Java balla sul GameBoy Advance

Attraverso una piccola scheda d'espansione la versione Advance della pocket console di Nintendo acquista la capacità di far girare giochi e programmi in Java e riprodurre file MP3

San Jose (USA) - Le potenzialità di espansione offerte dalle più recenti versioni della console portatile di Nintendo sono state sfruttate a fondo da aJile Systems, un piccolo produttore americano specializzato in processori Java.

L'azienda ha recentemente annunciato una cartridge, la JAM-ID100C, capace di portare sul Game Boy Advance e Advance SP la piena compatibilità con i programmi Java: questo si traduce nella possibilità, ad esempio, di aggiungere al già vasto parco giochi del GameBoy l'ancor più vasto bacino di giochi Java che pullulano sul Web, la maggior parte dei quali sono gratuiti.

Basato sulla piattaforma J2ME Mobile Information Device Profile (MIDP) di Sun, la cartridge di aJile è in grado di accelerare in hardware tutti i giochi e le applicazioni multimediali compatibili con la versione 1.0 e 2.0 della piattaforma MIDP e di riprodurre i file MP3.
La schedina di aJile si appoggia ad una memoria flash in formato MMC su cui l'utente può riversare programmi e musica mediante un PC con Windows e un cavo USB.

Al momento l'azienda ha rilasciato una versione per sviluppatori della JAM-ID100C che costa 199 dollari. Una versione consumer è data per imminente.

Lo scorso anno X-traFun rilasciò una cartridge per GameBoy Color ed il GameBoy Advance capace di trasformare la mini console di Nintendo in una sorta di PDA da cui navigare sul Web, creare reti wireless Bluetooth, riprodurre file multimediali e visualizzare ebook.
TAG: hw
4 Commenti alla Notizia Java balla sul GameBoy Advance
Ordina