Mauro Vecchio

Adobe: amiamo Apple, ma anche no

Pubblicata una lettera aperta dei due fondatori della software house di San José. Cupertino non può controllare il web, dal momento che è di tutti e di nessuno

Roma - Adobe ama Apple. Un messaggio enfatico, con tanto di cuore rosso e logo della software house con base a San José. Una dichiarazione sorprendente, vista la battaglia che infuria tra i padri putativa di Flash e il CEO della Mela, Steve Jobs. Ma lo stesso messaggio ha anche un seguito, decisamente meno sorprendente.

"Ma noi non amiamo - si può leggere - chiunque vi sottragga la libertà di decidere cosa creare, come farlo e cosa sperimentare sul web". Lo scontro tra Adobe e Apple sembra così continuare: dopo l'infuocata lettera aperta di Steve Jobs, è giunto il turno di Chuck Geschke e John Warnock, co-founder e chairman dell'azienda californiana.

Si intitola infatti i nostri pensieri sui mercati aperti un recente intervento dei due padri di Adobe, pubblicato sul sito ufficiale dell'azienda a stelle e strisce. Un post che, giunto alla sua conclusione, dice a chiare lettere: "Alla fine crediamo che la vera questione sia: chi ha il controllo del web? Siamo convinti che la risposta sia: tutti e nessuno. Certamente non una singola azienda".
Un nome su tutti? Apple. I due CEO di Adobe hanno infatti sottolineato come la Mela abbia adottato un approccio completamente opposto, intraprendendo un sentiero che può seriamente minacciare il prossimo capitolo della storia del web. "Il capitolo - si legge nella missiva - in cui i dispositivi mobile superano in numeri i computer, in cui ogni individuo può diventare editore, in cui si potrà accedere ai vari contenuti ovunque e in ogni momento".

La lettera ha quindi espresso una ferma convinzione: che ai consumatori debba essere garantito il libero accesso a contenuti e applicazioni. A prescindere dal tipo di computer, dal browser preferito, dal dispositivo che meglio si adatti ai loro bisogni. "Nessuna azienda - hanno continuato Geschke e Warnock - può dirvi cosa potete o non potete creare. Non importa quanto sia grande o creativa a sua volta".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàFlash su iPhone, Adobe getta la spugnaIl publisher rende nota la decisione di bloccare ogni ulteriore sviluppo sulle soluzioni di conversione tra la sua Creative Suite e le piattaforme mobile controllate da Apple. Dopo CS5 non ci saranno sequel
  • AttualitàApple contro Adobe, parte secondaLa Mela risponde alle critiche di Adobe e definisce la piattaforma Flash chiusa e proprietaria. Ma fa confusione e cita uno standard blindato figlio dell'MPEG come aperto
  • AttualitàSteve Jobs: Flash è il passato Lettera aperta del CEO: sei ragioni per dire no alla tecnologia Adobe su iPhone OS. Una dichiarazione di guerra a tutti gli effetti? Ampi stralci delle sue dichiarazioni
  • AttualitàAdobe: è tutta colpa di AppleLa lettera aperta di Jobs sarebbe solo fumo negli occhi per nascondere le vere motivazioni dell'attacco a Flash. Il CEO dell'azienda che un tempo era un'alleata prova a ribattere punto su punto
  • AttualitàAdobe e Apple, per FSF pari sonoFree Software Foundation bacchetta entrambe le società descrivendo lo scontro in atto come una guerra di territorio fra due monopolisti. Nel mentre Adobe passa ad Android e regala smartphone ai dipendenti
228 Commenti alla Notizia Adobe: amiamo Apple, ma anche no
Ordina
  • Io adoro Flash ! Grande Adobe !!! Grande Megavideo !!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Clicca per vedere le dimensioni originali

