95 ci
    > sono arrivati prima degli altri, non c'erano
    > alternative commerciali valide a questa "ondata",
    > i MAC c'erano ma non se li comprava nessuno (o
    > una manciata di persone). A mio modo di vedere
    > non c'è stata nessuna imposizione, il prodotto MS
    > era quello che voleva la MASSA.

    Ti sei perso un po' di sentenze relative all'abuso di posizione dominante, ripassa ripassa...

    http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=...

    http://natonelbronx.wordpress.com/2007/03/10/stori.../

    http://www.sourcewatch.org/index.php?title=Microso...


    > Sono il primo ad
    > essere felice che oggi ci siano alternative
    > altrettanto semplici da usare e complete come
    > Ubuntu e OpenOffice.

    > Quindi il mio non era un confronto di "potenza"
    > ma di semplicità d'uso, esattamente come tu non
    > vai in giro per la città con una macchina da
    > corsa ma con una normale autovetture da
    > strada.

    > Poi il passo seguente al mio discorso è dire "ma
    > MS è stata scorretta perchè ha affossato OS/2 ecc
    > ecc", sarà, non voglio percorrere il solito
    > percorso che non porta a nulla, io da comune
    > utilizzatore non ho mai visto OS/2 in nessun
    > scaffale (ma in alcune aziende si usava quindi
    > volendo c'era), e poi ripeto, i MAC ci sono
    > sempre stati, non credo che la diffusione di
    > windows+office si debba (nel passato) solo a
    > marketing e pirateria, semplicemente era il
    > prodotto che andava bene a "tutti".
    > Poi, lo ripeto, la ruota gira e anche l'impero MS
    > crollerà.
    krane
    22544
  • Quindi la notizia è che vogliono che mettiamo le varie applicazioni on-line!
    Qua office non c'entra niente, che il 2010 è uguale al 2007, provato la beta, tranne qualche ccrocchio grafico e qualche formato in più supportato che il 2007 supporta scaricando un plug-in da meno di 50 mb.
    I pesci abboccheranno?
    O ci ritroveremo programmi da disinstallare in più ogni volta che acquisteremo un pc?
    Perché office te lo fanno provare per 3 mesi completo!
    non+autenticato
  • La tua osservazione, per partito preso, si limita solo a Office come prodotto singolo, senza considerare per esempio l'integrazione con Share Point 2010 ed Exchange 2010. Quand è che andate a lavorare? Se non ti piace MS cè un programma Open Source che risolve tutti i tuoi problemi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iPaolo

    La sua osservazione porta dritti a dire che, se le voci riportate nell'articolo sono vere, la MS sta cercando ANCORA UNA VOLTA di abusare della propria posizione dominante per eliminare la concorrenza nelle suite per ufficio e nei motori di ricerca. Usando come cavallo di troia gli sconti agli OEM.

    Tutto già visto, tutto già sentito, tutto già sanzionato.

    > considerare per esempio l'integrazione con Share
    > Point 2010 ed Exchange 2010.

    L'integrazione, la vecchia scusa che ha obbligato il mondo intero a subire Internet Explorer per un decennio...

    Tutto già visto, tutto già sentito, tutto già sanzionato.

    > Quand è che andate a
    > lavorare?

    Quanto paga MS per queste difese di ufficio? O lo fai gratis?

    > Se non ti piace MS cè un programma Open
    > Source che risolve tutti i tuoi
    > problemi.

    Se non ti piace chi critica MS, basta che smetti di navigare.
  • Non c'è tanto da "abusare", visto che la concorrenza è ancora anni luce indietro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Come si sta al barbecue senza fare pollo
    > Non c'è tanto da "abusare", visto che la
    > concorrenza è ancora anni luce
    > indietro...
    bah la concorrenza qui da me è anni luce avanti... mi ringraziano ancora che gli ho levato dalle palle exchange A bocca aperta
    non+autenticato
  • > bah la concorrenza qui da me è anni luce
    > avanti... mi ringraziano ancora che gli ho levato
    > dalle palle exchange
    > A bocca aperta

    con quale alternativa? cioè, a posto di exchange cosa avete messo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > > bah la concorrenza qui da me è anni luce
    > > avanti... mi ringraziano ancora che gli ho
    > levato
    > > dalle palle exchange
    > > A bocca aperta
    >
    > con quale alternativa? cioè, a posto di exchange
    > cosa avete
    > messo?

    C'è lui che consegna le mail a mano...
    non+autenticato
  • Eh, certo, senza exchange come si potrebbero spedire e ricevere mail?
    Io, per esempio, non so nemmeno cosa sia un'email, non avendo mai usato exchange in vita mia.
  • - Scritto da: advange
    > Eh, certo, senza exchange come si potrebbero
    > spedire e ricevere
    > mail?
    > Io, per esempio, non so nemmeno cosa sia
    > un'email, non avendo mai usato exchange in vita
    > mia.

    Un'email è un ottimo mezzo per comunicare rapidamente con altre persone, molto utile sul lavoro.
    Ora che lo sai, puoi cominciare ad usare exchange.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: Lemon
    > > > bah la concorrenza qui da me è anni luce
    > > > avanti... mi ringraziano ancora che gli ho
    > > levato
    > > > dalle palle exchange
    > > > A bocca aperta
    > >
    > > con quale alternativa? cioè, a posto di exchange
    > > cosa avete
    > > messo?
    >
    > C'è lui che consegna le mail a mano...

    Ah giusto non avrai altro MTA al di fuori di quello di exchange!

    per rispondere seriamente al commento sopra, i classici postfix+clamav+spamassassin per l'invio e la ricezione/filtraggio della posta, e dovecot per la consegna dei messaggi via pop3/imap il tutto gestito da un frontend via web per caselle/domini/alias etc chiamato postfixadmin.

    il tutto per circa un centinaio di caselle spalmate su 3 domini con una media di circa 20000 msg leciti al giorno, rispetto alla precedente installazione di exchange (che oltretutto gestiva un dominio solo) è molto piu veloce (tralascio l'aspetto spam perchè si può fare mettendo il software di cui sopra davanti ad exchange) e piu facile da gestire
    non+autenticato
  • > > C'è lui che consegna le mail a mano...
    >
    > Ah giusto non avrai altro MTA al di fuori di
    > quello di
    > exchange!

    Eh si, perchè exchange fa solo quello: gestire la posta.

    > per rispondere seriamente al commento sopra, i
    > classici postfix+clamav+spamassassin per l'invio
    > e la ricezione/filtraggio della posta, e dovecot
    > per la consegna dei messaggi via pop3/imap il
    > tutto gestito da un frontend via web per
    > caselle/domini/alias etc chiamato
    > postfixadmin.

    E chissà come sono contenti i tuoi utenti di non riuscire più a sincronizzare i calendari, di riuscire più ad organizzarsi i meeting...
    non+autenticato