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • Apple rifiuta flash e insiste per l'adozione di standard aperti proprio anche per rompere le attuali lottizzazioni della rete e in Adobe vengono a dare lezioni di libertà, con Flash? Mi fa un po' ridere sta cosa...
    non+autenticato
  • Adobe dice una cosa ben diversa. Non e' una questione di libertà intesa come tecnologie libere ma come libertà dell'utente ad usare questa o quell'altra tecnologia. Apple come fa da un pò sceglie per l'utente. Come per dire... "ha tolto le viti e ci ha messo la colla!"
  • Sarà anche questione di semantica, resta il fatto che per una Apple che rifiuta flash esiste tutta una lista di concorrenti che non fa distinzioni e annuncia pieno supporto.
    La campagna di Adobe sembra solo la zampata di un leone ferito che non ci sta a perdere quote di mercato.
    Francamente, la tecnologia flash, sarà anche interessante per produrre contenuti interattivi, ma non capisco, oggi, che senso abbia installare un plugin terzo (e mi riferisco pure a silverlight che farà pure comodo a Microsoft, ma non capisco quale vantaggio arrechi all'utente finale), quando molti di quei contenuti posso crearli con HTML5 e Javascript. Anche la critica sulle prestazioni, migliori nel caso di flash, lascia un po' il tempo che trova. Uno sviluppo costante dello standard produce tecnologia migliore. Nessuno strumento nasce perfetto, ma migliora con la diffusione e l'impegno.
    Diciamo che fra le due polemiche, quella di Adobe mi pare la più debole.
    non+autenticato
  • Nonostante sia un sostenitore dell'open source mi chiedo perche' non possa essere l'utente a scegliere cosa e' migliore. Il miglioramento nasce proprio da questo.
  • Non capisco perché un utente non possa scegliere di acquistare un prodotto diverso se la concorrenza non soddisfa le sue aspettative. E' il mercato, dopotutto.Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: botero
    > Nonostante sia un sostenitore dell'open source mi
    > chiedo perche' non possa essere l'utente a
    > scegliere cosa e' migliore. Il miglioramento
    > nasce proprio da
    > questo.

    L'utente deve solo scegliere dallo scaffale dei negozi, al resto pensano gli ingegneri. Se no che cazzo spendiamo soldi in università per formarli?
    ruppolo
    33147
  • Il tuo mondo impacchettato non mi piace. E' antiquariato. Secondo il tuo modello personaggi come Bram Cohen, l'inventore di BitTorrent, non dovrebbero esistere dato che non sono "ingegneri". Alla fine e' semplice: sei allergico alla libertà! Ma mi pare più un plagio di mamma Apple.
  • - Scritto da: botero
    > Il tuo mondo impacchettato non mi piace. E'
    > antiquariato. Secondo il tuo modello personaggi
    > come Bram Cohen, l'inventore di BitTorrent, non
    > dovrebbero esistere dato che non sono
    > "ingegneri". Alla fine e' semplice: sei allergico
    > alla libertà! Ma mi pare più un plagio di mamma
    > Apple.

    Non sono allergico alla libertà, ma le libertà inutili non mi interessano. Se domani esce una legge che vieta di pronunciare la parola "macopare" non me ne può fregare di meno.

    In altre parole, che mi frega di poter installare un sistema operativo X in un dispositivo Y?
    In questa vita ho apprezzato di più poter accedere a Internet ovunque mi trovo. E questo l'ho potuto fare senza avere la libertà di mettere il sistema operativo X nel dispositivo Y.
    ruppolo
    33147
  • Il tuo problema è che vedi il mondo ruppolo-centrico!
  • - Scritto da: botero
    > Il tuo problema è che vedi il mondo
    > ruppolo-centrico!

    Non sono il solo, infatti le aziende non costruiscono i cellulari per cambiare lo sfondo, ma per telefonare.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: kurtz77
    > Apple rifiuta flash e insiste per l'adozione di
    > standard aperti proprio anche per rompere
    > le attuali lottizzazioni della rete e in Adobe
    > vengono a dare lezioni di libertà, con Flash? Mi
    > fa un po' ridere sta
    > cosa…

    Non solo a te, fa ridere. Infatti si sono giocati l'immagine, con questo exploit di ipocrisia.
    ruppolo
    33147
  • Articolo cattivo ma giusto sulla ridicola compagna di Adobe contro Apple su Infoworld:
    http://www.infoworld.com/d/mobilize/adobes-fake-te...
    non+autenticato
  • e, purtroppo per gli accaniti morsicatori di mele, così seguiterà:
    Android negli USA ha già letteramente MACINATO posizioni % di mercato in pochissimo tempo. Vuoi farti una applicazione per A.? ti scarichi l'sdk e vai. Fine. Senza balzelli, filosofie o meno.
    il sugello con Adobe è biologico, l'uscita del nuovo flash player 10.1,
    (http://labs.adobe.com/technologies/flashplayer10/f..., le features), infila un poderoso tappo in bocca alle osservazioni del padrone delle mele. E poi si sceglierà: flash, html5/canvas/js, per tutti i gusti.
    non+autenticato
  • steve ha sempre ragione, più toglie libertà e spenna gli utenti, più sono contenti! e se dice che una cosa non è buona o non serve, è così, si fa senza, punto.

    a loro basta avere belle mele luccicose sullo schermo e in tasca.
    non+autenticato
  • E a te basta scrivere scemenze su scemenze, tanto son gratis.
    non+autenticato
  • Superficialotto.
    non+autenticato
  • Accanito morsicatore di mele >_<
    non+autenticato
  • Superficialotto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: the_m
    > steve ha sempre ragione, più toglie libertà e
    > spenna gli utenti, più sono contenti! e se dice
    > che una cosa non è buona o non serve, è così, si
    > fa senza,
    > punto.
    >
    > a loro basta avere belle mele luccicose sullo
    > schermo e in
    > tasca.

    Grazie ad Apple sono stato libero di usare il computer anche al cesso. E ora anche in cima ad una montagna. Se non è libertà questa, cos'è la libertà?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Grazie ad Apple sono stato libero di usare il
    > computer anche al cesso. E ora anche in cima ad
    > una montagna. Se non è libertà questa, cos'è la
    > libertà?

    Io non so cosa sia la liberta' ma sicuramente non devo ringraziare Apple se posso andare al cesso con il computer, a meno che non si tratti del cesso di un Apple Store.
    non+autenticato
  • - Scritto da: plinio il vecchio
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Grazie ad Apple sono stato libero di usare il
    > > computer anche al cesso. E ora anche in cima ad
    > > una montagna. Se non è libertà questa, cos'è la
    > > libertà?
    >
    > Io non so cosa sia la liberta' ma sicuramente non
    > devo ringraziare Apple se posso andare al cesso
    > con il computer, a meno che non si tratti del
    > cesso di un Apple
    > Store.

    Beh io si, perché nel 2001 col cazzo che trovavi portatili PC con dentro il wi-fi e le antenne! E non mi sembra il caso di andare al cesso con la prolunga ethernet!
    ruppolo
    33147
  • > Beh io si, perché nel 2001 col cazzo che trovavi
    > portatili PC con dentro il wi-fi e le antenne! E
    > non mi sembra il caso di andare al cesso con la
    > prolunga
    > ethernet!


    quindi? cosa vorresti dire? ti giuro che non capisco cosa vuoi dimostrare...
    che apple ti ha dato la libertà? di cosa? del wi-fi? QUINDI? cosa diavolo c'entra con flash?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vega
    > > Beh io si, perché nel 2001 col cazzo che trovavi
    > > portatili PC con dentro il wi-fi e le antenne! E
    > > non mi sembra il caso di andare al cesso con la
    > > prolunga
    > > ethernet!
    >
    >
    > quindi? cosa vorresti dire? ti giuro che non
    > capisco cosa vuoi
    > dimostrare...
    > che apple ti ha dato la libertà? di cosa? del
    > wi-fi? QUINDI? cosa diavolo c'entra con
    > flash?

    Ti chiami the_m? Io ho risposto a lui.
    ruppolo
    33147
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)